Karlsplatz e il distretto di Wieden_ cosa vedere

Karlsplatz e il Distretto di Wieden a Vienna: Cosa vedere nel 2024

Vuoi saperne di più su Karlsplatz e sul distretto di Wieden?

Stai pianificando la tua visita e cerchi informazioni aggiornate?

In questo articolo trovi una guida completa alla visita di questa zona di Vienna. Ecco cosa scoprirai leggendo l’articolo:

  • Curiosità e cenni storici su Karlsplatz e su Wieden.
  • Cosa vedere a Karlsplatz e nei suoi dintorni (quindi il quartiere Wieden).
  • Informazioni pratiche per visitare le attrazioni di Karlsplatz, quindi orari, biglietti e ubicazione.

Sei pronta/o? Iniziamo!

Prima di iniziare…

ECCO I LINK UTILI PER IL TUO VIAGGIO A VIENNA

  • Vienna Pass: la card che ti permette di accedere GRATIS in quasi tutte le attrazioni della città e di risparmiare un sacco di soldi.

Biglietti per le attrazioni più famose

Migliori visite guidate e free tour in italiano

Dove alloggiare a Vienna

Karlsplatz e il distretto di Wieden: una panoramica su cosa aspettarsi

Quartiere Wieden e Karlsplatz, una panoramica

Iniziamo con una panoramica sul Karlsplatz e sul quartiere in cui si trova, Weiden, il quarto distretto di Vienna.

Karlsplatz non è sempre stata la piazza che vedi oggi. Originariamente, nel 1854, qui sorgeva un ponte dedicato alla celebre imperatrice Sissi.

Tuttavia, nel 1897, il ponte fu demolito per fare spazio alla piazza, che è stata in parte progettata in parte dal famoso architetto Otto Wagner.

Purtroppo, alcune delle sue idee non furono approvate, ma la sua impronta è ancora visibile, ad esempio, nella ex stazione di Karlsplatz, un capolavoro in stile Art Nouveau.

Gli edifici che si affacciano sulla piazza furono costruiti in diverse fasi, a causa delle due grandi guerre.

Nel 2006, le aree verdi di Karlsplatz furono ridisegnate e venne realizzato il Girardipark.

Cosa vedere a Karlsplatz e nei suoi dintorni?

La piazza è dominata dalla Karlskirche, un capolavoro di architettura barocca costruito per volere di Carlo VI nel 1713, per mantenere il suo voto, dopo la fine della peste.

La chiesa, con la sua spettacolare cupola e le colonne ispirate a quella romana di Traiano, è una delle visite più importanti da fare nel quartiere di Weiden.

Altre attrazioni da visitare sono il Resselpark, il curatissimo parco che ospita la chiesa, la già citata stazione di Karlsplatz, progettata da Otto Wagner.

A pochi passi da Karlsplatz, troverai inoltre il Naschmarkt, il mercato più grande e famoso di Vienna. Qui potrai assaporare le delizie culinarie locali e internazionali, e immergerti nell’atmosfera vivace e colorata del mercato.

Detto questo, continuiamo il nostro tour in questo interessante quartiere con tutte le informazioni utili per visitarlo, e poi con una descrizione più dettagliata delle attrazioni, orari, biglietti e tutto ciò che ti serve per pianificare una visita senza intoppi.

Informazioni utili per visitare Karlsplatz e dintorni

Attrazioni e biglietti

Nome AttrazionePrezzoOrariLink Acquisto Online
Karlskirche9,50€Tutti i giorni tranne la domenica dalle 9:00 alle 18:00. Domenica dalle 11:00 alle 19:00.da comprare in loco
Padiglione di Otto WagnerIngresso gratuitoAperto solo durante la bella stagione (tarda primavera e estate).ingresso libero
Palazzo della Secessione12€Dal martedì alla domenica dalle 10:00 alle 18:00. Chiuso il lunedì.da comprare in loco
NaschmarktDal lunedì al sabato dalle 6:00 alle 21:00.ingresso liber
Concerto di Vivaldi al MusikvereinDa 15€ a personaTutte le sere alle 20:00.Acquista i biglietti
Concerto di Mozart nella Sala Dorata al MusikvereinDa 59€ a personaTutte le sere alle 20:00.Acquista i biglietti

Come spostarsi con la metro a Karlsplatz

Karlsplatz è uno dei nodi centrali della traffico viennese, per questo motivo è una delle aree meglio collegate della città.

Come raggiungere Karlsplatz in metro?

  • U-Bahn: la zona è servita dalle linee U1, U2 E U4.
  • Tram: le linee 1 e 62 effettuano una fermata a Karlsplatz.

Vuoi risparmiare sui trasporti? Hai 2 opzioni a tua disposizione:

  • biglietto giornaliero: al costo di 8€ puoi utilizzare gratis metro, tram e autobus per 24 ore. Puoi fare il biglietto utilizzando gli appositi macchinari situati nelle stazioni della metro.
  • Vienna City Card: la seconda soluzione è un pass turistico che ti permette di utilizzare gratis i trasporti per un periodo da 1 a 3 giorni. Il pass da 3 giorni costa 29€ e il vantaggio è che include sconti nella maggior parte delle attrazioni. Questi vanno dal 7% al 50% (nella maggior parte dei casi si tratta di sconti del 15-20%).

Quale conviene? dipende da te. Se visiti poche attrazioni conviene il biglietto giornaliero. Se visiterai almeno 3-4 attrazioni ti consiglio la Vienna City Card.

Dove si compra? Puoi farla comodamente online su questo sito.

Vale la pena alloggiare a Karlsplatz?

Ti stai chiedendo se la zona Karlsplatz è da considerare per alloggiare a Vienna?

In questa sezione ti aiuterà a capire le caratteristiche principali del quartiere Wieden e di Karlsplatz.

La piazza si trova a pochi passi dal centro di Vienna, tant’è che per raggiungere Stephansplatz (il vero centro) ci vogliono appena 3 minuti e una fermata della metro.

Quindi a livello di posizione si tratta di un quartiere ottimo.

Oltre a questo se alloggi proprio a Karlsplatz e non nella parte più interna puoi persino muoverti a piedi per visitare buona parte delle attrazioni di Vienna.

Infine il quartiere è ottimo per coloro che amano la vita notturna. La zona pullula di locali, un paio di discoteche, e un famosissimo food market in cui mangiare e bere a prezzi decenti.

Quindi la risposta è sì, consiglio assolutamente la Karlsplatz.

Dove alloggiare? Ecco 3 ottime soluzioni:

Cosa vedere a Karlsplatz e nel quartiere Weiden

Karlsplatz, la piazza più grande di Vienna

Ovviamente la prima attrazione di cui parlare è la piazza stessa.

La piazza, una delle più grandi di Vienna, inizia a prendere forma nel XVIII secolo con la costruzione della Karlskirche, un’imponente chiesa barocca, arricchita da elementi romanico-bizantini, e commissionata dell’Imperatore Carlo VI per celebrare la fine della peste nel 1713.

Purtroppo Karlsplatz è anche uno dei principali snodi del traffico viennese, motivo per cui è spesso ingiustamente snobbata dai turisti.

La piazza riesce comunque a conservare il suo fascino grazie a monumenti importanti come il Tempio della Secessione, la già citata chiesa Karlskirche e i due padiglioni progettati da Otto Wagner in stile Jugendstil.

E adesso scopriamo nel dettaglio l’attrazione principale della piazza, la Krlskirche.

Karlskirche, la splendida chiesa barocca di San Carlo

Karlskirche, a Karlsplatz, distretto di Wieden, Vienna

Nell’angolo sud-est del Resselpark sorge la magnifica Karlskirche, chiesa del XVIII secolo costruita per volere di Carlo VI.

Il suo esterno è caratterizzato dalla sua inconfondibile cupola, circondata dalle due enormi colonne ornate da rilievi e aquile imperiali dorate.

Prima della fine della peste, Carlo VI aveva promesso che, se la pandemia fosse terminata, avrebbe costruito una chiesa dedicata a San Carlo Borromeo. E così fu: dopo la fine della peste nel 1713, per mantenere fede al suo voto, ordinò la costruzione di questa magnifica chiesa barocca.

La Chiesa di San Carlo Borromeo venne progettata da Johann Bernhard Fischer von Erlach e poi terminata dal figlio Joseph.

Le colonne all’ingresso, ispirate alla Colonna di Traiano a Roma, mostrano scene della vita del santo.

La cupola ellittica, rivestita in rame, raggiunge un’altezza di 72 metri.

All’esterno, la chiesa si presenta in tutta la sua maestosità, circondata dal verde del parco e arricchita da una scultura di Henry Moore, “Hill Arches”, installata nel 1978.

All’interno, invece, potrete ammirare l’ascensione di San Carlo Borromeo sull’altare maggiore, insieme a un incredibile numero di opere d’arte. L’interno è un trionfo di arte decorativa, con stucchi in marmo, affreschi, rilievi, statue, lavori a intarsio e sculture, il tutto arricchito da dettagli dorati.

Un ascensore panoramico permette di salire fino alla cupola, offrendo una vista ravvicinata degli affreschi che la decorano e un panorama mozzafiato sulla città.

Il biglietto d’ingresso include anche l’accesso alla cappella del Museo Borromeo e a un piccolo museo con opere d’arte religiosa e oggetti appartenuti al santo.

  • Biglietti: l’ingresso costa 8€ ed è acquistabile all’ingresso.
  • Orari: tutti i giorni tranne la domenica dalle 9:00 alle 18:00. Domenica dalle 11:00 alle 19:00.
  • Ubicazione: Karlskirche, Karlsplatz 10. Posizione su Maps

Consiglio del Guru: Molti non lo sanno ma Karlskirche ospita un interessantissimo concerto di musica classica dedicato a Vivaldi, quasi ogni sera. Il concerto in totale dura circa 1 ora, e interpreta le 4 stagioni del celebre compositore italiano.

Dove prenotare? Puoi farlo comodamente online su questo sito.

Concerto al Musikverein

Musikverein, da visitare a Karlsplatz a Vienna

A breve distanza da Karlsplatz, e non lontano dalla prestigiosa Ringstrasse, si erge il Musikverein, il più celebre tempio della musica classica di Vienna.

Da quando la Società degli Amici della Musica a Vienna (Gesellschaft der Musikfreunde in Wien) ha iniziato a utilizzare il Musikverein come sala da concerto nel 1812, il luogo ha accolto numerosi artisti e compositori famosi, tra cui Beethoven, Bernstein, Abbado, Salieri, Strauss, Mahler, Liszt e Brahms.

All’interno del Musikverein, la Sala Grande, o Sala Dorata, è nota per il suo arredo sfarzoso: il soffitto è decorato con Apollo e le muse e le colonne sono realizzate a sembianza di donna.

Questo magnifico ambiente, invidiato per la sua acustica eccezionale, ospita ogni anno il Concerto di Capodanno dell’Orchestra Filarmonica di Vienna, trasmesso in mondovisione.

Il teatro è suddiviso in totale in 5 sale: la già citata Sala Dorata, la Sala di Vetro, la Sala di Metallo, la Sala di Pietra e la Sala di Legno.

Il Musikverein ospita anche un celebre negozio di pianoforti che offre la possibilità di ammirare e acquistare i rinomati pianoforti Bösendorfer, apprezzati da compositori del calibro di Brahms, Strauss e Mahler, e fornitori della corte imperiale fin dal 1828.

Il mio consiglio è quello di partecipare a un concerto, in modo da vivere appieno l’esperienza del Musikverein.

I concerti che ti consiglio sono:

  • Concerto di Mozart nella Sala Dorata: concerto svolto da un orchestra di 30 famosi musicisti con le opere più famose di Mozart e di Strauss. Da prenotare con largo anticipo online in modo da trovare posto.
  • Concerto di Vivaldi: meno “prestigioso” rispetto al concerto di Mozart ma comunque un’ottima opportunità per vivere un’esperienza al Musikverein. l’unico consiglio che mi sento di darti è di non acquistare l’opzione più economica perché non potrai vedere l’orchestra, ma solo ascoltarla. Anche questo concerto è da prenotare con largo anticipo comodamente online. Impossibile trovare posto in giornata.

Stazione di Karlsplatz

Stazione di Karlsplatz

Passeggiando per Karlsplatz, non potrai fare a meno di notare il Padiglioni Otto Wagner Karlsplatz, noto anche come Stadtbahn-Pavillons. Questi padiglioni, costruiti intorno al 1900 per la nuova Stadtbahn, la ferrovia urbana, sono famosi per il loro design in stile Art Nouveau, o Jugendstil, tipico delle opere di Otto Wagner.

Caratterizzati dai distintivi colori verde mela, oro e bianco, questi padiglioni sono forse il più impressionante esempio dell’architettura ferroviaria di Wagner.

Attualmente, uno dei padiglioni ospita una piccola mostra permanente dedicata all’architetto, mentre l’altro è stato convertito in un caffè.

Esternamente, i padiglioni di Karlsplatz si distinguono per il motivo dorato del girasole e l’arco d’ingresso decorato. All’interno, lo schema di colori continua, con un caratteristico pavimento a scacchi.

Nel padiglione ovest, come ho già detto, troverai l’esposizione dedicata a Otto Wagner.

Questa occupa appena tre piccole stanze fuori dalla sala d’ingresso e ti guiderà attraverso vari aspetti del lavoro e della vita di Wagner, grazie a foto e disegni delle stazioni Stadtbahn al momento della loro apertura, immagini delle sue altre grandi opere (alcune delle quali ormai distrutte), un modello della sua famosa chiesa Steinhof Kirche e ritratti dell’architetto.

Un mini negozio completerà la tua visita, permettendoti di portare a casa un piccolo souvenir che riproduce la bellissima stazione.

  • Biglietti: ingresso gratuito
  • Orari: la stazione è aperta solo durante la bella stagione (tarda primavera e estate).
  • Ubicazione: a pochi passi dalla stazione della metropolitana di Karlsplatz. Posizione su Maps

Il Palazzo della Secessione: un capolavoro dell’Art Nouveau a Vienna

Un’altra visita imperdibile nel quartiere Weiden e nei pressi di Karlsplatz è sicuramente il Palazzo della Secessione (o Secession), un emblematico edificio in stile Art Nouveau, costruito tra il 1897 e il 1898 dall’architetto Joseph Maria Olbrich, esponente della corrente secessionista e allievo di Otto Wagner.

L’edificio fin dalla sua costruzione era destinato ad ospitare le mostre degli artisti secessionisti, e tutt’oggi svolge questo ruolo.

A livello architettonico, il Palazzo della Secessione è particolarmente noto per la sua cupola, costituita da migliaia di foglie in rame rivestite da lamine d’oro, un elemento di grande originalità decorativa.

Non appena giunti sul posto, si rimane affascinati dalla facciata dell’edificio, dalle sue pareti lisce e quasi prive di decorazioni, e dalle porte e finestre che si aprono con tagli netti e decisi.

L’ingresso, arretrato rispetto ai massicci blocchi di pietra che richiamano i piloni monumentali dei templi egizi, attira lo sguardo del visitatore verso l’interno.

Le sale espositive interne si distinguono per la loro austerità e praticità. L’area può essere modulata a seconda delle esigenze grazie a tramezzi, mentre la cupola illumina dall’alto, in maniera totalmente naturale, gli spazi espositivi.

Cosa vedere all’interno? Nel Palazzo della Secessione, l’opera più famosa è il Beethovenfries, una delle opere più importanti di Gustav Klimt, a cui è stata dedicata una sala, e che potrai ammirare ascoltando la Nona sinfonia di Beethoven.

  • Biglietti: ingresso costa 12€.
  • Orari: dal martedì alla domenica dalle 10:00 alle 18:00. Chiuso il lunedì.
  • Ubicazione: Friedrichstraße 12. Posizione su Maps

Naschmarkt, visita imperdibile per gli amanti del cibo

Naschmarkt, quartiere Wieden, Vienna

A due passi da Karlsplatz, nel quartiere di Wieden tra le strade Linke Wienzeile e Rechte Wienzeile, si estende il Naschmarkt, il più grande e famoso food market di Vienna.

Fondato nel 1770 come mercato del latte, il Naschmarkt si sviluppava originariamente ai piedi di una grande proprietà aristocratica al di fuori delle mura cittadine.

Negli ultimi cinquant’anni, il mercato si è rinnovato, arricchendosi di caffè e ristoranti che si affiancano alle tradizionali bancarelle di cibo.

Oggi, il Naschmarkt è diventato un punto di riferimento per giovani, appassionati di cibo e turisti, con ristoranti e bancarelle che offrono sia cibo viennese che di altre nazioni (specialmente turco) e anche ottime caffetterie specializzate in brunch.

Il Naschmarkt si articola lungo due viali principali: uno dominato da ristoranti, l’altro da negozi di alimentari e bancarelle. Vi si trovano decine di stand fissi e padiglioni, oltre a bancarelle temporanee che offrono una varietà sempre nuova di prodotti.

Dove mangiare a Karlsplatz, Vienna

Come avrai capito, la zona intorno a Karlsplatz ospita il miglior mercato alimentare di Vienna. Si estende per circa 500 metri e ospita più di 120 bancarelle fisse e altre temporanee, oltre a diversi ristoranti e pub.

Ecco alcuni dei posti che ho avuto modo di provare e che ti consiglio:

  • Naschmarkt Deli: ristorante turco-viennese che offre molte opzioni per vegani e vegetariani, con porzioni generose, prezzi onesti e personale gentilissimo. Posizione su Maps
  • Tewa: ottimo ristorante di cibo orientale e in particolare iraniano. Anche in questo caso, ottimi prezzi (ovviamente, per Vienna) e personale molto gentile. L’unica cosa da tenere a mente è che non accettano pagamenti con carta di credito/debito. Posizione su Maps

ASPETTA! HO UN ULTIMO CONSIGLIO PER TE

Hey ciao! Prima di andare volevo dirti che…

Vienna, per quanto riguarda attrazioni e attività, ha tantissimo da offrire. Tra le esperienze più interessanti e accessibili (che costano quasi 0€), non posso fare a meno di consigliarti i free tour della città!

Cos’è un free tour?

Si tratta di una visita guidata che puoi prenotare gratuitamente.

Dopo avervi partecipato, se la visita è stata di tuo gradimento, puoi lasciare una mancia alla guida (la cifra la scegli tu).

Fantastico, no?

Ecco i due migliori free tour a cui ho presto parte a Vienna:

Free Tour del Centro Storico di Vienna (In Italiano)

Il free tour più interessante (e richiesto) di Vienna. Ti porterà alla scoperta di alcune delle attrazioni più iconiche della città, arricchite da numerose chicche e aneddoti, grazie alla guida, Alessandra, che è tanto simpatica quanto preparata.

Questo free tour è prenotabile solo online su questo sito.


Free Tour Serale di Vienna (In Inglese)

Preferisci ammirare la città durante la sera? Nessun problema! Questo free tour ti porterà alla scoperta del centro di Vienna in uno dei suoi momenti più magici, quando il sole tramonta e le luci della città cominciano a illuminare gli splendidi edifici del centro storico.

Anche questo free tour è prenotabile solo online su questo sito.


Articoli simili

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.