Cosa vedere a Vienna in 7 giorni
·

Cosa Vedere a Vienna in 7 Giorni: Itinerario + Mappa + Tips 2024

Vuoi sapere cosa vedere a Vienna in una settimana? Cerchi un itinerario completo e aggiornato?

Sei nel posto giusto! In questo articolo trovi un itinerario dettagliato scritto dopo aver vissuto nella capitale austriaca.

L’itinerario include:

  • Una mappa per ogni giorno dell’itinerario, con tutte le attrazioni e il percorso da seguire.
  • Dettagli storici, aneddoti e curiosità per ciascuna attrazione.
  • Consigli su cosa vedere nei dintorni di Vienna in 7 giorni.
  • Tanti consigli pratici e aggiornati dati dalla mia esperienza a Vienna.

Pronta/o per questo maxi itinerario che ti permetterà di scoprire il meglio della capitale austriaca? Sì? Iniziamo!

Prima di iniziare…

ECCO I LINK UTILI PER IL TUO VIAGGIO A VIENNA

  • Vienna Pass: la card che ti permette di accedere GRATIS in quasi tutte le attrazioni della città e di risparmiare un sacco di soldi.

Biglietti per le attrazioni più famose

Migliori visite guidate e free tour in italiano

Dove alloggiare a Vienna

Giorno 1: l’Innere Stadt e Hofburg

Cento di Vienna

Questo primo giorno lo dedichiamo al quartiere Innere Stadt, il centro storico di Vienna, e in particolari ad alcune delle sue attrazioni più iconiche, come Stephansom (Duomo di Santo Stefano) e l’Hofburg.

Ecco l’itinerario di oggi con mappa e attrazioni:

  • Stephansdom (Duomo di Santo Stefano) e Dom Museum
  • Graben, Kohlmarkt e Hoher Markt
  • Ankeruhr
  • Hofburg e il Museo di Sissi
  • Biblioteca Nazionale Austriaca
  • Bermudadreieck

Alloggiare in questa zona di Vienna?

Se è la prima volta che visiti Vienna e ami camminare molto a piedi, si tratta senza dubbio della zona migliore in cui soggiornare nella capitale austriaca.

I prezzi sono tuttavia un 20-30% più alti rispetto alle altre zone limitrofe.

Dove dormire? Ecco 3 ottime opzioni:

Visita il Duomo di Santo Stefano e Dom Museum

Vista dal Duomo di Santo Stefano, Vienna in 7 giorni

Il nostro itinerario di 7 giorni a Vienna inizia in quella che è la piazza più importante della città, Stephansplatz. Qui sorge la prima tappa di questo tour, il maestoso Duomo di Santo Stefano, simbolo indiscusso della città.

Il tempio, costruito in stile gotico, è caratterizzato da una enorme torre (quella sud) alta ben 136 metri, visibile da quasi tutto il centro di Vienna.

Cosa vedere al suo interno? Per prima cosa, sali su una delle due torre o su entrambe. Personalmente, ti consiglio la torre nord che è servita da un ascensore, per quella sud invece dovrai fare 343 scalini (circa 15 minuti di salita).

Altre aree interessanti da esplorare sono:

  • Navata centrale con pulpito tardo-gotico
  • Altare maggiore barocco con la raffigurazione del martirio di Santo Stefano
  • Cripta con le tombe di importanti personaggi storici, come il duca Rodolfo IV

Completa l’esperienza con una visita al vicino Dom Museum, che custodisce preziosi tesori sacri e opere d’arte legate alla cattedrale e all’arcidiocesi di Vienna. Non perderti il ritratto di Rodolfo IV, considerato il più antico e realistico ritratto occidentale.

Curiosità: la Torre Nord ospita una enorme campana conosciuta come Pummerin. Si narra che questa sia stata costruita utilizzando il bronzo dei cannoni turchi catturati durante l’assedio di Vienna del 1683.

  • Biglietti: il biglietto per tutte le aree costa 25€ e include le 2 torri, una visita guidata alle catacombe, il Dom Museum e l’audioguida. Il biglietto è acquistabile online su questo sito.
  • Orari: dal lunedì al sabato dalle 9:00 alle 11:30 e dalle 13:00 alle 16:30. Domenica e festivi dalle 13:00 alle 16:30.
  • Dove si trova: Stephansplatz 3. Posizione su Maps.

Viali principali del centro, Graben, Kohlmarkt e Hoher Markt

Graben, Vienna in un itinerario di 7 giorni

Prossima tappa? Fai una passeggiata nei viali più iconici del centro. In particolare Graben, Kohlmarkt e Hoher Markt, che insieme formano la cosiddetta “U d’oro” di Vienna.

Parti da Graben, l’elegante strada pedonale fiancheggiata da maestosi palazzi. Non perderti la Colonna della Peste al centro, un monumento barocco eretto nel 1679 per celebrare la fine della terribile epidemia di peste che colpì la città.

Ammira le due fontane ai lati, dedicate a San Giuseppe e San Leopoldo.

Poi prosegui verso Kohlmarkt, un tempo mercato del carbone e oggi paradiso dello shopping, con boutique di importanti marchi internazionali e storici negozi viennesi come la pasticceria Demel.

Svolta infine su Hoher Markt, una delle piazze più antiche di Vienna. Al centro di questa piazza si trova la Vermählungsbrunnen (Fontana Nuziale), una monumentale fontana barocca in pietra e bronzo costruita tra il 1729 e il 1732 su commissione dell’imperatore Leopoldo I per celebrare il ritorno del figlio Giuseppe dalla guerra. Qui troviamo la prossima attrazione del nostro itinerario.

Ankeruhr, l’ingegnoso orologio con racchiude la storia di Vienna

Ankeruhr a Vienna

L’Ankeruhr, situata proprio a Hoher Markt, è un affascinante orologio in stile Art Nouveau realizzato nel 1914 su commissione della compagnia di assicurazioni Anker.

Oltre alla bellezza a livello estetico, l’Ankeruhr si distingue per le sue caratteristiche uniche. Infatti, al suo interno ospita 12 figure in rame colorato che rappresentano personaggi chiave della storia austriaca, ordinati in maniera cronologica, dall’imperatore romano Marco Aurelio al compositore Franz Joseph Haydn.

Ogni ora, uno dei personaggi esce e inizia a sfilare davanti al quadrante dell’orologio con tanto di musichetta.

Ma il vero spettacolo avviene a mezzogiorno, quando tutte le 12 figure sfilano insieme in una sorta di parata storica.

Curiosità del Guru: l’orologio è anche ricco di simbolismi e allegorie sul tema del tempo che passa e della fugacità della vita umana. Ai lati del sole centrale si trovano le figure della Vita e della Morte, mentre alla base ci sono Adamo, Eva, un angelo e il diavolo.

Esplora l’Hofburg e il Museo di Sissi

Palazzo Hofburg

Prossima tappa? Una delle attrazioni più importanti di Vienna. Hofburg è stata per secoli la residenza invernale degli Asburgo e il centro del potere austriaco.

Si tratta di un vasto complesso, che comprende diversi edifici costruiti tra il XIII e il XX secolo, ospita diverse attrazioni. Il mio consiglio è quello di visitare almeno il palazzo principale che ospita queste 3 attrazioni:

  • Il Museo di Sissi, dedicato all’affascinante figura dell’imperatrice Elisabetta, moglie di Francesco Giuseppe. Qui potrai scoprire la vera storia di Sissi attraverso oltre 300 oggetti personali, ritratti e documenti che sfatano il mito creato dai film.
  • I Kaiserappartements, cioè gli appartamenti imperiali dove hanno vissuto Francesco Giuseppe e Sissi. Passeggiando tra le 24 stanze riccamente decorate, potrai immaginare la vita quotidiana degli Asburgo. Tra le stanze che ho apprezzato maggiormente sono la Sala delle Udienze, dove si dice che Francesco Giuseppe ricevette quasi 260.000 persone nel corso della sua vita, e poi il salotto e la camera da letto dell’imperatrice Elisabetta.
  • La Silberkammer, che custodisce una parte delle preziose collezioni di argenteria di corte risalenti al XV secolo. Qui potrai ammirare lo sfarzo dei banchetti imperiali attraverso oltre 7.000 oggetti in argento, porcellana e cristallo.

Ecco tutte le info per pianificare la tua visita:

  • Biglietti: i biglietti costano 17,5€ a persona e sono acquistabili sul sito ufficiale.
  • Orari: tutti i giorni dalle 8:00 alle 18:00.
  • Dove si trova: Michaelerplatz.

Visita la Biblioteca Nazionale Austriaca

Biblioteca Nazionale Austriaca

Un’altra attrazione imperdibile in questo primo giorno a Vienna è la Biblioteca Nazionale Austriaca, considerata una delle biblioteche più grandi e antiche del mondo.

L’edificio ospita diverse attrazioni, ma quella che mi ha colpito maggiormente è senza dubbio la spettacolare Prunksaal (Sala di Gala), lunga quasi 80 metri e alta 20, con una cupola riccamente affrescata, con “Apoteosi di Carlo VI”, circondata da rappresentazioni delle virtù e delle arti.

Ai lati noterai enormi scaffali in legno di noce intagliato, alti fino al soffitto, che corrono lungo le pareti e contengono oltre 200.000 libri antichi rilegati in pelle e oro.

La maggior parte dei quali copre i periodi che vanno dal 1500 al 1850. Anche se alcuni documenti come il Codex Vindobonensis e i Dioscuri di Vienna risalgono a molto prima.

Consiglio del Guru: esplora anche i musei della biblioteca, e in particolare il Museo dei Papiri e il Museo dei Mappamondi, tutti situati all’interno dello stesso edificio.

  • Biglietti: la biblioteca costa 10€ a persona, e i due musei che ho citato vengono 5€ a museo. Trovi i biglietti sul sito ufficiale.
  • Orari: dal martedì alla domenica dalle 10:00 alle 18:00.
  • Ubicazione: Josefsplatz 1.

Trascorri una serata a Bermudadreieck

Per concludere al meglio questa prima giornata del nostro itinerario di 7 giorni a Vienna, prendi la metro da Stephansplatz a Schwedenplatz.

La nostra prossima tappa è il famigerato Bermudadreieck, o Triangolo delle Bermuda. Di cosa si tratta? Di una delle aree più famose per la vita notturna.

Il nome deriva dal fatto che la zona è ricca di stradine che si intrecciano tra di loro, e specialmente dopo aver bevuto, è facile perdersi. Le vie principali che formano il Bermudadreieck sono Seitenstettengasse, Sterngasse e Rabensteig, qui troverai la maggior concentrazione di bar e pub del centro.

Free tour del centro di Vienna

Uno dei modi migliori per visitare il centro di Vienna e approfondirne la storia, è di prendere parte a un free tour.

Cos’è un free tour? Una visita guidata che puoi prenotare gratuitamente. E una volta terminato, se hai gradito, puoi lasciare una mancia a tuo piacimento (anche 5€).

Secondo me è il modo migliore per conoscere la città, senza spendere una fortuna. Per questo prendo parte a un free tour ogni volta che visito una nuova città.

Questo è il free tour che ti consiglio. Nel mio caso la guida è stata Germana.

Preparatissima e molto brava a tenere alta l’attenzione per tutta la durata del tour.

Dove prenotare? gratis su questo sito.

Giorno 2: Musei più importanti del centro e Ringstrasse

Visitare Vienna in 7 giorni

Il secondo giorno del nostro itinerario di 7 giorni a Vienna è dedicato ad alcuni dei musei più importanti della città, come ad esempio l’Albertina oppure il Museo di Storia dell’Arte. Successivamente visiteremo la via monumentale conosciuta come Ringstratte, che ospita alcuni degli edifici più importanti di Vienna.

Ecco la mappa e le attrazioni di oggi:

  • Café Central
  • Museo Albertina
  • Kunsthistorisches Museum
  • Naturhistorisches Museum
  • Ringstrasse

Alloggiare in questa zona di Vienna?

Altra ottima zona che consiglio in particolare a chi ama visitare i musei è quella di Neubau. Zona che ospita buona parte dei musei della città.

I prezzi sono leggermente più bassi rispetto al centro, e la zona è ben collegata e ottima anche per chi ama lo shopping e i ristoranti particolari.

Dove dormire? Ecco 3 ottime opzioni:

Inizia la giornata all’iconico Café Central

In pieno centro, sulla Herrengasse, troviamo il famosissimo Café Central.

Fondato nel 1876, questo elegante locale divenne rapidamente un punto di ritrovo per intellettuali, artisti e pensatori dell’epoca, tra cui Sigmund Freud, Leon Trotsky, Arthur Schnitzler, Hugo von Hofmannsthal e molti altri.

All’interno, l’atmosfera è quella tipica dei caffè viennesi di fine ‘800, con un’eleganza senza tempo e un’aria bohémienne.

Cosa prendere? Un dolce come il Gugelhupf (un dolce a forma di ciambella), la Sachertorte oppure un Apfelstrudel (strudel di mele). Accompagna il tutto con un caffè (evita l’espresso), come ad esempio il tradizionale Wiener Melange, un caffè simile al cappuccino ma con un aroma più delicato. O in alternativa puoi provare la cioccolata calda con panna.

Consiglio del Guru: generalmente c’è da fare un po’ di coda per riuscire ad entrare, tuttavia, io sono andato al mattino presto intorno all’orario di apertura è non ho dovuto attendere. Per questo ti consiglio di andare verso le 8:00 o comunque non oltre le 9:00.

Esplora il Museo Albertina

Dopo esserci ricaricati al Café Central, iniziamo con il primo importantissimo museo di questa giornata dedicata proprio alle gallerie di fama mondiale.

Il Museo Albertina, si trova a pochi passi dallo Staatsoper, ed è uno dei musei più prestigiosi della città.

Si trova nell’imponente Palazzo dell’Arciduca Alberto e vanta una delle più grandi collezioni di grafiche al mondo, con oltre un milione di opere che spaziano dal tardo gotico ai giorni nostri, anche se per ovvi motivi le opere esposte sono molte meno.

Tuttavia, il pezzo forte (almeno per me) è stata la meravigliosa Collezione Batliner, che comprende capolavori dell’impressionismo francese, dell’espressionismo tedesco, del Cubismo e di diverse altre correnti fino alla metà del ‘900, con opere di Monet, Degas, Cézanne, Picasso e tanti altri nomi altisonanti.

Oltre a questo, il Museo Albertina ospita sempre mostre temporanee di grande importanza, con artisti internazionali di fama mondiale.

Curiosità: lo sapevi che il nome “Albertina” deriva dal fondatore del museo, il Duca Alberto di Sassonia-Teschen, genero dell’imperatrice Maria Teresa? Fu lui a iniziare la collezione nel XVIII secolo, che poi fu ampliata dai suoi successori.

Ecco tutte le informazioni per visitare l’Albertina:

  • Biglietti: per gli adulti è di 19,90€; per gli studenti fino a 26 anni e per gli over 65, il costo è ridotto a 15,90€. I minori di 19 anni hanno diritto all’ingresso gratuito. Qui trovi i biglietti salta la fila.
  • Orari: dalle 10:00 alle 18:00 il lunedì, martedì, giovedì, sabato e domenica. Il mercoledì e il venerdì, l’orario si estende fino alle 21:00.
  • Dove si trova: L’indirizzo è Albertinaplatz 1. Davanti all’Opera di Vienna. Posizione.

Visita il Kunsthistorisches Museum

Kunsthistorisches Museum, da visitare a Vienna in una settimana

Cosa vedere a Vienna in 7 giorni? La nostra prossima tappa è il museo più importante dell’Austria e senza dubbio uno dei più importanti al mondo.

Il Kunsthistorisches Museum, o Museo di Storia dell’Arte, ospitato in un sontuoso palazzo neorinascimentale a pochi passi dalla Ringstrasse, custodisce le ricchissime collezioni d’arte accumulate nei secoli dalla dinastia degli Asburgo, con capolavori che spaziano dall’antichità egizia al tardo XVIII secolo.

Il museo è molto grande, per cui per visitarlo ti consiglio di dedicare almeno 2-3 ore.

Alcune delle aree imperdibili sono:

  • La Pinacoteca, con dipinti dei più grandi maestri europei come Raffaello, Tiziano, Caravaggio, Rembrandt e la più ampia raccolta al mondo di opere di Pieter Bruegel il Vecchio.
  • La Kunstkammer, una delle più significative “camere delle meraviglie” al mondo, con rarità, curiosità e capolavori di oreficeria, scultura e arti decorative dal Medioevo al Barocco.

Curiosità: davanti al Kunsthistorisches Museum si trova un edificio identico che ospita il Naturhistorisches Museum, si fronteggiano simmetrici sulla Maria-Theresien-Platz ed è difficile distinguere l’uno dall’altro (io ho sbagliato museo la prima volta!)

  • Biglietti: 21€ per gli adulti, 18€ per gli studenti universitari con tessera e gli over 65, gratis per i minori di 18 anni. Il biglietto è acquistabile online su questo sito.
  • Orari: tutti i giorni dalle 10:00 alle 18:00.
  • Ubicazione: Maria-Theresien-Platz (indicazioni)

Scopri il Museo di Storia Naturale di Vienna

Scheletro di dinosauro presso il Museo di Storia Naturale di Vienna

Il Museo di Storia Naturale di Vienna, o il Naturhistorisches Museum come ti ho accennato, si trova proprio di fronte al Museo di Storia dell’Arte in un edificio identico e speculare.

Il museo, uno dei più importanti al mondo nel suo genere, ospita ben 30 milioni di reperti che abbracciano la biologia, le scienze della terra, l’antropologia e l’archeologia.

Per me, è stata una delle visite più interessanti e allo stesso tempo divertenti fatte nella capitale austriaca. Consiglio il museo a tutti, sia alle famiglie (i bambini lo ameranno) che a coppie, singoli e gruppi di amici.

Gran parte della collezione si articola su un singolo piano che è suddiviso in diverse macro aree. Potrai ammirare ad esempio:

  • La Sala dei Dinosauri, dove scheletri giganti e un allosauro a grandezza naturale ti faranno rivivere l’era dei grandi rettili.
  • Le Collezioni Preistoriche, con la celebre “Venere di Willendorf“, statuetta di 29.500 anni fa considerata un capolavoro della scultura del Paleolitico.
  • Le Collezioni Zoologiche, con una miriade di animali imbalsamati, incluse specie rare ed estinte.
  • La Collezione di Gemme, con smeraldi, cristalli, diamanti e quarzi che ti abbaglieranno con il loro splendore.

Ecco tutte le info per visitarlo:

  • Biglietti: Adulti €16, gratis per bambini e adolescenti sotto i 19 anni.
  • Orari: Aperto dal mercoledì al lunedì, 9:00 – 18:00; mercoledì fino alle 20:00.
  • Ubicazione: Maria-Theresien-Platz (indicazioni)

Esplora la Ringstrasse a piedi o in tram

Parlamento di Vienna sulla Ringstrasse

Entrambi i musei che abbiamo appena visitato si trovano a pochi passi dalla Ringstrasse, il maestoso boulevard circolare che abbraccia il centro storico di Vienna.

Questo viale, che tra virgolette è stupefacente, venne costruito a partire dal 1857 per volere dell’imperatore Francesco Giuseppe I sulle ceneri delle antiche mura medievali.

Una delle cose da fare assolutamente se visiti Vienna per una settimana è passeggiare lungo il viale, o attraversarlo in tram (io ti consiglierei di passeggiare).

La Ringstrasse è famosa perché ospita alcuni degli edifici più importanti della città.

Tra questi, ad esempio, il Parlamento costruito in stile neoclassico, il meraviglioso e imponente Rathaus (municipio) in stile neogotico, l’Università di Vienna in stile neorinascimentale e ovviamente l’iconico Staatsoper che abbiamo già visto mentre eravamo in visita all’Albertina.

Consiglio del Guru: se non puoi o non hai voglia di farti una lunga camminata, puoi attraversarlo prendendo il tram 1, 2 o D.

Giorno 3: Schonbrunn, Neubau e MuseumQuartier

Giorno 3, itinerario di 7 giorni a Vienna

Il terzo giorno del nostro itinerario di 7 giorni a Vienna è dedicato all’esplorazione del maestoso Palazzo di Schönbrunn, ex residenza estiva degli Asburgo, e dei suoi splendidi giardini.

Nel pomeriggio, ci sposteremo nel vivace quartiere di Neubau per visitare il celebre MuseumQuartier, uno dei più grandi complessi culturali al mondo.

Ecco la mappa e le attrazioni di oggi:

  • Palazzo di Schönbrunn
  • Giardini del Palazzo di Schönbrunn e Gloriette
  • Zoo di Schönbrunn (opzionale)
  • Haus des Meeres (opzionale)
  • MuseumQuartier

Alloggiare in questa zona di Vienna?

Personalmente sconsiglio la zona di Schönbrunn, visto che ospita poche attrazioni (anche se molto importanti) e si trova a una certa distanza dal centro e dagli altri quartieri importanti.

Neubau invece, che visiteremo dopo Schönbrunn, è ottima. Ne ho parlato poco fa. Questi sono gli hotel che ti avevo consigliato, nel caso ti fosse sfuggito:

Dedica la mattinata alla visita del Palazzo di Schönbrunn

Castello di Schonbrunn, Vienna

Cosa vedere a Vienna in 7 giorni? Iniziamo questo terzo giorno visitando l’attrazione più importante dell’Austria.

Si tratta del Palazzo di Schönbrunn, ex residenza estiva degli Asburgo, ed uno dei complessi barocchi più imponenti e ben conservati d’Europa.

Questo capolavoro architettonico, patrimonio UNESCO dal 1996, testimonia il potere e l’influenza della dinastia asburgica durante il loro lungo dominio sull’Impero Austro-Ungarico.

Per visitare gli interni del palazzo, puoi scegliere tra diversi tour. Quello base comprende la visita di circa 20 sale del palazzo, mentre quello più completo di circa 40 stanze.

All’interno potrai ammirare gli appartamenti privati di Francesco Giuseppe e Sissi, le sontuose sale dell’epoca di Maria Teresa e gioielli come la Grande Galleria e la Vieux-Laque Room, ridisegnata da Maria Teresa in onore del defunto marito.

Lungo il percorso, l’audioguida ti svelerà la storia e i segreti del palazzo, dalla sua distruzione durante l’assedio turco del 1683 alla sua ricostruzione per volere di Leopoldo I, fino al suo massimo splendore sotto Maria Teresa.

Scoprirai anche aneddoti sui suoi illustri residenti, come il concerto del piccolo Mozart per la corte imperiale o l’uso di Schönbrunn come quartier generale di Napoleone.

Vuoi conoscere storia e aneddoti sull’iconico Palazzo di Schönbrunn?

In questo caso il mio consiglio è quello di prendere parte a una visita guidata della magnifica residenza estiva degli Asburgo.

Avrai così l’accesso prioritario, e potrai conoscere fatti, curiosità e aneddoti super interessanti sui personaggi più celebri che hanno vissuto nel palazzo (come Sissi e Maria Teresa).

La visita guidata a cui abbiamo preso parte noi è questa qui che puoi prenotare online.

Scopri i giardini del Palazzo di Schönbrunn e la Gloriette

Giardino di Schonbrunn

Per la nostra prossima tappa non ci sarà bisogno di spostarci perché resteremo a Schonbrunn, dove la visita non si conclude semplicemente con il palazzo.

La tenuta infatti è composta anche dai maestosi giardini del Palazzo di Schönbrunn, con viali di siepi potate e aiuole geometriche che testimoniano il desiderio degli imperatori di avere spazi per il divertimento e per impressionare gli ospiti.

Durante la tua passeggiata nei giardini, non perderti le fontane, le finte rovine romane, le statue e i giardini murati. Ammira le rare piante esotiche nell’Orangerie, e poi sali sulla collina fino alla Gloriette, il monumentale padiglione barocco costruito nel 1775.

La struttura consiste in una sezione centrale a forma di arco trionfale, fiancheggiata da ali ad arcate con archi semicircolari.

Oggi ospita un caffè nella sala da pranzo un tempo usata dall’imperatore Francesco Giuseppe, e una piattaforma panoramica sul tetto da cui godere di una vista mozzafiato su Vienna.

Consiglio del Guru: ti consiglio assolutamente di salire sopra la Gloriette per ammirare tutta la tenuta di Schonbrunn che si estende fino al palazzo e oltre. La salita sulla terrazza della Gloriette si paga a parte (5€ durante la mia ultima visita) ma ne vale la pena. Se hai il Vienna Pass la visita è gratuita.

Visita lo Zoo di Schonbrunn con i bambini

Giardino di Schonbrunn

Se visiti Vienna in famiglia, consiglio assolutamente di passare qualche ora presso lo Zoo di Schönbrunn, fondato nel 1752 e famoso per essere il più antico al mondo ancora in funzione.

Oggi ospita oltre 700 specie animali provenienti da ogni continente e in totale oltre 8000 esemplari, tra cui animali rarissimi come ad esempio i panda giganti.

Altri animali che potrai ammirare qui sono le tigri siberiane, gli oranghi e gli elefanti, le foche, i pinguini e i simpatici suricati.

Oltre a questo, lo zoo è suddiviso in aree tematiche che riproducono gli habitat naturali degli animali. Potrai ad esempio:

  • Polarium: che è l’area dei pinguini e delle otarie, molto popolare durante l’ora del pasto quando le otarie fanno i loro numeri per ottenere più pesce.
  • L’Aquarium-Terrarium ospita coccodrilli, pesci, farfalle nella prima sezione; una grande vasca di barriera corallina nella seconda; rettili, anfibi e insetti nella terza (terrario).
  • Altre aree tematiche includono: la casa degli elefanti, la casa dei grandi felini, il recinto dei rinoceronti, l’Insektarium (insetti).

Consiglio del Guru: Il mio consiglio per una visita piacevole con i bambini è di pianificare almeno mezza giornata, portare snack e acqua, e fare delle pause nelle aree gioco disseminate per il parco. Se non hai voglia di visitare lo zoo, consiglio allora lo spettacolare acquario di cui ti parlo nella prossima sezione.

Ecco tutte le informazioni pratiche per visitare lo zoo:

  • Biglietti: per gli adulti 27€, bambini e ragazzi dai 6 ai 18 anni 15,50€. I bambini fino a 6 anni entrano gratuitamente. Qui trovi i biglietti salta la fila.
  • Orari: aperto tutti i giorni dalle 9:00, con orari di chiusura che variano a seconda del mese: fino alle 16:30 a gennaio, 17:00 in febbraio, 17:30 in marzo, 18:30 da aprile a settembre, e di nuovo 16:30 da ottobre a dicembre.
  • Dove si trova: all’interno del parco del Castello di Schönbrunn. È accessibile facilmente tramite metro (stazione Hietzing, linea U4), tram o bus.

Ammira l’incredibile acquario verticale di Haus des Meeres

Cosa altro fare a Vienna in 7 giorni? Come ti dicevo, un’attività alternativa allo Zoo di Schonbrunn è la visita al celebre acquario e vivarium verticale di Vienna.

Si chiama Haus des Meeres e la sua peculiarità è che, a differenza dei classici acquari, questo si trova in una ex torre di contraerea della Seconda Guerra Mondiale e per questo la visita si svolge tutta in verticale.

In totale si sviluppa su 11 piani e ospita oltre 10.000 animali di centinaia di specie diverse.

Scoprirai le più grandi e velenose lucertole del mondo, serpenti, uccelli, pipistrelli e scimmie nelle aree dedicate agli animali terrestri. Non perderti l’esperienza di camminare attraverso un tunnel subacqueo circondato da pesci tropicali.

L’Haus des Meeres è suddiviso in diverse aree tematiche, tra cui l’Atlantico, la foresta pluviale amazzonica, il mondo polare e la barriera corallina. Potrai anche visitare la terrazza panoramica sul tetto, che offre una vista mozzafiato sul centro di Vienna, e gustare prelibatezze culinarie nel ristorante 360° Ocean Sky.

  • Biglietti: i biglietti costano 21,90€ per gli adulti, 9,80€ per i bambini da 6 a 15 anni e 6,50€ dai 3 ai 5 anni. Trovi i biglietti sul sito ufficiale.
  • Orari: tutti i giorni dalle 9:00 alle 20:00.
  • Ubicazione: Fritz-Grünbaum-Platz 1. Prendi la U-Bahn U3 e scendi alla fermata Neubaugasse.

Trascorri il pomeriggio nel celebre MuseumQuartier di Vienna

MuseumQuartier da visitare se sei a Vienna per una settimana

Infine, ti consiglio di dirigerti verso il complesso del MuseumQuartier, situato tra il quartiere Neubau e il centro di Vienna.

Si tratta di uno dei più grandi complessi culturali al mondo, che si estende su un’area di 90.000 m2 e ospita diversi musei, bar e ristoranti molto frequentati dai giovani.

Per trascorrere un pomeriggio indimenticabile al MQ, ti consiglio di iniziare con una visita al Leopold Museum, che ospita la più grande collezione al mondo di opere di Egon Schiele, oltre a capolavori di Gustav Klimt e dell’avanguardia viennese. Ammira gli oltre 40 dipinti e 180 disegni di Schiele, tra cui i celebri autoritratti e i paesaggi visionari (qui trovi i biglietti).

Successivamente, fermati per una cena o un aperitivo in uno dei bar-ristoranti alla moda del MQ.

Giorno 4: Landstrasse, il Belvedere e il Prater

Giorno 4 di un itinerario di una settimana a Vienna

Il quarto giorno del nostro itinerario di 7 giorni a Vienna ci porta alla scoperta del quartiere Landstrasse, dove visiteremo lo splendido Castello del Belvedere e ammireremo l’eccentrico edificio residenziale Hundertwasserhaus.

Nel pomeriggio, ci sposteremo nel vivace quartiere Leopoldstadt per esplorare il famoso Prater, con la sua iconica Grande Ruota Panoramica, e incontrare le celebrità al Madame Tussauds.Ecco la mappa e le attrazioni di oggi:

  • Complesso del Belvedere
  • Hundertwasserhaus
  • Kunst Haus Wien (Museo Hundertwasser)
  • Prater e Grande Ruota Panoramica
  • Madame Tussauds Vienna

Alloggiare in queste zone di Vienna (Leopoldstadt o Landstrasse)?

Sono due quartieri molto diversi.

Leopoldstadt è la zona più economica nei dintorni del centro di Vienna. Come attrazione degna di nota, ospita solo il Prater. Consiglio questa zona a chi vuole risparmiare senza allontanarsi molto dal centro (mi raccomando, scegliete un alloggio non distante dalla metro). Ecco quelli che vi consiglio io:

Landstrasse, invece, è una zona elegantissima, che ospita diverse attrazioni e si trova a pochi passi dal centro. È una zona super collegata con il resto della città e con l’aeroporto. Si raggiunge il centro in metro in 5 minuti (si può anche andare a piedi). Consiglio questa zona in particolare alle famiglie. Ecco gli alloggi che consiglio:

Esplora il meraviglioso complesso del Belvedere

In questo quarto giorno visiteremo un altro dei palazzi storici più importanti di Vienna.

Il complesso del Belvedere, situato nel quartiere Landstrasse, venne costruito all’inizio del XVIII secolo come residenza estiva del principe Eugenio di Savoia.

Il Belvedere è famoso per i suoi splendidi palazzi, i giardini con vista e l’importante collezione d’arte, che comprende il più grande insieme al mondo di opere di Gustav Klimt.

Il complesso è composto da due palazzi principali: il Belvedere Superiore e il Belvedere Inferiore.

  • Il Belvedere Superiore ospita la galleria d’arte austriaca del XIX e XX secolo, con capolavori di Klimt, Schiele e Kokoschka. Qui potrai ammirare il celebre “Bacio” di Klimt e altre opere iconiche dell’Art Nouveau viennese.
  • Il Belvedere Inferiore, invece, è dedicato all’arte medievale e barocca, con opere di artisti come Messerschmidt e una collezione di statue gotiche.

I due palazzi sono collegati da un incantevole giardino barocco, con fontane, sculture e siepi che formano intricati motivi geometrici.

Curiosità: lo sapevi che il Belvedere ha svolto un ruolo cruciale nella storia austriaca? Fu qui che nella Sala dei Marmi, nel 1955, fu firmato il Trattato di Stato austriaco, che sancì l’indipendenza dell’Austria dopo la Seconda Guerra Mondiale.

  • Biglietti per il Belvedere superiore: i biglietti costano 16,70€ per gli adulti, e 13,40 per gli studenti con tessera. Puoi acquistare i biglietti comodamente online.
  • Biglietti per il Belvedere inferiore: la visita alle mostre temporanee e al Belvedere inferiore costa 15,60€ per gli adulti e 11,90€ per gli studenti con tessera. I biglietti sono acquistabili online su questo sito.
  • Orari: tutti i giorni dalle 9:00 alle 18:00.
  • Ubicazione: Prinz-Eugen-Straße 27. Facilmente raggiungibile con il tram D, fermata Schloss Belvedere.

Ammira l’eccentrico complesso residenziale di Hundertwasserhaus

Hundertwasserhaus, Vienna

Proseguiamo il nostro tour del quartiere Landstrasse verso la prossima attrazione, che è Hundertwasserhaus.

Di cosa si tratta? È un eccentrico edificio residenziale progettato dall’artista austriaco Friedensreich Hundertwasser nel 1983-1985, in collaborazione con gli architetti Josef Krawina e Peter Pelikan. Un capolavoro architettonico che sfida le convenzioni con le sue forme irregolari, i colori vivaci e l’integrazione perfetta con la natura.

La filosofia di Hundertwasser si riflette in ogni dettaglio di questo edificio. L’artista credeva che l’architettura dovesse essere in armonia con la natura e l’individualità degli abitanti. Per questo, Hundertwasserhaus presenta pavimenti ondulati, finestre di forme diverse, alberi che crescono sopra l’edificio e una facciata decorata con piastrelle colorate e mosaici.

Purtroppo, non è possibile visitare l’interno di Hundertwasserhaus, in quanto è un edificio residenziale privato.

Tuttavia, puoi esplorare l’Hundertwasser Village, che si trova proprio di fronte.

Scopri i lavori Hundertwasser nel suo museo

Continuiamo a conoscere la figura di Friedensreich Hundertwasser all’interno del Kunst Haus Wien, il museo interamente dedicato all’opera dell’eclettico artista austriaco Friedensreich Hundertwasser.

Il museo si trova in una ex fabbrica di mobili trasformata secondo i principi architettonici di Hundertwasser e custodisce la più ampia collezione al mondo dei suoi dipinti, grafiche, arazzi e progetti architettonici.

Il percorso espositivo ripercorre in ordine cronologico la vita e l’opera di Hundertwasser dal 1943 al 2000. Nelle sale si incontrano anche citazioni dell’artista e installazioni che illustrano la sua filosofia.

Ammirerai i suoi 170 dipinti che mostrano l’evoluzione del suo stile, dal realismo iniziale alle forme astratte e colorate che lo hanno reso celebre.

Scoprirai le sue innovazioni nelle tecniche grafiche e ti stupirai davanti ai suoi modelli architettonici visionari, ispirati ai suoi principi contrari alle linee rette e a favore di un’architettura in armonia con la natura.

Raggiungi il Prater e sali sulla Grande Ruota Panoramica

Prater e Grande Ruota Panoramica di Vienna

Cosa vedere a Vienna in una settimana? Un’altra tappa imperdibile è il Prater.

Aperto al pubblico dal 1766 per volere dell’imperatore Giuseppe II, marito di Maria Teresa d’Austria. Il Prater è famoso per il suo luna park (Wurstelprater) e per la sua iconica Grande Ruota Panoramica (Riesenrad).

Il Wurstelprater ospita oltre 250 attrazioni e giostre come montagne russe, case degli orrori e tanto altro.

Tra le attrazioni più popolari ci sono il Praterturm, la torre a caduta libera più alta del mondo, e il Liliputbahn, il simpatico trenino che attraversa tutto il parco in un tour di circa 15-20 minuti.

Ma l’attrazione più iconica del Prater è senza dubbio la Riesenrad, la Grande Ruota Panoramica costruita nel 1897 in occasione del giubileo d’oro dell’imperatore Francesco Giuseppe.

La ruota è alta 64,75 metri e ospita in totale 15 cabine che offrono una vista mozzafiato sul parco e sulla città.

  • Biglietti per il Riesenrad: il giro sulla celebre ruota panoramica costa 14€ e i biglietti sono acquistabili direttamente online su questo sito (salti la fila alla biglietteria).
  • Orari: tutti i giorni dalle 9:00 alle 23:45.
  • Ubicazione: il Prater si trova a Leopoldstadt. Ti basta prendere la metropolitana linea U2 fino alla stazione di Praterstern. Posizione su Maps

Curiosità: la ruota panoramica, simbolo di Vienna, oltre ad essere la più antica al mondo, è stata immortalata in diversi film come “Il terzo uomo” di Orson Welles, “Before Sunrise” di Richard Linklater e il più recente “James Bond – Il mondo non basta”.

Incontra le celebrità al Madame Tussauds di Vienna

Un’altra visita imperdibile all’interno del Prater e del quartiere Leopoldstadt è il Madame Tussauds, celebre museo che ospita oltre 90 celebrità in cera, divise in varie sezioni tematiche su tre piani.

Durante la visita, potrai esplorare aree dedicate alla musica, al cinema, all’arte, alla politica e allo sport.

Tra le figure più popolari ci sono Mozart, Beethoven, Sissi, Francesco Giuseppe, Gustav Klimt, Johnny Depp, Angelina Jolie, solo per citarne alcuni.

Grazie a scenari interattivi appositamente creati, potrai metterti alla prova con un test d’intelligenza contro Albert Einstein, dirigere il valzer “Sul bel Danubio blu” con Johann Strauss o sfidare la leggenda del calcio Hans Krankl in un tiro di rigore.

  • Biglietti: il biglietto costa 26€ a partire dai 15 anni e 20€ dai 4 ai 14 anni. I biglietti sono acquistabili online su questo sito.
  • Orari: tutti i giorni dalle 10:00 alle 19:00.
  • Ubicazione: all’interno del Prater, davanti al Riesenrad.

Curiosità: ti sei mai chiesto/a quanto possa costare una statua in cera? Tieni forte; sappi che il processo richiede circa 3-4 mesi e ha un costo totale di circa 250.000 euro!

Giorno 5: Karlsplatz, Naschmarkt e Musikverein

Giorno 5 a Vienna

Il quinto giorno del nostro itinerario di 7 giorni a Vienna è dedicato all’esplorazione del quartiere di Karlsplatz, dove visiteremo la meravigliosa chiesa barocca di San Carlo Borromeo. Successivamente, ci immergeremo nei colori e nei sapori del vivace Naschmarkt, il mercato del cibo più famoso di Vienna. La giornata si concluderà con un’esperienza indimenticabile nel prestigioso Musikverein.

Ecco la mappa e le attrazioni di oggi:

  • Haus der Musik
  • Chiesa di San Carlo Borromeo (Karlskirche)
  • Naschmarkt
  • Musikverein

Scopri la storia musicale della città a Haus der Musik

Per iniziare alla grande questo quinto giorno a Vienna, dirigiti verso Haus der Musik facilmente raggiungibile a piedi dalle stazioni della metro di Stubentor oppure Stephansplatz.

Haus der Musik o Casa della Musica è un museo interattivo che ti porta in un affascinante viaggio attraverso la storia musicale di Vienna e la scienza del suono.

La visita del museo si sviluppa su 4 piani, ognuno dedicato a un aspetto diverso della musica:

  • Primo piano: ospita il museo della Filarmonica di Vienna, che custodisce documenti storici, partiture musicali e le bacchette dei famosi direttori d’orchestra e del fondatore di una delle orchestre più importanti al mondo, Otto Nicolai.
  • Secondo piano: chiamato “Sontopia”, è dedicato alla fisica del suono con esperimenti interattivi e installazioni che sfidano la tua percezione del mondo uditivo. Una delle sezioni più interessanti del museo.
  • Terzo piano: qui puoi esplorare invece le vite dei grandi compositori viennesi come Haydn, Mozart, Beethoven, Schubert, Strauss e Mahler.
  • Quarto piano: non perderti la Virtostage, dove puoi metterti nei panni di un direttore d’orchestra e dirigere la Filarmonica di Vienna virtuale decidendo diverse variabili, esperienza divertentissima!

Ecco le informazioni pratiche per visitare il museo:

  • Biglietti: il biglietto costa 17€ per gli adulti, 13€ dai 12 ai 17 anni e 7€ per i bambini da 3 a 11 anni. I biglietti sono acquistabili online su questo sito.
  • Orari: tutti i giorni dalle 10:00 alle 22:00.
  • Dove si trova: Seilerstätte 30. Posizione su Maps

Inizia la giornata con una visita alla Chiesa di San Carlo Borromeo

Karlskirche, la chiesa barocca di Vienna

Per la prossima tappa dirigiti verso Karlsplatz, facilmente raggiungibile con la metropolitana (fermata Karlsplatz).

L’attrazione principale della piazza è la meravigliosa chiesa barocca conosciuta come Karlskirche.

La chiesa fu commissionata dall’imperatore Carlo VI come voto per la fine dell’epidemia di peste del 1713, su progetto di Johann Bernhard Fischer von Erlach, poi completata da suo figlio Joseph Emanuel.

L’imponente facciata è dominata da un portico affiancato da due colonne a spirale ispirate alla Colonna Traiana di Roma.

L’interno è un trionfo di marmi policromi, stucchi dorati e affreschi illusionistici, che creano un effetto di grandiosità e leggerezza allo stesso tempo.

Tra le opere d’arte più significative della chiesa ci sono l’altare maggiore con la pala di San Carlo Borromeo di Ferdinando Massimiliano Brokoff, gli affreschi della cupola di Johann Michael Rottmayr e la cappella del Crocifisso con il gruppo scultoreo di Matthias Steinl.

Consiglio del Guru: per apprezzare appieno la visita della Karlskirche, ti consiglio di salire sulla piattaforma panoramica all’interno della cupola, raggiungibile con un ascensore. Da qui potrai ammirare da vicino gli affreschi e godere di una vista mozzafiato su Vienna.

  • Biglietti: l’ingresso costa 8€ ed è acquistabile all’ingresso.
  • Orari: tutti i giorni tranne la domenica dalle 9:00 alle 18:00. Domenica dalle 11:00 alle 19:00.
  • Ubicazione: Karlskirche, Karlsplatz 10. Posizione su Maps

Visita il Naschmarkt, il mercato del cibo più famoso di Vienna

Da Karlsplatz, puoi raggiungere a piedi la nostra prossima attrazione, il Naschmarkt, il mercato del cibo più famoso e antico di Vienna.

Questo vivace food market si estende per oltre un chilometro lungo il canale Wien. Durante la visita, potrai esplorare oltre 120 bancarelle e botteghe che vendono frutta, verdura, carne, pesce, formaggi, spezie, dolci e moltissimi prodotti tipici locali.

Non perderti i banchi di street food, dove potrai assaggiare specialità come i falafel, i börek e i würstel viennesi.

Il Naschmarkt è anche un’ottima tappa per cenare o fare un aperitivo.

Dove andare? Ti consiglio di provare il Naschmarkt Deli, un accogliente locale che serve un mix tra piatti della tradizione viennese e sapori orientali (turco in particolare), oltre a un’ampia offerta di piatti vegan.

Assisti a un concerto di musicale classica al Musikverein

Visita al Musikverein a Vienna

Forse non lo sai, ma Vienna è considerata da secoli la capitale mondiale della musica classica.

Il motivo? La città ha ospitato o dato i natali ad alcuni dei più grandi compositori di tutti i tempi. Tra questi figurano Mozart, Beethoven, Schubert, Brahms e Strauss, che hanno vissuto e lavorato qui, lasciando un’impronta indelebile nella storia della musica.

Per questo, una delle cose più tipiche da fare a Vienna è partecipare a uno spettacolo di musica classica. E non c’è posto migliore per immergersi nell’atmosfera musicale della città che il Musikverein, la prestigiosa sala da concerto inaugurata nel 1870.

Il Musikverein è famoso in tutto il mondo per la sua eccezionale acustica. La sala principale, la Goldener Saal (Sala d’Oro), è considerata uno dei palcoscenici più prestigiosi al mondo. Ed è proprio qui che ti consiglio di assistere a un concerto.

Quello che ti consiglio è questo Concerto di Mozart, che ti permetterà di ascoltare alcune delle più belle opere del genio salisburghese, eseguite da un’orchestra in costume d’epoca e da solisti di grande talento.

Consiglio del Guru: nella scelta dei biglietti, ti consiglio assolutamente di evitare i biglietti di categoria C che non hanno visuale sul palco. Scegli almeno quelli di categoria B oppure A.

Vuoi partecipare a un concerto ma il biglietto ti sembra troppo caro? Un’ottima alternativa è il concerto di Vivaldi (Quattro Stagioni) che si svolge nella suggestiva ed elegante Karlskirche.

Giorno 6: Escursione a Hallstatt

Escursione a Hallstatt da Vienna

A circa 3 ore di auto da Vienna si trova Hallstatt, uno dei villaggi più fotografati d’Europa, famoso per il suo pittoresco paesaggio alpino, le case colorate affacciate sul lago e il suo ricco patrimonio storico e culturale.

L’incantevole borgo di Hallstatt, patrimonio UNESCO dal 1997, sembra letteralmente uscito da da un libro di fiabe, ed è per questo una delle escursioni più interessanti da fare nei dintorni di Vienna.

Cosa potrai ammirare ad Hallstatt?

Innanzitutto il belvedere Skywalk, una piattaforma panoramica sospesa a 350 metri di altezza che offre una vista mozzafiato sul villaggio, sul lago e sulle montagne circostanti.

Altra attrazione imperdibile sono le antiche miniere di sale, accessibili tramite un trenino che ti porterà in un affascinante viaggio sotterraneo alla scoperta della “montagna bianca”.

Per approfondire la storia e le tradizioni locali, fai una sosta al Museo di Hallstatt (Welterbemuseum Hallstatt), che espone reperti archeologici dell’età del bronzo e del ferro, tra cui la più antica pipeline di legno al mondo.

Come andarci? Visto che non si trova a breve distanza, personalmente ho preso parte a questo tour organizzato che include il trasporto in pullman, una guida esperta e l’ingresso al belvedere Skywalk.

Giorno 7: Tour della Valle del Wachau

Abbazia di Melk, nella Valle del Wachau

Per il settimo giorno del nostro itinerario, ti consiglio una seconda escursione, questa volta nella vicina Valle del Wachau.

Si tratta di una delle più belle regioni dell’Austria, situata lungo il corso del Danubio tra le città di Melk e Krems.

La valle è stata dichiarata Patrimonio dell’Umanità dall’UNESCO nel 2000 ed è famosa per i suoi splendidi panorami fluviali, i vigneti terrazzati, i pittoreschi villaggi medievali e la sua imponente abbazia barocca.

Durante la tua visita nella Valle del Wachau, le attrazioni da non perdere includono l’Abbazia di Melk, uno dei più grandi complessi barocchi d’Europa. Un maestoso edificio, che domina la valle dall’alto di una rocca, ti lascerà a bocca aperta con la sua facciata color ocra, gli interni sfarzosi e la biblioteca con oltre 100.000 volumi.

Un’altra tappa imperdibile sono i vigneti del Wachau, dove potrai degustare il rinomato vino bianco Grüner Veltliner e il Riesling, apprezzati ben oltre i confini austriaci. Potrai fare una sosta nelle cantine e nelle taverne dei viticoltori per assaporare i vini accompagnati da pietanze tipiche.

Non dimenticare di esplorare i borghi medievali che costellano la valle, come Dürnstein che ospita le rovine del castello dove Riccardo Cuor di Leone fu tenuto prigioniero nel XII secolo, o Weißenkirchen con la sua chiesa fortificata del XIV secolo e le antiche case di campagna.

Il mio consiglio è di dedicare almeno un’intera giornata alla scoperta della Valle del Wachau, magari in primavera o in estate. Anche in questo caso, il modo più comodo per visitare la valle è sicuramente quello di prendere parte questo tour organizzato.

ASPETTA! HO UN ULTIMO CONSIGLIO PER TE

Hey ciao! Prima di andare volevo dirti che…

Vienna, per quanto riguarda attrazioni e attività, ha tantissimo da offrire. Tra le esperienze più interessanti e accessibili (che costano quasi 0€), non posso fare a meno di consigliarti i free tour della città!

Cos’è un free tour?

Si tratta di una visita guidata che puoi prenotare gratuitamente.

Dopo avervi partecipato, se la visita è stata di tuo gradimento, puoi lasciare una mancia alla guida (la cifra la scegli tu).

Fantastico, no?

Ecco i due migliori free tour a cui ho presto parte a Vienna:

Free Tour del Centro Storico di Vienna (In Italiano)

Il free tour più interessante (e richiesto) di Vienna. Ti porterà alla scoperta di alcune delle attrazioni più iconiche della città, arricchite da numerose chicche e aneddoti, grazie alla guida, Alessandra, che è tanto simpatica quanto preparata.

Questo free tour è prenotabile solo online su questo sito.


Free Tour Serale di Vienna (In Inglese)

Preferisci ammirare la città durante la sera? Nessun problema! Questo free tour ti porterà alla scoperta del centro di Vienna in uno dei suoi momenti più magici, quando il sole tramonta e le luci della città cominciano a illuminare gli splendidi edifici del centro storico.

Anche questo free tour è prenotabile solo online su questo sito.


Articoli simili

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.