Cosa vedere a Vienna in 3 giorni
·

Vienna in 3 Giorni: Itinerario, Mappa e PDF Scaricabile 2024

Vuoi capire cosa vedere a Vienna in 3 giorni?

Desideri avere un itinerario giornaliero dettagliato e suddiviso per giorni?

In questo articolo, che ho scritto dopo aver vissuto a Vienna ed essere tornato più volte negli anni, trovi una guida completa alla visita della città.

Ecco cosa scoprirai:

  • Itinerario dettagliato per visitare Vienna in 3 giorni.
  • 3 mappe giornaliere dell’itinerario.
  • Lista delle attrazioni imperdibili da vedere con tanto di informazioni utili su biglietti, ubicazione e orari.
  • informazioni pratiche su trasporti, alloggio, e tante curiosità sulla capitale austriaca.
  • Un pratico PDF da scaricare e portare con te a Vienna.

HAI FRETTA? ECCO IN BREVE L’ITINERARIO DI 3 GIORNI A VIENNA

Per coloro che hanno frettissima, e vogliono consultare subito l’itinerario ecco in breve cosa visitare a Vienna in 3 giorni:

Giorno 1: Centro storico e Ringstrasse

  • Hofburg e Museo di Sissi
  • Biblioteca nazionale austriaca
  • Graben e Kohlmarkt
  • Ankeruhr
  • Stephansplatz e Stephansdom
  • Mozarthaus
  • Giro sulla Ringstrasse

Giorno 2: Schonbrunn e Prater

  • Castello di Schonbrunn
  • Opzionale: Zoo di Schonbrunn
  • Prater e Riesenrad
  • Donauturm

Giorno 3: Landstrasse e Karlsplatz

  • Belvedere Superiore e mostra permanente
  • Hundertwasserhaus
  • Kunst Haus Wien
  • Karlskirche
  • Naschmarkt
  • Spettacolo serale alla Annakirche

Vuoi approfondire? Continua a leggere per scoprire maggiori dettagli su tutte queste attrazioni, mappe degli itinerarari giornalieri, prezzi, biglietti, consigli e curiosità interessanti.

Prima di iniziare…

ECCO I LINK UTILI PER IL TUO VIAGGIO A VIENNA

  • Vienna Pass: la card che ti permette di accedere GRATIS in quasi tutte le attrazioni della città e di risparmiare un sacco di soldi.

Biglietti per le attrazioni più famose

Migliori visite guidate e free tour in italiano

Dove alloggiare a Vienna

Cosa arrivare a Vienna dall’aeroporto

L’aeroporto di Vienna-Schwechat si trova a circa 21 km dal centro, ed è collegato con la città grazie a diversi mezzi di trasporto.

  • CAT: treno creato appositamente per i turisti, che permette di raggiungere la città in appena 16 minuti. Costo: 14,90€ solo andata.
  • S-BAHN: si tratta dei treni suburbani di Vienna. La linea che collega la città all’aeroporto è la S7. Raggiunge il centro in 20-25 minuti e costa appena 4,40€.

Consiglio del guru: ovviamente ti sconsiglio il treno CAT, meglio la S-Bahn S7, impiega 10 minuti in più ma costa 3 volte meno.

Vuoi raggiungere la città in maniera confortevole, e non ti interessa risparmiare? In questo caso ti consiglio di prenotare un transfer privato.

Funziona in questo modo: prenoti il transfer online, e non appena arrivi trovi nella hall (o subito fuori) l’autista privato ad attenderti. Questo ti accompagnerà fino al tuo hotel. Qui puoi prenotare il tuo transfer privato.

Dove alloggiare a Vienna in 3 giorni

dove alloggiare a Vienna in 3 giorni

Non hai ancora prenotato un alloggio? In questa sezione ti spiego molto velocemente le zone consigliate per 3 giorni, e ti suggerisco alcuni ottimi hotel e alloggi.

Centro di Vienna:

Visto il poco tempo a disposizione la zona che ti consiglio maggiormente è il centro di Vienna, meglio noto come Innere Stadt.

Il centro è ben collegato, ospita molte delle attrazioni che visiteremo durante questo itinerario di 3 giorni, e alloggiandovi potrai spostarti a piedi per la maggior parte delle visite.

L’unica nota dolente, sono i prezzi, in media un 20-30% più alti rispetto ad altre zone.

Alloggi consigliati in questa zona:

Leopoldstadt:

Una soluzione alternativa e molto più economica è il quartiere di Leopoldstadt, che si trova subito a nord dal centro di Vienna.

A livello di collegamenti?

Diciamo che il quartiere è ben collegato con il centro e con l’aeroporto, tuttavia è importante alloggiare nei pressi della stazione della metro.

L’unica nota negativa è che a parte il Prater e poco altro, Leopoldstadt non ospita molto a livello di attrazioni, quindi non potrai camminare a piedi, ma dovrai prendere mezzi pubblici più volte ogni giorno.

Alloggi consigliati in questa zona:

Cosa vedere a Vienna in 3 giorni

Giorno 1: Centro di Vienna

Il primo giorno del nostro tour di 3 giorni a Vienna è incentrato sul centro storico, meglio noto come Innere Stadt.

Ecco la lista delle attrazioni che visiteremo oggi e la mappa odierna:

  • Hofburg e Museo di Sissi
  • Biblioteca nazionale austriaca
  • Graben e Kohlmarkt
  • Ankeruhr
  • Stephansplatz e Stephansdom
  • Mozarthaus
  • Giro sulla Ringstrasse

Consiglio del Guru:

ti segnalo questo interessantissimo free tour che si svolge nel centro di Vienna. Noi durante la nostra esperienza siamo stati accompagnati da Alessandra, che oltre ad essere molto preparata, ha saputo tenere altissima l’attenzione durante tutto il tour.

Il free tour si prenota gratuitamente online su questo sito.

Hofburg e Museo di Sissi

Hofburg, tra le cose da visitare a Vienna in 3 giorni

Quest’attrazione è inclusa con il Vienna Pass? Sì, l’Hofburg è incluso con ingresso gratuito per tutti coloro che possiedono il Vienna Pass.

Dove si compra? Lo trovi online su questo sito.

Iniziamo il nostro itinerario di tre giorni a Vienna con la visita di uno dei luoghi più iconici e rappresentativi della città: l’Hofburg, che per sei secoli è stato la residenza invernale della potente dinastia degli Asburgo. Oggi il complesso di palazzi e giardini ospita diversi musei, istituzioni culturali e gli uffici del Presidente della Repubblica.

Ti consiglio di visitare l’edificio principale, che ospita tre attrazioni:

  • Il Museo di Sissi: racconta la storia dell’imperatrice più famosa e amata della storia, Elisabetta di Baviera. All’interno troverai oltre 300 oggetti personali, abiti, trucco, accessori dell’epoca e ovviamente moltissime curiosità su Sissi.
  • Gli appartamenti imperiali (Kaiserappartements): si tratta delle stanze dove vissero Sissi e il suo consorte, Franz.
  • Il Museo dell’Argenteria (Silberkammer): ospita una grande collezione di porcellane, posate e tanto altro.

Biblioteca Nazionale Austriaca

Quest’attrazione è inclusa con il Vienna Pass? Sì, la Biblioteca insieme ai suoi 2 musei è inclusa con accesso gratuito se possiedi il Vienna Pass.

Cosa vedere a Vienna in tre giorni?

Dopo la visita al Museo di Sissi, dirigiti verso l’altro edificio dell’Hofburg che ospita la Biblioteca Nazionale Austriaca.

Di cosa si tratta?

Una delle biblioteche più spettacolari che mi sia mai capitato di visitare!

La biblioteca è veramente notevole, composta da diverse sale. La più importante è il Salone di Gala, uno spazio in stile barocco lungo ben 80 metri e alto quasi 30 metri, coronato al centro da una grande cupola magnificamente decorata con affreschi.

In totale, ospita 200.000 volumi storici preziosissimi, tra cui ben 15.000 volumi appartenuti a Eugenio di Savoia.

  • Biglietti: la biblioteca costa 10€ a persona, e i due musei che ho citato vengono 5€ a museo.
  • Orari: dal martedì alla domenica dalle 10:00 alle 18:00.
  • Ubicazione: Josefsplatz 1.

Graben e Kohlmarkt

Cosa vedere a Vienna in 3 giorni? Proseguiamo il nostro tour alla scoperta di due viali dello shopping tra i più esclusivi di Vienna.

Il primo è Graben, una via/piazza che in passato era un mercato ortofrutticolo, ma che a partire dal XIX secolo è diventata uno dei viali più belli e raffinati della città. Oggi ospita un grande numero di ristoranti (alcuni stellati) oltre a negozi di lusso.

Kohlmarkt, invece, nasce come mercato del carbone. Ora è conosciuta come la via dello shopping più esclusiva di Vienna. Lungo questo viale troverai bellissime boutique di marchi come Dolce & Gabbana, Gucci e Tiffany.

Ankeruhr

Ankeruhr, da vedere in un itinerario di 3 giorni a Vienna

Proseguiamo il nostro itinerario di 3 giorni a Vienna visitando un’attrazione relativamente “nascosta”.

L’Ankeruhr si trova nei pressi del Hoher Markt, a breve distanza da Graben. Una volta giunto sul posto, ti troverai davanti a un magnifico orologio in stile liberty, creato nel 1914 dal celebre artista Franz Matsch.

Oltre ad essere bellissimo alla vista, l’orologio è caratterizzato da un complesso meccanismo formato da 12 figure che si alternano ogni ora, sbucando fuori accompagnate da musica.

Chi sono esattamente le 12 figure? Si tratta di personaggi storici legati alla storia della città.

Si parte infatti da Marco Aurelio, imperatore romano che risiedette per diversi anni a Vindobona (antica Vienna) e vi morì nel 180 d.C., fino ad arrivare a Joseph Haydn, padre della sinfonia e uno dei più grandi compositori austriaci.

Consiglio del Guru: presentati davanti all’orologio poco prima di mezzogiorno. A quest’ora infatti tutte e 12 le figure storiche emergono una dietro l’altra, accompagnate da diverse melodie per circa 15 minuti.

Stephansplatz e Stephansdom

Stephansdom, Vienna

Attrazione inclusa con il Vienna Pass? è incluso solo il Dom Museum (Museo del Duomo), le altre aree sono da pagare a parte.

Cosa visitare a Vienna in 3 giorni?

La tappa successiva si trova a pochissima distanza da Ankeruhr ed è una delle piazze più famose di Vienna, Stephansplatz, famosa in particolare per ospitare il magnifico Duomo di Vienna (conosciuto come Stephansdom).

Si tratta di uno degli esempi di gotico più importanti in Europa. Una prima costruzione avvenne nel 1137, ma la chiesa venne poi ricostruita in stile gotico a partire dal XIV secolo.

Una delle sue caratteristiche più riconoscibili è la sua Torre Sud, alta ben 136,44 metri. Potrai persino salirci su (arrivando a circa 65 metri di altezza) e ammirare un panorama spettacolare sulla città.

L’accesso alla chiesa è gratuito, tuttavia, per visitare le due torri campanarie (tra cui la Torre Sud), il tesoro e le catacombe è necessario pagare un biglietto.

Potrai scegliere tra un biglietto cumulativo o visitare l’area che ti interessa di più.

Il mio consiglio? Visita almeno la Torre Sud.

  • Biglietti: i biglietti sono acquistabili in loco oppure online, quello intero costa 25€, è possibile acquistare biglietti per le singole aree. Qui trovi il biglietto intero che include sia la cattedrale che il Dom Museum.
  • Orari: aperto dal lunedì al sabato dalle 9:00 alle 11:30 e dalle 13:00 alle 16:30. Domenica e festivi dalle 13:00 alle 16:30.
  • Dove si trova: Stephansplatz 3.

Mozarthaus

Attrazione inclusa con il Vienna Pass? Sì, la Casa di Mozart è inclusa con ingresso gratuito se possiedi il Vienna Pass.

Dopo la chiesa, prosegui l’itinerario verso l’abitazione di uno dei compositori più importanti della storia.

Mozart cambiò casa 12 volte durante i suoi anni a Vienna, e purtroppo tutte le case in cui visse andarono distrutte. Tutte tranne una.

La Mozarthaus è l’unica su abitazione ad essere sopravvissuta fino a noi, ovviamente dopo varie ricostruzioni.

Gli ambienti interni, purtroppo, non sono al 100% originali, ma sono stati riprodotti in modo da essere realistici e il più possibile fedeli agli anni di Mozart.

La visita include:

  • Primo piano: qui troverai l’appartamento vero e proprio, ricostruito in modo da essere identico all’originale.
  • Secondo piano: è dedicato alla carriera di Mozart. Proprio in questa casa compose alcune delle sue opere maggiori, come “Le nozze di Figaro” e “Don Giovanni”.
  • Terzo piano: si concentra sulla vita privata e sociale di Mozart, con informazioni sulle sue amicizie e sulla sua vita a mondana Vienna.

La visita risulterà molto interessante grazie alla presenza di molte installazioni multimediali con informazioni sulla vita del celebre compositore, il tutto condito da tantissime curiosità interessanti.

  • Biglietti: l’ingresso costa 12€ per gli adulti, 10€ per gli studenti under 26 (con tessera) e 4,5€ per i bambini sotto i 13 anni. Qui trovi i biglietti acquistabili online.
  • Orari: aperto tutti i giorni dalle 10:00 alle 18:00.
  • Ubicazione: si trova sulla Domgasse al numero 5, ad appena 150 metri da Stephansplatz.

Giro sulla Ringstrasse

Infine, per concludere questa giornata al meglio, ti consiglio assolutamente di fare un giro panoramico sulla Ringstrasse.

Ma prima cos’è la Ringstrasse?

Si tratta dell’iconico viale costruito a partire dal 1857, dopo la distruzione delle mura cittadine che circondavano il centro storico di Vienna.

La Ringstrasse è particolarmente suggestiva perché lungo il viale vennero eretti alcuni degli edifici più belli della città.

Potrai ammirare magnifici edifici come l’Opera di Stato, il Parlamento, il Municipio e diversi musei e palazzi in stile neorinascimentale, neobarocco e neogotico.

Consiglio del Guru: per attraversare il viale, ti consiglio di prendere il tram 1 o il tram 2. La fermata da cui partire è quella davanti all’Opera di Stato, in direzione Università di Vienna. Il tratto più spettacolare è senza dubbio quello tra l’Università e l’Opera di Stato.

Giorno 2: Schonbrunn e Prater

L’itinerario di questo secondo giorno a Vienna prevede la visita dell’attrazione più importante dell’Austria, e poi del quartiere Leopoldstadt.

Ecco la mappa per oggi e una lista delle attrazioni:

  • Castello di Schonbrunn
  • Opzionale: Zoo di Schonbrunn
  • Prater e Riesenrad
  • Donauturm

Castello di Schonbrunn

Attrazione inclusa con il Vienna Pass? Sì, il Palazzo di Schonbrunn e tutte le sue aree sono incluse con ingresso gratuito se possiedi il Vienna Pass.

Iniziamo questo secondo giorno a Vienna con la visita dell’attrazione più celebre e visitata dell’Austria: il maestoso Castello di Schonbrunn.

In passato era la residenza estiva degli Asburgo, e include un’immensa area con giardini, labirinti, numerose piccole attrazioni come sculture e fontane, e il castello stesso, che ospita oltre 1400 stanze.

Ovviamente non tutte le stanze sono visitabili, ma le 44 incluse nelle varie visite guidate sono più che sufficienti per ammirare lo sfarzo e la regalità della corte dell’imperatrice Maria Teresa ed Elisabetta di Baviera.

Oltre ai meravigliosi interni, vale la pena visitare anche i giardini del Castello di Schonbrunn. Una grande parte di questi è accessibile gratuitamente, mentre altre aree, come lo Zoo, il Labirinto e la Gloriette, sono a pagamento.

La Gloriette in particolare è un elegante padiglione situato sopra una collina, da cui è possibile ammirare tutta la tenuta di Schonbrunn dall’alto.

  • Biglietti e visite guidate: la visita costa a partire da 29€ (i costi cambiano in base a quante aree visiti, il biglietto base include circa 24 stanze). Qui puoi prenotare la visita guidata a cui abbiamo preso parte noi, include anche i giardini.
  • Orari: tutti i giorni dalle 8:30 alle 17:30.
  • Come arrivare: prendi la metropolitana linea U4 fino alla fermata Schonbrunn oppure Hietzing.

Opzionale: Zoo di Schonbrunn – da visitare a Vienna con bambini

Attrazione inclusa con il Vienna Pass? Sì, anche lo zoo è incluso con ingresso gratuito se possiedi il Vienna Pass.

Lo sapevi che Schonbrunn ospita lo zoo più antico al mondo?

Se ti trovi a Vienna per 3 giorni con bambini, è a mio avviso una tappa imperdibile (magari dopo aver visitato il Castello di Schonbrunn).

Aperto dal 1752, lo Zoo di Schonbrunn si estende su una superficie di 17 ettari e al suo interno ospita circa 700 specie animali provenienti da diversi continenti.

Gli animali variano da quelli tipici della savana come leoni e giraffe, a quelli delle foreste asiatiche come panda e tigri siberiane, fino agli animali degli artici come pinguini e leoni marini.

Lo zoo è suddiviso in diverse zone tematiche e padiglioni, ed è visitabile anche in caso di pioggia. Alcune delle aree più interessanti sono:

  • Polarium: che permette di ammirare da vicino pinguini e leoni marini.
  • Casa delle Scimmie: che ospita diverse specie di primati come gli oranghi.
  • Serra Pluviale: un ambiente multilivello che riproduce una foresta pluviale con tanto di fauna e flora locale.

Ti lascio tutte le info per visitare lo zoo:

  • Biglietti: i biglietti costano 26€ per gli adulti, 15€ da 6 a 18 anni e 0€ sotto i 6 anni. Qui trovi i biglietti.
  • Orari: da aprile a settembre dalle 9:00 alle 18:30. Da ottobre a marzo dalle 9:00 alle 17:30.
  • Ubicazione: all’interno della del parco di Schonbrunn.

Prater e Riesenrad

Riesenrad, in un itinerario di 3 giorni a Vienna

Attrazione inclusa con il Vienna Pass? Sì, la Ruota Panoramica è inclusa con giro gratuito se possiedi il Vienna Pass.

A questo punto lasciamo la zona di Schonbrunn per dirigerci dall’altra parte della città, verso il quartiere Leopoldstadt.

Per raggiungerlo ti basterà prendere la metropolitana dalla stazione Schonbrunn, per poi scendere a Praterstern.

La nostra prossima attrazione è il Prater, un grande parco che ospita uno dei luna park più antichi d’Europa.

Il parco divertimenti venne inaugurato nel 1897 e nel corso degli anni, grazie alla sua atmosfera “vintage”, è stato l’ambientazione di innumerevoli film e serie tv.

Il primo consiglio che ti do, è di prendere subito il Lilliputhbahn, un simpatico trenino che ti permetterà di attraversare tutto il parco (che è molto grande) in circa 20 minuti. In questo modo potrai vederlo tutto e scattare molte foto.

Successivamente ti consiglio di provare l’attrazione numero uno del Prater, il Riesenrad, la ruota panoramica più antica al mondo.

La ruota è in funzione dal 1897 ed è alta circa 65 metri. Durante il giro panoramico, che dura circa 15 minuti, potrai ammirare non solo tutto il Prater ma anche il centro di Vienna!

  • Biglietti Riesenrad: un giro sulla ruota panoramica costa 13,50€. Qui trovi i biglietti salta la fila.
  • Orari: tutti i giorni dalle 10:00 alle 21:45.
  • Ubicazione: prendi la metropolitana linea U1 e scendi alla fermata Praterstern.

Donauturm

Donauturm, la Torre del Danubio

Attrazione inclusa con il Vienna Pass? Sì, la Torre sul Danubio è inclusa con ingresso gratuito se possiedi il Vienna Pass.

Cosa vedere a Vienna in 3 giorni?

Infine, ti consiglio di dirigerti verso la Torre del Danubio (Donauturm), che grazie ai suoi 252 metri si aggiudica il titolo di edificio più alto dell’Austria.

Puoi visitare la torre sia di giorno che di sera, ma a mio avviso il momento più suggestivo è il tramonto.

Dalla sua terrazza panoramica, posta a un’altezza di circa 150 metri, potrai ammirare a 360 gradi la città. Puoi vedere, ad esempio:

  • il Danubio
  • la ruota panoramica del Prater
  • l’inceneritore di Spittelau
  • e persino il Duomo di Vienna

A rendere l’esperienza ancora più suggestiva ci pensa il caffè ristorante situato sopra la piattaforma panoramica, a circa 170 metri di altezza.

Qui potrai gustarti un caffè, un aperitivo o una cena con vista sulla città.

Tra l’altro, il ristorante ruota a 360 gradi lentamente e completa un giro in 24 minuti, quindi mentre sorseggi una birra o un bicchiere di vino, avrai una vista completa e a dir suggestiva su tutta la città.

Giorno 3: Landstrasse e Karlsplatz

L’itinerario di questo terzo giorno a Vienna prevede la visita di 2 quartieri. Landstrasse, elegante quartieri a pochi passi dal centro e Wieden, quartiere famoso per la sua piazza e il suo food market.

Ecco la mappa odierna:

  • Belvedere Superiore e mostra permanente
  • Hundertwasserhaus
  • Kunst Haus Wien
  • Karlskirche
  • Naschmarkt
  • Spettacolo serale alla Annakirche

Belvedere Superiore e mostra permanente

Belvedere, da visitare a Vienna

Attrazione inclusa con il Vienna Pass? Sì, il Belvedere e tutte le sue aree (Superiore, Inferiore e Belvedere 21) sono incluse con ingresso gratuito se possiedi il Vienna Pass.

Cosa vedere a Vienna in 3 giorni?

Iniziamo questo terzo giorno con la visita dell’attrazione più importante del quartiere Landstrasse.

Il Castello del Belvedere è un fastoso complesso architettonico costruito all’inizio del XVIII secolo dal celebre architetto barocco Johann Lucas von Hildebrandt.

Originariamente venne concepito come residenza estiva del Principe Eugenio di Savoia, e si distingue per il suo spettacolare stile barocco e per la sua incantevole posizione rialzata, che offre un panorama mozzafiato sulla città. Il termine “Belvedere” infatti deriva proprio dall’italiano e vuol dire “bella vista o bel panorama”.

Oggi, il Castello del Belvedere è la sede di una delle più importanti collezioni di arte austriaca, un affascinante viaggio tra le opere d’arte dal Medioevo fino all’età contemporanea.

Il Belvedere Superiore è l’edificio principale e ospita la collezione permanente del museo.

Nel percorso espositivo avrai la possibilità di contemplare opere di grandissimi artisti, tra cui Gustav Klimt, Egon Schiele e Oskar Kokoschka, rappresentanti di punta dell’arte austriaca contemporanea. Il capolavoro assoluto? Il quadro conosciuto come “Il bacio” di Gustav Klimt.

Consiglio: dedica del tempo anche ai giardini del palazzo. Questi giardini in stile italiano, realizzati come un’estensione diretta dei due edifici, offrono una vista spettacolare su Vienna.

  • Biglietti per il Belvedere superiore: i biglietti costano 16,70€ per gli adulti, e 13,40 per gli studenti con tessera. Puoi acquistare i biglietti comodamente online.
  • Orari: tutti i giorni dalle 9:00 alle 18:00.
  • Ubicazione: Prinz-Eugen-Straße 27. Facilmente raggiungibile con il tram D, fermata Schloss Belvedere.

Hundertwasserhaus

Prossima tappa? Lo straordinario complesso residenziale conosciuto come Hundertwasserhaus. Il complesso è famoso per la sua assenza di linee rette o spigoli e la sua singolare irregolarità.

L’edificio è una delle opere più emblematiche dell’artista Friedensreich Hundertwasser e venne edificato tra il 1983 e il 1986, con un investimento che superò i 7 milioni di euro.

Un’altra caratteristica interessante dell’edificio è la presenza di una vera e propria “foresta urbana” sulla terrazza. Su di essa infatti si trovano ben 900 tonnellate di terra, e crescono alberi e piante su tutta l’estensione dell’edificio.

Consiglio del Guru: anche se non puoi entrare, prenditi del tempo per ammirare la facciata dell’edificio e successivamente dirigiti verso il Hundertwasser Village, un mini centro commerciale progettato dallo stesso artista e situato proprio di fronte. A differenza dell’edificio principale, il centro commerciale è totalmente visitabile.

Kunst Haus Wien

Kunst Haus Wien, tra le cose da vedere a Vienna in 3 giorni

Quest’attrazione è inclusa con il Vienna Pass? Sì, la Biblioteca insieme ai suoi 2 musei è inclusa con accesso gratuito se possiedi il Vienna Pass.

Il nostro itinerario di 3 giorni a Vienna prosegue alla scoperta dell’artista austriaco Friedensreich Hundertwasser, con la visita del museo a lui dedicato.

Il Kunst Haus Wien si trova in un altro edificio progettato da lui, inizialmente concepito come fabbrica di mobili e poi, nel 1991, trasformato in un museo.

Lo stile dell’artista è evidente già dalla facciata. All’interno, l’originale stile di Hundertwasser continua ad affascinare con pavimenti in piastrelle che si fondono con assi di legno, alberi che emergono dal nulla, ringhiere delle scale fatte a mano, senza nessuna parte uguale all’altra, e pareti serpeggianti che si avvolgono intorno alle sale espositive.

L’edificio si sviluppa su 4 piani: i primi due sono dedicati alla vita e alle opere di Hundertwasser e di altri artisti che in qualche modo hanno avuto un impatto su di lui; i piani superiori, invece, ospitano mostre temporanee di vario genere.

  • Biglietti: 12€ per gli adulti e 5€ per i bambini.
  • Orari: tutti i giorni dalle 10:00 alle 18:00.
  • Ubicazione: Untere Weißgerberstraße 13. Posizione su Maps

Karlskirche, la Chiesa di San Carlo Borromeo

Karlskirche, la Chiesa di San Carlo Borromeo

A questo punto, spostiamoci verso il vicino quartiere di Wieden per visitare Karlsplatz, la piazza più grande di Vienna.

Qui sorge una delle chiese più belle della città, la Karlskirche (Chiesa di San Carlo Borromeo).

Questa maestosa chiesa del XVIII secolo venne costruita per volontà di Carlo VI in stile barocco, ed è caratterizzata da una grande e maestosa cupola e due enormi colonne, ispirate a quella di Traiano situata a Roma.

Le colonne sono decorate con figure che rappresentano episodi della vita del santo.

L’interno della chiesa è un capolavoro barocco, un tripudio di marmo, stucchi, pitture murali, rilievi, statue, lavori a intarsio e sculture, tutti arricchiti da pennellate d’oro.

L’elegante altare maggiore mette in risalto l’ascensione di San Carlo Borromeo sotto l’immensa cupola in rame, alta ben 72 metri.

Consiglio: Non perdere l’opportunità di salire sull’ascensore panoramico, che ti porterà direttamente sotto la cupola, offrendo un’incredibile vista ravvicinata degli affreschi che la adornano. Una volta raggiunto il punto più alto, ti basterà guardare fuori per godere di una vista mozzafiato sulla città.

Altro consiglio: davanti alla chiesa troverai la scultura bronzea conosciuta come Hill Arches, un’opera del 1973 creata dall’artista Henry Moore.

Naschmarkt

Cosa vedere a Vienna in 3 giorni? Proseguiamo il nostro tour del quartiere Wieden. A pochi passi da Karlsplatz troviamo il Naschmarkt, il mercato alimentare più famoso di Vienna.

La storia del Naschmarkt affonda le sue radici nel 1770, quando venne fondato inizialmente come mercato del latte, alle porte delle antiche mura cittadine.

È interessante sapere che il mercato è stato costruito sopra il fiume Wien, ora completamente canalizzato e interrotto in questo tratto.

Ma è solo negli ultimi 50 anni che il mercato inizia ad assumere la sua forma attuale. Sono nati così moltissimi caffè, ristoranti e botteghe tradizionali, distribuiti lungo due viali principali.

Oggi è il luogo prediletto dagli amanti del cibo. Qui troverai ristoranti di ogni genere, dal viennese al turco, passando per le caffetterie tradizionali e le bancarelle che vendono prodotti tipici.

Dove mangiare? Uno dei miei ristoranti preferiti è il Naschmarkt Deli, un ristorante che unisce cibo turco e piatti viennesi.

Spettacolo serale alla Annakirche

Se ti trovi a Vienna per 3 giorni, una delle esperienze imperdibili prima di ripartire è assistere a un concerto di musica classica.

Non dimentichiamo che Vienna è celeberrima per la sua tradizione musicale e nel corso dei secoli ha dato i natali (e ha ospitato) a più compositori di fama mondiale di qualsiasi altra città in Europa.

Nomi del calibro di Mozart, Schubert, Haydn, e persino Beethoven e Vivaldi, hanno tutti vissuto e lavorato nella capitale austriaca.

Visto che ti trovi nei pressi di Karlsplatz, un’ottima opzione è assistere a un concerto nella Chiesa di Sant’Anna (Annakirche) che si trova a poca distanza.

Il concerto in questione è una rappresentazione de “Le Quattro Stagioni” di Vivaldi e ha una durata di circa 70 minuti. L’interpretazione ci ha profondamente colpiti, per cui non esitiamo a consigliarla.

  • Biglietti: lo spettacolo costa 33€ a persona ed è acquistabile online su questo sito.
  • Orari: lo spettacolo si svolge la sera alle 20:00. Maggiori info dopo l’acquisto del biglietto.

Vuoi scoprire altri itinerari per visitare Vienna? Ecco i migliori:

Cosa fare a Vienna in 3 giorni

In questa sezione ti spiego quali sono le cose tipiche di Vienna, da fare assolutamente durante il tuo viaggio.

Concerto di musica classica

Ne ho già parlato nell’itinerario, ma vale la pena ripeterlo. Una delle cose tipiche da fare a Vienna è partecipare a un concerto di musica classica.

La città è considerata la capitale mondiale della musica, e questo grazie alla sua lunga storia costellata di nomi altisonanti come Beethoven, Haydn e Mozart.

Le sale in cui assistere a un concerto sono tantissime, poco fa ti ho ad esempio parlato del concerto che si svolge nella Karlskirche.

Altri concerti di alto livello sono:

  • Concerti al Musikverein, la sua Goldeneer saal è considerata la più importante ed esclusiva al mondo. In questo caso il concerto che ti consiglio è quello di Mozart. (qui trovi maggiori informazioni)
  • Concerti all’Opera di Stato: altro palcoscenico di fama mondiale è senza dubbio l’Opera. Anche in questo caso ti consiglio il concerto di Mozart.

Visita a uno dei caffè storici

Caffè di Vienna

Altra cosa tipica da fare a Vienna in 3 giorni è di bere un caffè in una delle caffetterie storiche della città.

Vienna come l’Italia ha cultura del caffè è radicata da secoli, per molto tempo infatti sono stati i principali luoghi di ritrovo non solo per la gente comune, ma anche e specialmente per artisti e intellettuali.

Nomi come Freud, Trotsky, Mozart, hanno tutti passato ore e ore ogni giorni in alcuni dei caffè storici di Vienna ancora oggi aperti e visitabili.

Quali caffetterie ti consiglio?

  1. Café Central: la caffetterie più celebre, aperta dal 1876 e famosa per essere stata la caffetteria preferita di Freud (e di molti altri personaggi dell’epoca). Posizione su Maps
  2. Café Sacher: famoso per la sua torta Sacher, inventata da Franz Sacher nel 1832. L’hotel Sacher venne inaugurato invece dal figlio, all’interno di questo lussuoso hotel, sorge la caffetteria che è liberamente visitabile. Gli arredi all’interno ti faranno fare un tuffo nel passato, e la torta Sacher almeno per me, è tra le più buone mai assaggiate. Posizione su Maps
  3. Café Landtmann: aperta nel 1873, è uno dei caffè più antichi e tradizionali di Vienna, noto per la sua eleganza e il suo servizio impeccabile, oltre che per la bontà della sua pasticceria e cucina (serve sia dolci che cibi salati, quindi ottima anche per i brunch). Posizione su Maps

Provare la Wiener Schnitzel

Wiener Schnitzel a Vienna

Non si può dire di aver visitato Vienna senza aver assaggiato la leggendaria Wiener Schnitzel, uno dei piatti più iconici della cucina austriaca.

Di cosa si tratta? Una cotoletta di vitello impanata e fritta (simile a quella alla milanese). Il piatto viene tradizionalmente servito con un’insalata di patate o un contorno di mirtilli rossi.

Dove assaggiare le migliori cotolette viennesi?

  • Figlmüller: probabilmente la Wiener Schnitzel più buona di Vienna. Consigliatami direttamente da amici viennesi. Il piatto è letteralmente enorme (credo sia anche la più grande della città) il tutto a un prezzo più che onesto. Cosa rara visto che si trova nel centro storico. Posizione su Maps
  • Gasthaus Kopp: osteria situata nel quartiere di Leopoldstadt. L’ambiente all’interno è molto spartano, le porzioni super abbondanti e i prezzi ottimi. P.s. il ristorante accetta solo contanti! Posizione su Maps

Degustare il vino viennese in una Heuriger

Lo sapevi che a Vienna si produce dell’ottimo vino?

“Cosa, Alex? Mi stai dicendo che in una metropoli, nonché capitale, si produce del vino?”

Ebbene sì, Vienna è probabilmente l’unica capitale europea in cui si produce tantissimo vino. La città infatti è letteralmente circondata da vigneti e aziende agricole.

Uno dei posti tipici in cui degustare vino e prodotti locali è l’Heuriger (al plurale, Heurigen). Si tratta delle tradizionali taverne austriache.

La particolarità di queste taverne è che spesso vendono vini di produzione propria e vini novelli (chiamati sturm), il tutto immerso in un’atmosfera accogliente e rustica. Queste osterie caratteristiche si trovano principalmente nei quartieri vinicoli ai margini della città, ma è possibile trovarne (seppur poche) anche nei quartieri centrali.

Ecco tre Heurigen che mi sento di consigliarti:

  • Weinstube Josefstadt: locale storico aperto nel XIX secolo e tutt’oggi in funzione. Il locale si trova nel quartiere di Josefstadt, quindi a poca distanza dal centro di Vienna. Il personale è molto gentile e disponibile a consigliare i vari abbinamenti; il servizio è molto veloce e i prezzi sono bassi (un bicchiere di vino costa tra i 3€ e i 5€). Il cibo è self-service; per noi italiani magari non è eccellente, ma alla fine ci si va per il vino e per l’atmosfera. Posizione su Maps
  • Gigerl: altro locale storico che si trova in pieno centro. Il nome Gigerl deriva da una commedia di fine 1800 e rappresenta un uomo elegante, che apprezza le donne e il vino. Il locale serve sia ottimi vini novelli che cibo discreto. Posizione su Maps
  • 10er Marie: si trova nella periferia di Vienna, nel quartiere di Ottakring. Il nome è dovuto alla prima proprietaria, una certa Marie, famosa per avere 10 figli. Leggende a parte, si tratta di una delle Heurigen più antiche, aperta nel XIX secolo. Offre un’atmosfera rustica e accogliente con tavoli e panche in legno, circondati dal verde. I vini sono ottimi, i prezzi bassi (per Vienna) e il cibo è tradizionale, con piatti come Wiener Schnitzel, il Tafelspitz e vari tipi di salsicce. Posizione su Maps

Consigli del Guru:

  • La maggior parte degli Heurigen sono aperti tra aprile e fine ottobre.
  • Evita di ordinare acqua in bottiglia. Piuttosto ordina acqua dal rubinetto, che a Vienna è tra le migliori in Europa e ti costa 0€. L’acqua in bottiglia invece costa dai 5€ ai 7€.

Come risparmiare a Vienna

Parliamo adesso di come risparmiare in questi 3 giorni a Vienna.

Il consiglio importante che ti voglio dare riguarda le attrazioni e i mezzi di trasporto pubblico.

Come risparmiare su queste due voci che incideranno notevolmente sul tuo budget?

  • Vienna Pass: se intendi visitare molte attrazioni come musei e castelli, ti consiglio assolutamente questo pass “all-inclusive”. Ti permette di accedere gratuitamente a oltre 70 attrazioni, garantendoti un risparmio notevole. Include i bus hop-on-hop-off, ma non il trasporto pubblico.
  • Vienna City Card: la seconda alternativa, che consiglio a chi non visiterà un gran numero di attrazioni, include il trasporto pubblico (gratuito) e sconti su molte attrazioni (sebbene si tratti di sconti modesti, tra il 7% e il 20% per la maggior parte dei monumenti e punti di interesse).

Quale scegliere?

  • Consiglio il Vienna Pass a chi ha in programma di visitare molte attrazioni. In questo caso, il risparmio è considerevole. Altrimenti, dato il costo, non ha senso acquistarlo. Qui trovi il Vienna Pass.
  • Suggerisco la Vienna City Card a chi alloggia fuori dal centro e quindi dovrà utilizzare frequentemente i mezzi pubblici e a chi non ha intenzione di visitare molte attrazioni (magari solo le 3-5 principali). In caso contrario, questo pass ha poco senso, anche perché il risparmio sulle attrazioni, in alcuni casi, è minimo. Qui trovi la Vienna City Card.

Vuoi approfondire l’argomento risparmio? Leggi la mia guida completa: Come risparmiare a Vienna

Come muoversi a Vienna in 3 giorni

Come muoversi a Vienna in 3 giorni

Infine, parliamo di come muoversi a Vienna. Ad inizio articolo abbiamo parlato di come raggiungere la città dall’aeroporto. Ma come muoversi all’interno della capitale austriaca?

I mezzi che utilizzerai più spesso sono la metropolitana, che a Vienna si chiama U-Bahn, e i tram, chiamati Straßenbahn.

Un aspetto importante da ricordare è che il centro di Vienna, che ospita molte attrazioni, è decisamente piccolo.

È possibile attraversarlo tutto a piedi da un punto all’altro in circa 25-30 minuti. Quindi, se alloggi in centro, utilizzerai raramente i mezzi pubblici.

Se invece alloggi nei quartieri periferici come Leopoldstadt o Neubau, utilizzerai metro o tram per raggiungere il centro e le altre zone della città.

Vuoi approfondire l’argomento? Ho scritto una super guida su come spostarsi, eccola: Come muoversi a Vienna.

PDF scaricabile dell’itinerario di 3 giorni a Vienna

Come promesso ecco l’itinerario che puoi scaricare e salvare sul tuo smartphone o pc:

ASPETTA! HO UN ULTIMO CONSIGLIO PER TE

Hey ciao! Prima di andare volevo dirti che…

Vienna, per quanto riguarda attrazioni e attività, ha tantissimo da offrire. Tra le esperienze più interessanti e accessibili (che costano quasi 0€), non posso fare a meno di consigliarti i free tour della città!

Cos’è un free tour?

Si tratta di una visita guidata che puoi prenotare gratuitamente.

Dopo avervi partecipato, se la visita è stata di tuo gradimento, puoi lasciare una mancia alla guida (la cifra la scegli tu).

Fantastico, no?

Ecco i due migliori free tour a cui ho presto parte a Vienna:

Free Tour del Centro Storico di Vienna (In Italiano)

Il free tour più interessante (e richiesto) di Vienna. Ti porterà alla scoperta di alcune delle attrazioni più iconiche della città, arricchite da numerose chicche e aneddoti, grazie alla guida, Alessandra, che è tanto simpatica quanto preparata.

Questo free tour è prenotabile solo online su questo sito.


Free Tour Serale di Vienna (In Inglese)

Preferisci ammirare la città durante la sera? Nessun problema! Questo free tour ti porterà alla scoperta del centro di Vienna in uno dei suoi momenti più magici, quando il sole tramonta e le luci della città cominciano a illuminare gli splendidi edifici del centro storico.

Anche questo free tour è prenotabile solo online su questo sito.


Articoli simili

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.