Cosa vedere a Vienna in 5 giorni
·

Cosa Vedere a Vienna in 5 giorni: Itinerario + Mappa 2024

Cerchi informazioni su cosa vedere a Vienna in 5 giorni?

Vuoi un itinerario dettagliato e suddiviso per giorni?

In questo articolo, che ho scritto dopo aver vissuto a Vienna ed essere tornato più volte in questi anni, trovi una guida completa alla visita della città.

Ecco cosa scoprirai leggendo questo blog post:

  • Un itinerario dettagliato e suddiviso in giorni (facile da consultare).
  • Ben 5 mappe che riassumono l’itinerario di ciascun giorno.
  • Per ogni attrazioni trovi cenni storici, cosa vedere all’interno e informazioni utili su orari, dove comprare i biglietti e l’ubicazione esatta.

Sei pronta/o a scoprire la meravigliosa capitale austriaca in 5 giorni? Hai detto sì? Iniziamo!

Prima di iniziare…

ECCO I LINK UTILI PER IL TUO VIAGGIO A VIENNA

  • Vienna Pass: la card che ti permette di accedere GRATIS in quasi tutte le attrazioni della città e di risparmiare un sacco di soldi.

Biglietti per le attrazioni più famose

Migliori visite guidate e free tour in italiano

Dove alloggiare a Vienna

Giorno 1: Stephansplatz e dintorni

Il primo giorno di questo itinerario di 5 giorni a Vienna si sviluppa nella parte nord del centro storico.

Qui visiteremo la piazza più iconica della città, il suo meraviglioso Duomo, e altre attrazioni nelle immediate vicinanze. Non avrai quindi bisogno di prendere i mezzi pubblici.

Ecco una mappa dell’itinerario odierno:

  • Stephansplatz e Duomo di Vienna
  • Mozarthaus
  • Ankeruhr
  • Graben
  • Haus der Musik
  • Serata nel Bermuda Dreieck

Prima di iniziare….

Alloggiare nel centro di Vienna?

Il centro è la zona maggiormente consigliata per chi visita Vienna per la prima volta.

  • Ospita il maggior numero di attrazioni.
  • Ben collegata.
  • Grande offerta di ristoranti e locali notturni.

Il lato negativo? Costa di più rispetto ad altre zone della città.

Ecco gli alloggi consigliati in centro:

Stephansplatz e Duomo

Duomo di Vienna, tra le cose da vedere a Vienna in 5 giorni

Attrazione inclusa con il Vienna Pass? ✅​ Sì, è incluso il Dom Museum con l’ingresso gratuito grazie al Vienna Pass. Non sono invece incluse le altre aree a pagamento del Duomo.

Cosa vedere a Vienna in 5 giorni? Iniziamo la prima giornata ammira la piazza più centrale e famosa di Vienna.

Stephansplatz, è dominata dalla sagoma della monumentale Stephansdom, il Duomo di Vienna (o Duomo di Santo Stefano), ed è qui che inizia il nostro itinerario.

Il Duomo venne costruito tra il XIV e il XV secolo, anche se una prima struttura su cui poi venne costruita l’opera che conosciamo oggi, risale al 1137.

La Steffl, la sua celebre e imponente Torre Sud, risale al 1433 ed è uno dei suoi tratti più distintivi e caratteristici.

Cosa vedere all’interno?

Oltre ad ammirare lo stile gotico che predomina nella parte esterna, potrai salire sulle due torri (o sceglierne una soltanto), visitare le catacombe dove sono sepolti gli Asburgo, ammirare le opere d’arte e reliquie situate all’interno e nelle oltre 20 cappelle del Duomo di Santo Stefano.

Consigli del Guru:

  • Le aree più importanti di questa chiesa sono visitabili a pagamento, puoi comprare il biglietto cumulativo per tutte le zone, oppure visitare solo le attrazioni di tuo interesse. Ad esempio le due torri costano 6€ e 4,5€, il biglietto intero 20€ e il biglietto intero + il Dom Museum invece costa 25€ (anziché 30€).

Detto questo, ecco le informazioni pratiche e utili per la visita:

  • Biglietti: I biglietti che includono tutte le aree del Duomo, una visita guidata alle catacombe e il Dom Museum costano 25€ e sono acquistabili online su questo sito.
  • Orari: aperto dal lunedì al sabato dalle 9:00 alle 11:30 e dalle 13:00 alle 16:30. Domenica e festivi dalle 13:00 alle 16:30.
  • Dove si trova: Stephansplatz 3. 

Mozarthaus

Attrazione inclusa con il Vienna Pass? ✅​ Sì, la Casa di Mozart è inclusa (accesso gratuito) se possiedi il Vienna Pass.

A pochi passi da Stephansplatz troviamo la casa di Wolfgang Amadeus Mozart, l’unica rimasta in piedi tra i 12 i cui ha vissuto il celebre compositore.

Proprio in questa casa Mozart ha composto una delle sue opere più importanti, “Le nozze di Figaro”.

Cosa vedere all’interno?

Al primo piano troviamo l’appartamento vero e proprio in cui Mozart ha vissuto tra il 1784 e il 1787. L’appartamento è stato ricostruito in modo da essere (quasi) identico all’originale, con mobili d’epoca, e oggetti personali appartenuti al compositore.

Il secondo piano è dedicato alla carriera musicale di Mozart. Scoprirai curiosità su alcune delle sue opere più importanti come “Don Giovanni” e “Le nozze di Figaro”. Il piano ospita diverse installazioni multimediali sui retroscena del lavoro di Mozart.

Il terzo e ultimo piano viene approfondita la vita di Mozart a livello sociale, di amicizie e in generale come si trovava a Vienna (lui era di Salisburgo).

Il tutto condito da interessanti installazioni multimediali che ti permetteranno di rivivere alcuni dei momenti più importanti della vita di Mozart.

  • Biglietti: l’ingresso costa 12€ per gli adulti, 10€ per gli studenti under 26 (con tessera) e 4,5€ per i bambini sotto i 13 anni. Qui trovi i biglietti acquistabili online.
  • Orari: aperto tutti i giorni dalle 10:00 alle 18:00.
  • Ubicazione: si trova sulla Domgasse al numero 5, ad appena 150 metri da Stephansplatz.

Ankeruhr

Ankeruhr, da vedere a Vienna in 5 giorni

Cosa vedere a Vienna in 5 giorni?

A pochi passi dall’Hoher Markt, in un vicolo, troviamo un magnifico orologio in stile liberty creato dal famoso artista Franz Matsch nel 1914.

Perché visitarlo?

Ogni ora l’orologio si trasforma nel palcoscenico di un breve spettacolo, con figure che sbucano fuori e si esibiscono a suon di musica.

L’orologio è famoso oltre che per la sua bellezza, proprio per i 12 personaggi in esso contenuti. Si tratta di 12 personaggi che hanno fatto la storia di Vienna, da Marco Aurelio, che morì proprio a Vindobona (la Vienna romana), fino ad arrivare al compositore Joseph Haydn.

Consiglio: mentre ogni ora sbuca fuori un singolo personaggio, alle 12 in punto di ogni giorno, i 12 personaggi sfilano tutti insieme uno dietro l’altro in uno spettacolo della durata di circa 15 minuti. Se vuoi assistere assicurati di presentarti davanti all’orologio qualche minuto prima.

Graben

Graben, celebre via dello shopping di Vienna

Continuiamo il nostro itinerario di 5 giorni a Vienna in uno dei viali più eleganti del centro di storico. Graben, una sorta di via/piazza, un tempo era un mercato ortofrutticolo, ma a partire dal XVIII secolo ha iniziato gradualmente a trasformarsi in un degli angoli più eleganti e lussuosi del centro.

Oltre ad ospitare diversi negozi di lusso, qui si affacciano importanti hotel e ristoranti tra i più esclusivi dell’Austria. Consiglio di fare una passeggiata qui per poi dirigersi verso la nostra prossima tappa.

Haus der Musik

Attrazione inclusa con il Vienna Pass? ✅​ Sì, la Haus der Musik è inclusa (accesso gratuito) se possiedi il Vienna Pass.

Cosa vedere a Vienna in 5 giorni? Il nostro prossimo obiettivo è visitare il Museo della Musica.

Durante il mio soggiorno a Vienna, è stato uno dei musei che mi ha colpito maggiormente.

Un museo e allo stesso tempo centro culturale, interamente dedicato alla storia musicale della città.

Come forse saprai Vienna è considerata la capitale mondiale della musica classica. Il motivo? è la città che ha dato i natali alla maggior numero di compositori di fama internazionale.

E il museo, grazie alle tante installazioni multimediali ripercorre la storia musicale di Vienna.

Ci sono diverse aree, ognuna incentrata su un tema:

  • al primo piano troviamo il museo dedicato alla Filarmonica di Viena, l’orchestra più importante, fondata da Otto Nicolai.
  • Al secondo piano troviamo Sonotopia, un’area multimediale ricca di esperienze sensoriali che riguardano come viene prodotto il suono.
  • Al terzo piano troviamo un’area interamente dedicata ai grandi compositori che hanno vissuto a Vienna, tra questi abbiamo Joseph Haydn, Wolfgang Amadeus Mozart, Ludwig van Beethoven, Franz Schubert, Johann Strauss e Gustav Mahler.
  • Al quarto piano trovi un’esperienza virtuale che ti permetterà di dirigere l’Orchestra della Filarmonica di Vienna.

Ecco tutti i dettagli per visitare il Museo della Musica:

Bermuda Dreieck

Come chiudere questa prima giornata al meglio?

Se hai voglio di avere un “assaggio” della vita notturna viennese, ti consiglio di dirigerti verso Schwedenplatz, piazza facilmente raggiungibile in metropolitana o a piedi.

Bermuda Drieck (o triangolo delle Bermuda), è una delle zone più interessanti per uscire la sera nella capitale austriaca e si trova a pochi passi dalla piazza.

Il nome è dovuto al dedalo di viuzze storiche che formano una sorta di labirinto in cui è facile perdersi.

La zona ospita decine e decine di bar, pub irlandesi e disco pub in cui passare una serata piacevole. Una delle vie più interessanti e ricche di “azione” è la Seitenstettengasse. Ti lascio la posizione su Maps.

Vuoi saperne di più sulla vita notturna? Leggi la mia guida completa: Cosa fare la sera a Vienna

Giorno 2: Hofburg e dintorni

In questa seconda giornata visiteremo la parte sud del centro storico, rappresentata dall’imponente palazzo imperiale (Hofburg) e dalla magnifica Rathausplatz.

Ecco una mappa dell’itinerario odierno insieme a una lista delle attrazione:

  • Rathausplatz
  • Cafe Central
  • Museo di Sissi
  • Biblioteca Nazionale Austriaca
  • Scuola di Equitazione Spagnola
  • Giro sulla Ringstrasse

Consiglio: i primi due giorni di questo itinerario si incentrato sull’Innere Stadt (centro storico). Uno dei modi migliori per avere una veloce panoramica sul quartiere e su Vienna è prendere parte a questo free tour.

La visita guidata (prenotabile gratuitamente) ti porterà alla scoperta di alcune delle attrazioni più iconiche di Vienna. Il tutto condito con consigli, dove mangiare, curiosità e tantissime chicche.

Dove prenotare? Il free tour è prenotabile gratuitamente solo online su questo sito.

Rathausplatz

Rathausplatz, piazza del municipio di Vienna

Situata nel cuore del Rathauspark, la Rathausplatz è dominata maestoso il Municipio della città, uno degli edifici più belli e affascinanti della capitale austriaca.

Il Municipio fu costruito tra il 1872 e il 1883, su progetto dell’architetto Friedrich von Schmidt, come parte della riqualificazione della città dopo la demolizione delle mura che la circondavano.

Lo stile architettonico predominante è il neogotico, facilmente riconoscibile dalle arcate a sesto acuto e le torri slanciate. La torre principale, quella centrale, si innalza per ben 97,9 metri, regalando un profilo inconfondibile all’edificio.

Consigli del Guru: a partire da novembre la piazza si trasforma in un grande mercatino di Natale. Da gennaio a marzo invece diventa una pista di pattinaggio su ghiaccio.

Cafe Central

Cafe Central, in un itinerario di 5 giorni a Vienna

Tappa successiva? Preparati a visitare uno dei caffè storici più belli e famosi di Vienna.

Cafè Central nasce nel lontano 1876, all’interno dell’edificio che ospitava la Borsa di Vienna.

Questa caffetteria è sempre stato in qualche modo il luogo di ritrovo preferito per importanti esponenti della politica, e della cultura viennese.

Qui infatti si sono riuniti scrittori, filosofi e politici. Tra i nomi illustri figurano persino Sigmund Freud, Alfred Adler, Leone Trotsky.

Per questo motivo non si tratta di una semplice caffetteria ma di un vera e propria attrazione.

All’ingresso bisognerà infatti essere pazienti e fare un po’ di fila, ma una volta dentro si viene subito avvolti da un’atmosfera magica e d’altri tempi.

Le alte soffitte decorate, i lampadari d’epoca, i pavimenti in marmo e gli arredi in legno scuro creano un ambiente “vintage” e allo stesso tempo raffinato. È quasi come fare un passo indietro nella storia, in un periodo dove i caffè erano il fulcro della vita sociale e intellettuale.

Consiglio del Guru: Evita l’espresso, non siamo in Italia e rimarrai sicuramente deluso. Ordina invece una caffè viennese come il Melange, e accompagnalo con una fetta di torta (strabuona).

  • Dove si trova: sulla herrengasse, una delle principali strade del centro di Vienna. Posizione su Maps

Museo di Sissi

Museo di Sissi, Hofburg, Vienna

Attrazione inclusa con il Vienna Pass? ✅​ Sì l’Hofburg e il Museo di Sissi sono inclusi (accesso gratuito) con il Vienna Pass.

Proseguiamo il nostro itinerario di 5 giorni a Vienna, con la visita dei palazzi Hofburg.

Di cosa si tratta? Niente meno che la residenza invernale della potentissima dinastia Asburgo. Si tratta del palazzo dove gli imperatori hanno vissuto per ben 6 secoli.

Oggi il complesso di edifici e giardini ospita diversi musei. Uno dei più interessanti (almeno per me) è quello interamente dedicato al mito di Sissi.

Il museo è suddiviso in 3 spazi:

  • Il Museo di Sissi, che è totalmente incentrato sulla vita dell’imperatrice, e ospita moltissimi oggetti a lei appartenuti.
  • Il Museo dell’Argenteria, che ospita posate, utensili da cucina e decorazioni da tavola, tutti risalenti agli Asburgo.
  • Gli Appartamenti Imperiali, si tratta degli appartamenti privati di Sissi e Franz.

Di seguito trovi tutte le informazioni utili per visitare il museo:

  • Biglietti: i biglietti costano 17,5€ a persona.
  • Orari: tutti i giorni dalle 8:00 alle 18:00.
  • Dove si trova: Michaelerplatz.

Biblioteca Nazionale Austriaca

Biblioteca Nazionale Austriaca

Attrazione inclusa con il Vienna Pass? ✅​ Sì la Biblioteca Nazionale è inclusa con accesso gratuito se possiedi il Vienna Pass.

La seconda visita da fare assolutamente presso l’Hofburg è la Biblioteca Nazionale Austriaca, una delle biblioteche più belle al mondo, e la più grande in stile barocco in Europa.

La biblioteca è suddivisa in diverse aree, la parte più celebre è rappresentata dalla meravigliosa Prunksaal, cioè Salone di Gala.

La sala è maestosa, alta ben 30 metri e lunga circa 80 metri, ed è dominata da una grande cupola decorata con affreschi e motivi barocchi.

L’affresco centrale rappresenta Carlo VI l’imperatore che commissionò la biblioteca e le 16 statue che circondano la sala, raffigurano i sovrani austro-spagnoli della dinastia Asburgo.

La biblioteca ospita inoltre ben 200.000 volumi preziosissimi, suddivisi in 128 librerie, e coprono un periodo storico che va dal 1500 al 1850.

La biblioteca ospita inoltre diversi musei, quelli che mi sono sembrati più interessanti sono:

  • Museo del Papiro: ospita una grande collezione di manoscritti e ripercorre la storia della scrittura e le tecniche di produzione del papito utilizzate in passato.
  • Museo dei Mappamondi: esponi bellissimi mappamondi antichi e ripercorre la storia dell’evoluzione della geografia nei secoli passati.

Curiosità sulla Biblioteca Nazionale Austriaca:

  • La Biblioteca Nazionale Austriaca possiede una delle più grandi collezioni di papiri d’Europa. Conosciuta come “Papyrussammlung”, questa collezione comprende oltre 180.000 pezzi tra papiri, pelle, pergamene e cera. Alcuni di questi papiri risalgono al 1500 a.C.

Ecco tutte le informazioni pratiche per la visita:

  • Biglietti: la biblioteca costa 10€ a persona, e i due musei che ho citato vengono 5€ a museo.
  • Orari: dal martedì alla domenica dalle 10:00 alle 18:00.
  • Ubicazione: Josefsplatz 1.

Scuola di Equitazione Spagnola

Attrazione inclusa con il Vienna Pass? ✅​ Sì la Scuola di Equitazione Spagnola è inclusa con accesso gratuito se possiedi il Vienna Pass.

Sempre all’interno dell’Hofburg, troviamo anche la prestigiosa Scuola di Equitazione Spagnola celebre per la sua secolare tradizione nell’addestramento dei cavalli Lipizzani (in poche parole gli eleganti cavalli bianchi di origine iberica).

La scuola nacque nel lontano 1572, per allevare cavalli e offrire ai giovani rampolli e aristocratici lezioni di equitazione, ed è la più antica al mondo del suo genere.

Cosa fare e vedere in quest’attrazione?

Durante la tua visita, potrai scegliere tra assistere a una sessione di addestramento dei cavalli (che personalmente ho trovato un po’ monotona) oppure optare per una visita guidata in lingua inglese, che nella mia esperienza è stata molto più coinvolgente.

Durante la visita ho avuto modo di visitare quasi tutte le aree della scuola, incluse le stalle. Cosa mi ha permesso di avvicinarmi ai bellissimi cavalli lipizzani, oltre che conoscere meglio la storia della scuola.

Entrambe le esperienze possono essere prenotate online, ti lascio i link:

Giro sulla Ringstrasse

Giro panoramico sulla Ringstrasse, tra le cose da fare a Vienna in 5 giorni

Infine per concludere in bellezza questo secondo giorno a Vienna, dirigiti verso il Teatro dell’Opera, a pochi passi trovi la fermata Oper, da qui prenderemo il tram 1, per fare un giro panoramico del Ringstrasse.

Di cosa si tratta?

La Ringstrasse è un ampio viale, costruito per sostituire la cinta muraria della città, ed è famoso perché ospita, lungo il suo tracciato, alcuni degli edifici più iconici di Vienna. Per questo, una delle cose da fare assolutamente a Vienna in 5 giorni, è di partecipare a un giro panoramico in tram della Ringstrasse.

Consiglio del Guru: la parte più scenografica della Ringstrasse si trova tra la fermata Oper e la fermata Schottentor. Non c’è bisogno di attraversare tutto il viale. I tram che compiono questo percorso sono le linee 1, 71 e D.

Giorno 3: Distretti di Landstrasse e Wieden

In questo terzo giorno visiteremo i due quartieri centrali di Landstrasse e Wieden e le loro attrazioni principali.

Ecco una mappa e una lista delle attrazioni di oggi:

  • Castello del Belvedere
  • Hundertwasserhaus
  • Kunst Haus Wien
  • Karlskirche
  • Palazzo della Secessione
  • Naschmarkt

Prima di continuare…

Il quartiere Landstrasse è una buona zona in cui soggiornare a Vienna?

Landstrasse è un ottimo quartiere. Tranquillo, elegante e vicino al centro. Lo reputo il quartiere più consigliato per le famiglie, vista la vicinanza a diversi parchi e aree gioco.

Dove alloggiare? Ti consiglio le seguenti soluzioni:

Castello del Belvedere

Castello del Belvedere, da visitare a Vienna in 5 giorni

Attrazione inclusa con il Vienna Pass? Sì la visita al Belvedere è inclusa con accesso gratuito se possiedi il Vienna Pass.

Cosa vedere a Vienna in 5 giorni?

Iniziamo l’itinerario del terzo giorno con la visita dell’attrazione più importante del quartiere Landstrasse, il Castello del Belvedere.

Si tratta di una enorme tenuta che include bellissimi giardini all’italiana, 2 edifici barocchi e altri di minore importanza.

L’opera venne commissionata nel XVIII secolo dal Principe Eugenio di Savoia, su progetto dell’allora celebre architetto barocco Johann Lucas von Hildebrandt.

Oggi il Belvedere ospita un museo interamente dedicato all’arte austriaca e si divide in 2 parti. Il Belvedere Superiore, rappresentato dall’edificio più grande, che ospita la mostra permanente e il Belvedere Inferiore, un edificio più piccolo che ospita le mostre temporanee e una sezione dedicata all’arte barocca.

Le due aree hanno biglietti separati, se hai intenzione di visitarne solo una, ti consiglio assolutamente il biglietto per il Belvedere Superiore.

La sua mostra ripercorre ben 800 anni di storia dell’arte austriaca, e include capolavori di Egon Schiele, Oskar Kokoschka e Gustav Klimt. Proprio di quest’ultimo è l’opera più importante del museo, “Il bacio” di Klimt.

Curiosità: una delle cose che mi ha colpito maggiormente durante la visita al Belvedere è il panorama spettacolare che mi sono trovato davanti! Il nome stesso della tenuta “Belvedere” è dovuto a questa caratteristica.

Ecco tutte le informazioni utili per la visita del Belvedere:

  • Biglietti per il Belvedere superiore: 16,70€ per gli adulti, e 13,40 per gli studenti con tessera e over 65. Puoi acquistare i biglietti comodamente online.
  • Orari: aperto tutti i giorni dalle 9:00 alle 18:00.
  • Ubicazione: Prinz-Eugen-Straße 27. Facilmente raggiungibile con il tram D, fermata Schloss Belvedere.

Hundertwasserhaus

Hundertwasserhaus, Vienna

Finita la visita al Belvedere, prendi la S-Bahn S1, S3 o S4 dalla fermata Belvedere alla fermata Vienne-Midi, successivamente prosegui a piedi per circa 800 metri per raggiungere la nostra prossima attrazione, il Hundertwasserhaus.

Di cosa si tratta?

Sarai immediatamente rapito dalla stupefacente architettura che si presenterà ai tuoi occhi: un complesso residenziale dove non troverai linee rette, angoli o spigoli.

Le case infatti, presentano forme sinuose, e creano un vivace mosaico di colori che si fonde armoniosamente con piante e elementi naturali.

Guardando in alto noterai una rigogliosa “foresta” sulla cima, presente grazie alle tonnellate di terra che ricoprono il tetto.

Quest’opera, assolutamente unica, è nata dalla mente visionaria di Friedensreich Hundertwasser, artista che ha lasciato la sua impronta in diverse creazioni iconiche a Vienna.

Non potrai accedere all’interno, ma proprio davanti all’edificio si trova il Hundertwasser Village, anche questo creato dall’artista. Si tratta di una specie di mini centro commerciale con all’interno diverse attività.

Consiglio del Guru: fai una breve pausa al Village Art Bar, un pittoresco caffè situato al suo interno, ti permetterà di ammirare più da vicino il genio artistico di Friedensreich Hundertwasser.

Kunst Haus Wien

Kunst Haus Wien, tra le cose da vedere a Vienna in 5 giorni

Attrazione inclusa con il Vienna Pass? Sì la visita al museo Kunst Haus Wien è inclusa con accesso gratuito se possiedi il Vienna Pass.

Cosa vedere a Vienna in 5 giorni? Proseguiamo l’itinerario odierno all’insegna di Friedensreich Hundertwasser, con la visita del museo a lui dedicato.

Il Kunst Haus Wien esplora l’opera dell’artista e il suo approccio unico all’architettura e all’arte.

L’edificio è stato progettato dallo stesso Hundertwasser, in collaborazione con l’architetto Joseph Krawina. Il design del museo rispecchia la filosofia artistica di Hundertwasser, che si opponeva alle linee rette e all’architettura convenzionale.

La facciata del Kunst Haus è colorata e asimmetrica, con mosaici e colonne irregolari.

Il museo ospita una collezione permanente delle opere di Hundertwasser, tra cui dipinti, grafiche e modelli di progetti architettonici.

Oltre a ciò, ci sono anche mostre temporanee che esplorano vari aspetti dell’arte e dell’ecologia, due temi che erano molto cari all’artista.

Informazioni utili per la visita:

  • Biglietti: 12€ per gli adulti e 5€ per i bambini.
  • Orari: tutti i giorni dalle 10:00 alle 18:00.
  • Ubicazione: Untere Weißgerberstraße 13.

Karlskirche

Karlskirche, la Chiesa di San Carlo Borromeo

Tappa successiva? Spostiamoci verso il quartiere Wieden, la nostra prossima attrazione si trova a Karlsplatz, la piazza più grande di Vienna.

Questa è dominata da una meravigliosa chiesa barocca, la Karlskirche, o Chiesa di San Carlo Borromeo.

Venne costruita dopo il fine delle peste che nel ‘700 colpì Vienna. La Karlskirche è caratterizzata da una grande cupola ellittica e due enormi colonne, ispirate a quella di Traiano (Roma).

Gli interni della chiesa sono bellissimi e in stile barocco, la caratteristica che mi ha lasciato maggiormente stupito è la cupola il cui interno è decorata con affreschi di una bellezza che lascia letteralmente senza parole.

Consiglio: la sera alla Karlskirche si svolge uno concerto di musica classica dedicato a Vivaldi o Mozart, ti consiglio assolutamente di partecipare, visto il prezzo molto contenuto.

  • Biglietti: l’ingresso costa 8€ ed è acquistabile all’ingresso.
  • Orari: tutti i giorni tranne la domenica dalle 9:00 alle 18:00. Domenica dalle 11:00 alle 19:00.
  • Ubicazione: Karlskirche, Karlsplatz 10. Posizione su Maps

Palazzo della Secessione

Palazzo della Secessione, Vienna

Attrazione inclusa con il Vienna Pass? 🚫​ No, la visita al Museo della Secessione non è inclusa con il Vienna Pass.

A poca distanza da Karlsplatz troviamo un emblematico edificio in stile Jugendstil (Art Nouveau), caratterizzato da una bellissima cupola dorata, grazie al mosaico di foglie di rame, rivestite d’oro che la caratterizzano.

Sin dalla sua costruzione, l’edificio fu destinato ad ospitare opere degli artisti della secessione viennese.

Al suo interno l’opera più famosa e per cui vale la pena pagare il biglietto è il “Beethovenfries” di Gustav Klimt, che tradotto sarebbe lo Fregio di Beethoven. Un’opera dedicata alla Nona Sinfonia del celebre compositore.

  • Biglietti: ingresso costa 12€.
  • Orari: dal martedì alla domenica dalle 10:00 alle 18:00. Chiuso il lunedì.
  • Ubicazione: Friedrichstraße 12. Posizione su Maps

Naschmarkt

Naschmark, tra le cose da fare a Vienna in 5 giorni

Infine, per concludere la terza giornata a Vienna all’insegna del buon cibo, dirigiti verso il Naschmarkt, che puoi raggiungere facilmente a piedi da Karlsplatz.

Cos’è il Naschmarkt? Si tratta del più importante food market della città. Il mercato ha origini molto antiche.

Si pensa che un primo mercato esisteva in questa zona già nel 1500. Anche se le prime prove di un mercato (ai tempi vi si vendeva solo il latte) esistono a partire dal ‘700.

Dopo la Seconda Guerra Mondiale, il mercato ha iniziato a prendere la sua forma attuale, quello di un grande food market, che ospita botteghe con prodotti locali, bancarelle, ristoranti e bar.

A livello ci cibo trovi di tutto, italiano, viennese, etnico e orientale.

Cosa ti consiglio?

Uno dei miei ristoranti preferiti è il Naschmarkt Deli, un mix tra cibo orientale (turco) e viennese rivisto.

Consiglio del Guru: se vuoi visitare le botteghe dovrai andare prima delle 18:00, orario di chiusura. I ristoranti invece sono aperti fino alle 23:00.

Giorno 4: Castello di Schonbrunn e Neubau

In questo penultimo giorno scopriremo l’attrazione più visitata dell’Austria, il fastoso Castello di Schonbrunn, e poi ci dirigeremo verso Neubau, un interessantissimo quartiere poco a sud del centro di Vienna.

Ecco una mappa dell’itinerario di oggi:

  • Castello di Schonbrunn
  • Haus des Meeres
  • Mariahilfer Strasse
  • Museo di Storia Naturale
  • MuseumQuartier

Come sono Neubau e Schonbrunn per gli alloggi?

Sconsiglio Schonbrunn perché è distante dal centro e ospita di importante solo il celebre palazzo/castello.

Neubau invece è un’ottima zona in cui alloggiare a Vienna. Si trova a breve distanza dal centro, ospita molti locali (vita notturna) e costa un 20% in meno rispetto al centro città.

Dove alloggiare a Neubau?

Castello di Schonbrunn

Castello di Schonbrunn

Attrazione inclusa con il Vienna Pass? ​✅​Sì Schonbrunn è incluso sono incluso con accesso gratuito se possiedi il Vienna Pass.

Cosa vedere a Vienna in 5 giorni? Iniziamo questo quarto giorno con la visita dell’attrazione più importante dell’Austria.

La tenuta estiva degli Asburgo, il Castello di Schonbrunn con ben 8 milioni di visitatori l’anno, è l’attrazione più visitata del paese, nonché patrimonio dell’umanità UNESCO dal 1996.

Immerso in vasti giardini perfettamente curati e adornati da statue, fontane e labirinti, il Castello di Schonbrunn è un gioiello dell’architettura barocca.

L’interno del castello è costituito da ben 1441 stanze, anche se quelle visitabili sono solo 44. Tra le più celebri abbiamo la Grande Galleria, la camera da letto dell’imperatrice Maria Teresa e la Stanza del Milione, decorata con preziose boiserie in legno rosa.

Oltre ai sontuosi interni di Schonbrunn, da non perdere sono anche i suoi giardini. Buona parte è visitabile gratuitamente, ma le aree più interessanti come il Labirinto e la Gloriette sono a pagamento.

La Gloriette in particolare è un elegante padiglione situato sulla collina che domina la tenuta, e salendo sulla sua terrazza panoramica potrai ammirare una vista spettacolare sul Castello e i Giardini di Schonbrunn.

Schonbrunn ospita persino uno zoo, che consiglio assolutamente a chi visita Vienna con bambini.

Curiosità su Schonbrunn:

  • L’imperatore Francesco Giuseppe I conosciuto come Franz nacque proprio a Schonbrunn nel 1830. L’imperatore è famoso per essere stato il marito di Sissi e per aver governato per ben 68 anni.
  • Schonbrunn ospita lo zoo più antico al mondo. Aperto dal 1752.

Haus des Meeres

Attrazione inclusa con il Vienna Pass? 🚫​ No, la visita al Museo della Secessione non è inclusa con il Vienna Pass.

Dopo una visita impegnata come quella al Castello di Schonbrunn, dirigiti verso il quartiere Neubau, dove visiteremo una degli acquari più belli e interessanti che mi sia capitato di visitare in Europa.

Haus des Meeres è un acquario e vivarium dalle caratteristiche uniche. L’attrazione infatti si trova all’interno di una torre antiaerea costruita dai tedeschi durante la Seconda Guerra Mondiale.

Il percorso espositivo è quindi tutto in verticale.

Ogni piano riserva nuove sorprese, da tunnel sottomarini, a vasche piene di squali fino ad arrivare all’area più interessante: la “Casa Tropicale”. Una ricostruzione realistica di una foresta tropicale, con tanto di vegetazione, animali liberi, e persino un ponte sospeso costruita con legno e liane!

Consiglio del Guru: alla fine della visita vai all’ultimo piano e dedica qualche minuto alla terrazza panoramica, ti regalerà uno dei panorami più suggestivi di Vienna. Opzionalmente puoi decidere di fermarti al ristobar situato sulla terrazza.

  • Biglietti: i biglietti costano 21,90€ per gli adulti, 9,80€ per i bambini da 6 a 15 anni e 6,50€ dai 3 ai 5 anni.
  • Orari: tutti i giorni dalle 9:00 alle 20:00.
  • Ubicazione: Fritz-Grünbaum-Platz 1. Prendi la U-Bahn U3 e scendi alla fermata Neubaugasse.

Mariahilfer Strasse

Voglia di shopping? Ecco dove ti consiglio di andare, in questo itinerario di 5 giorni a Vienna.

Mariahilfer Strasse è il viale dello shopping più grande e frequentato della capitale austriaca.

Certo, in centro ci sono i lussuosi Graben e Kohlmarkt, ma se vuoi fare acquisti in un posto da “local” ti consiglio assolutamente questo viale.

La strada si estende per quasi 2 chilometri attraversando due quartieri, Neubau e Mariahilfer. Che negozi ospita? Di tutto, dei maxi store dei marchi più conosciuti come Zara e HM ai negozi di nicchia che trovi solo a Vienna.

La Mariahilfer Strasse ospita inoltre molti ristoranti alla moda e caffè tradizionali, se hai voglia di ristorarti con dell’ottimo cibo.

Prosegui lungo tutta la Mariahilfer per raggiungere la nostra prossima attrazione.

Museo di Storia Naturale (Naturhistorisches Museum)

Naturhistorisches Museum, Vienna

Attrazione inclusa con il Vienna Pass? ​✅​Sì il Museo di Storia Naturale è incluso con accesso gratuito se possiedi il Vienna Pass.

Uno dei musei più interessanti che ho visitato a Vienna è il Naturhistorisches Museum. Una galleria interamente dedicata alla storia della specie umana e degli esseri viventi che hanno vissuto sulla Terra.

In totale ospita ben 20 milioni di reperti, ed è per questo motivo uno dei musei di scienze naturali più importanti al mondo.

La visita si suddivide su due piani, al piano terra trovi una collezione di minerali, pietre preziose e meteoriti, e una collezione di sculture antichissime. Alcune risalgono a oltre 30.000 anni fa!

Il primo piano invece ospita una grande collezione di animali disseccati, e scheletri, alcuni dei quali appartengono a dinosauri.

Due sono le opere che mi hanno colpito particolarmente.

  • La “Venere di Willendorf”, statuetta di appena 11 centimetri, che risale a quasi 30.000 anni fa. Venne ritrovata in Austria ma si pensa che provenga dal Trentino Alto Adige.
  • La statuetta di Stratzing (“Fanny”), ancora più antica e risalente a ben 36.000 anni fa!

Visita veramente imperdibile, sia per le famiglie che per le coppie e i singoli.

Ecco tutte le info utili per la visita:

  • Biglietti: l’ingresso costa 16€ e il biglietto è acquistabile in loco.
  • Orari: tutti i giorni tranne il martedì, dalle 9:00 alle 18:00.
  • Ubicazione: Burgring 7. Posizione su Maps

MuseumQuartier e Leopold Museum

Attrazione inclusa con il Vienna Pass? ​✅​Sì il Leopold Museum è incluso con accesso gratuito se possiedi il Vienna Pass.

Infine concludiamo questa quarta giornata a Vienna, con la visita del MuseumQuartier, uno dei centri culturali più grandi in Europa.

Quest’area di ben 60.000 metri quadrati, venne costruita in passato per ospitare le scuderie di corte, con spazio sufficiente per oltre 600 cavalli e 200 carrozze.

Nel 2001 venne trasformato in questo enorme complesso museale, che include diversi musei, installazioni artistiche e a un’area intrattenimento, con bar, ristoranti e luoghi di ritrovo in cui passare una serata o un pomeriggio piacevole.

Il mio consiglio è quello di visitare almeno un museo se il tempo te lo permette (il Leopold Museum è quello che mi è piaciuto di più) e poi di fermarti a mangiare in uno dei ristoranti della zona, o fermarti a bere qualcosa nei dintorni.

L’area di Spittelberg (che ospita MQ) è una delle zone della vita notturna viennese.

Ti lascio le info per visitare il Leopold Museum:

  • Biglietti: il biglietto per il Leopold Museum costa 15€ per gli adulti, 11€ per gli studenti con tessera e gli over 65, e 2,50€ per bambini e ragazzi da 7 a 18 anni. I biglietti sono acquistabili online su questo sito.
  • Orari: tutti i giorni dalle 10:00 alle 18:00.
  • Ubicazione: Museumsplatz 1. Posizione su Maps

Giorno 5: Prater e Leopoldstadt

Pronto per iniziare questo quinto e ultimo giorno a Vienna? Oggi visiteremo il quartiere Leopoldstadt e la sua attrazione principale, il Prater.

Ecco una mappa dell’itinerario odierno:

  • Prater
  • Madame Tussauds
  • Museo delle Porcellane di Augarten
  • Casa di Johann Strauss Junior

Prima di continuare…

Leopoldstadt è un buon quartiere in cui soggiornare a Vienna? Sì, Leopoldstadt è un ottima zona, specialmente se vuoi risparmiare. Il quartiere è infatti il più economico tra quelli vicini al centro.

Ecco dove alloggiare a Leopoldstadt:

Prater

Prater, da visitare a Vienna in 5 giorni

Attrazione inclusa con il Vienna Pass? ​✅​Sì la Ruota Panoramica (e altre attrazioni come il Lilliputbahn) è inclusa con accesso gratuito se possiedi il Vienna Pass.

Cosa vedere a Vienna in 5 giorni? Iniziamo l’itinerario odierno dirigendoci verso Leopoldstadt.

Il quartiere, situato poco a nord, è ben collegato con il resto della città, per raggiungerlo puoi prendere linee della metro U1, U2 oppure U4, in base alla zona in cui ti trovi. La fermata in cui scendere è quella di Praterstern.

Come iniziamo questa giornata? Dirigiti verso il Prater, situato a pochi passi dalla metro.

Di cosa si tratta? Di un famosissimo luna park inaugurato nel lontano 1897. Dico famosissimo perché è stato ambientazione di innumerevoli film cult, uno di questi è ad esempio 007 Zona Pericolo del 1987.

Il Prater in passato era una riserva di caccia privata degli Asburgo, successivamente si decise di trasformarlo in un luna park aperto a tutti.

La sua attrazione più iconica? Il Riesenrad, la ruota panoramica più antica al mondo. Alta circa 65 metri, risale all’anno di apertura del parco, e salirci è una delle cose da fare assolutamente a Vienna. Ti lascio il link per acquistare il biglietto salta la fila alla biglietteria ➡️​ Biglietti per la ruota panoramica di Vienna.

Dalla cima, potrai ammirare una vista panoramica a 360 gradi su Vienna. Potrai vedere gli edifici, i fiumi, i famosi monumenti e, in lontananza, le colline che circondano la città. La lenta rotazione della ruota ti darà il tempo di assaporare la vista e di scattare foto spettacolari.

Consiglio del Guru: vuoi girare tutto il parco ma non hai voglia di camminare per oltre 1 ora? Sali sul Lilliputbahn, un simpatico trenino vintage che ti farà fare il giro di tutto il parco in appena 20 minuti.

Madame Tussauds

Attrazione inclusa con il Vienna Pass? ​✅​Sì il Museo delle Cere Madame Tussauds è incluso con accesso gratuito se possiedi il Vienna Pass.

A pochi passi dal Riesenrad, all’interno del Prater, trovi un Madame Tussauds. Ebbene sì, anche Vienna è una delle sedi dei famosissimi musei delle cere.

Per chi non lo sapesse si tratta di musei situati in diverse capitali Europee (Londra, Amsterdam, Praga e altre città) che riproducono in versione quasi reale i personaggi famosi che hanno caratterizzato il passato della città in cui ha sede, e famosi personaggi internazionali del presente.

Tutti i personaggi sono inseriti all’interno di ambientazioni realistiche o in qualche modo interessanti, cosa che ti permetterà di interagire con loro, e scattare foto super realistiche!

Se non sei mai stato a un Madame Tussauds consiglio assolutamente la visita alla sede viennese. C’è persino un’area interamente dedicata a Sissi, con una riproduzione realistica del famosissima imperatrice.

Curiosità:

  • Il museo presenta una zona dove si può scoprire come gli scultori studiano, progettano e creano queste statue di cera nei minimi dettagli.
  • Per i fan dell’horror, esiste un’area dedicata al cinema dell’orrore, con i personaggi di “Psycho” e “The Shining”

Info utili per la visita:

  • Biglietti: il biglietto costa 26€ a partire dai 15 anni e 20€ dai 4 ai 14 anni. I biglietti sono acquistabili online su questo sito.
  • Orari: tutti i giorni dalle 10:00 alle 19:00.
  • Ubicazione: all’interno del Prater, davanti al Riesenrad.

Museo delle Porcellane di Augarten

Attrazione inclusa con il Vienna Pass? ​✅​Sì il Museo delle Porcellane è incluso con accesso gratuito se possiedi il Vienna Pass.

Tappa successiva?

Dirigiti verso l’Augarten, uno dei parchi più belli di Vienna, con giardini barocchi, 2 torre antiaeree perfettamente conservate, e un museo interamente dedicato all’antica fabbrica di porcellane degli Asburgo.

Proprio il museo è l’attrazione che ci interessa.

All’interno viene ripercorsa la storia della prima fabbrica di porcellane di Vienna, aperta nel 1714 e diventata poi di proprietà della famiglia imperiale.

All’interno trovi inoltre pezzi unici e risalenti ai secoli scorsi, in diversi stili, dal barocco, al classicista fino al rococò.

La fabbrica ha inoltre collaborato con designer di fama mondiale, creando delle collezioni uniche che avrai l’opportunità di ammirare durante la visita.

All’interno del negozio puoi acquistare alcune porcellane, oltre a fermarti a mangiare qualcosa nel ristorante del museo.

  • Biglietti: l’ingresso costa 8€.
  • Orari: dal lunedì al sabato dalle 10:00 alle 17:00. Chiuso la domenica.
  • Ubicazione: Obere Augartenstraße 1. All’interno del parco Augarten.

Casa di Johann Strauss Junior

Attrazione inclusa con il Vienna Pass? ​✅​Sì la Casa di Johann Strauss è inclusa con accesso gratuito se possiedi il Vienna Pass.

Cosa vedere a Vienna in 5 giorni? L’ultima tappa del nostro itinerario ci porta a visitare la Casa di Johann Strauss (figlio).

Si tratta dell’abitazione in cui il compositore ha vissuto insieme alla moglie Jetty, negli anni 60 e 70 dell’Ottocento.

Proprio qui, Strauss compose la sua opera magna, il valzer più famoso al mondo, “Il Bel Danubio Blu”.

Durante la visita potrai ammirare alcuni oggetti personali di Strauss, strumenti musicali originali, mobili d’epoca, ritratti e fotografie che in qualche modo raccontano la carriera e la vita del compositore.

Visita leggera e interessante, ottima per concludere quest’ultima giornata.

  • Biglietti: i biglietti costano 10€ per gli adulti e 7€ per i bambini, studenti con tessera universitaria e over 65.
  • Orari: aperto tutti i giorni tranne il lunedì. Dalle 10:00 alle 13:00 e dalle 14:00 alle 18:00.
  • Ubicazione: Praterstraße 54

Altri itinerari su Vienna? Ecco i miei migliori articoli:

ASPETTA! HO UN ULTIMO CONSIGLIO PER TE

Hey ciao! Prima di andare volevo dirti che…

Vienna, per quanto riguarda attrazioni e attività, ha tantissimo da offrire. Tra le esperienze più interessanti e accessibili (che costano quasi 0€), non posso fare a meno di consigliarti i free tour della città!

Cos’è un free tour?

Si tratta di una visita guidata che puoi prenotare gratuitamente.

Dopo avervi partecipato, se la visita è stata di tuo gradimento, puoi lasciare una mancia alla guida (la cifra la scegli tu).

Fantastico, no?

Ecco i due migliori free tour a cui ho presto parte a Vienna:

Free Tour del Centro Storico di Vienna (In Italiano)

Il free tour più interessante (e richiesto) di Vienna. Ti porterà alla scoperta di alcune delle attrazioni più iconiche della città, arricchite da numerose chicche e aneddoti, grazie alla guida, Alessandra, che è tanto simpatica quanto preparata.

Questo free tour è prenotabile solo online su questo sito.


Free Tour Serale di Vienna (In Inglese)

Preferisci ammirare la città durante la sera? Nessun problema! Questo free tour ti porterà alla scoperta del centro di Vienna in uno dei suoi momenti più magici, quando il sole tramonta e le luci della città cominciano a illuminare gli splendidi edifici del centro storico.

Anche questo free tour è prenotabile solo online su questo sito.


Articoli simili

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.