Quartiere di Vienna da visitare

5 Quartieri di Vienna da Visitare Assolutamente nel 2024 (con Mappa)

Vuoi sapere quali quartieri di Vienna visitare?

Vuoi scoprire quali sono i quartieri più belli di Vienna?

In questo articolo, che ho scritto dopo aver vissuto a Vienna, condivido con te tantissime informazioni sui distretti della città.

Ecco cosa scoprirai:

  • Quali sono i quartieri da visitare a Vienna
  • Cenni storici e curiosità sui vari quartieri.
  • Cosa vedere in ciascuna zona.
  • Come muoversi all’interno dei quartieri più interessanti della città.

Sei pronta/o? Iniziamo!

Per prima cosa ecco una mappa con i 5 quartieri più importanti da visitare a Vienna (successivamente ti parlo in maniera approfondita di ciascun quartiere):

  • Innere Stadt
  • Leopoldstadt
  • Landstrasse
  • Neubau
  • Wieden

Prima di iniziare…

ECCO I LINK UTILI PER IL TUO VIAGGIO A VIENNA

  • Vienna Pass: la card che ti permette di accedere GRATIS in quasi tutte le attrazioni della città e di risparmiare un sacco di soldi.

Biglietti per le attrazioni più famose

Migliori visite guidate e free tour in italiano

Dove alloggiare a Vienna

Innere Stadt, il centro storico di Vienna

Innere Stadt, uno dei quartieri più belli di Vienna

Iniziamo con il più importante tra i quartieri di Vienna da visitare assolutamente. Sto parlando dell’Innere Stadt, che rappresenta il centro storico della città.

Si tratta della zona più antica di Vienna, abitata sin dall’epoca romana, quando si chiamava Vindobona, ed era un’importante fortezza legionaria che tracciava i confini dell’impero romano a nord-est.

Fino al 1858, Innere Stadt racchiudeva praticamente tutta la città. Il quartiere era infatti circondato da una cinta muraria, che venne abbattuta solo nella seconda metà del 1800.

Dopo l’abbattimento venne costruito il celebre viale conosciuto come Ringstrasse. E subito dopo alcune delle opere architettoniche più importanti e iconiche di Vienna.

Free Tour del Centro di Vienna (Innere Stadt)

Uno dei modi migliori per conoscere il centro, e le sue attrazioni principali, è quello di partecipare a un free tour. Cioè una visita guidata che puoi prenotare gratuitamente (e a fine tour dare una mancia a tuo piacimento).

Il free tour che ti consiglio io è in italiano e dura circa 2 ore. La guida nel nostro caso è stata super preparata e allo stesso tempo simpaticissima. Rendendo la visita molto interessante e mai noiosa.

Dove prenotare il free tour? Puoi prenotare il free tour gratis su questo sito.

Cosa vedere nel centro di Vienna?

Si tratta del quartiere turisticamente più interessante da visitare, in quanto ospita un gran numero di attrazioni. Ecco le più importanti:

  • Stephansdom: il maestoso Duomo di Vienna (o Duomo di Santo Stefano), il tempio religioso più importante della città e uno degli esempi più notevoli di architettura gotica. Dalle sue torri campanarie potrai assaporare una vista tra le più suggestive sul centro di Vienna. (qui trovi i biglietti).
  • Hofburg: l’antica residenza invernale degli Asburgo, considerata la dinastia più potente della storia europea, che ha vissuto in questo complesso di palazzi per oltre 600 anni. Al suo interno potrai visitare il museo interamente dedicato a Sissi, gli Appartamenti Imperiali, e il Museo dell’Argenteria degli Asburgo. (qui trovi i biglietti).
  • Scuola di Equitazione Spagnola: una prestigiosa scuola fondata nel 1572 con il fine di allevare i cavalli lipizzani e offrire lezioni ai giovani rampolli viennesi. La scuola continua tutt’oggi ad utilizzare le stesse tecniche secondo l’antica tradizione. Al suo interno potrai partecipare a una sessione di addestramento dei cavalli, oppure visitare le stalle e tutte le aree grazie a una visita guidata. (qui trovi i biglietti).
  • Museo Albertina: una delle gallerie d’arte più importanti d’Europa, che ripercorre diversi movimenti artistici dal Rinascimento fino all’età contemporanea. Il museo è famoso per le opere grafiche di artisti del calibro di Dürer, Raffaello e Michelangelo, con ben 1 milione di pezzi! Inoltre ospita una collezione permanente importantissima: la collezione Batliner, che ripercorre 150 anni di storia dall’impressionismo all’arte del XX secolo. (qui trovi i biglietti).
  • Wiener Straatsoper: lo storico teatro dell’opera di Vienna, nonché la sede ufficiale della compagnia del Balletto e della Filarmonica di Vienna. In questo teatro potrai partecipare a uno spettacolare concerto di Mozart.
  • Museo della Musica: un interessantissimo museo dedicato all’importante storia musicale di Vienna, che come molti sapranno ha sfornato alcuni dei compositori più celebri della storia. Alcuni nomi? Mozart, Strauss e Beethoven (che era fiammingo, nato in Germania, ma trapiantato a Vienna). (qui trovi i biglietti).

E quelle che ho citato sono solo alcune delle attrazioni che potrai visitare nel centro di Vienna. Ma come spostarsi in questa zona della città?

Queste attrazioni sono incluse con il Vienna Pass? Sì TUTTE le attrazioni che ti ho indicato sono incluse con il Vienna Pass (quindi potrai visitarle GRATIS).

Dove acquistarlo? Il Vienna Pass è disponibile online su questo sito.

Come muoversi nel centro di Vienna:

  • U-Bahn: le linee 1 e 3 sono le più utili per raggiungere le diverse attrazioni. Le due fermate più importanti sono Stephansplatz (per la cattedrale) e Herrengasse (per l’Hofburg).
  • Tram: anche il tram è ottimo, anzi, durante il mio soggiorno a Vienna è stato il mezzo che ho utilizzato più spesso all’interno del centro storico. Il motivo? È perfetto per fare un giro panoramico del Ringstrasse. Le linee più utili sono i tram 1, 2 e 71. Da evitare invece il tram turistico (quello giallo).

Dove alloggiare nel centro di Vienna?

  • Fascia media – City Pension Stephansplatz: soluzione a conduzione familiare, situata a Stephansplatz, la piazza più famosa e centrale della città. controlla disponibilità.
  • Fascia media – CH-Hotel Luka: affittacamere situato in pieno centro, a circa 300 metri dalla Ringstrasse.  controlla disponibilità.

Vuoi saperne di più su questo quartiere? Leggi la mia guida completa: Cosa vedere nel centro di Vienna + Consigli

Leopoldstadt, il famoso quartiere del Prater

Leopoldstadt, uno dei quartieri di Vienna da visitare

Situato tra il centro e il Danubio, si trova Leopoldstadt, un’altro dei quartieri di Vienna da visitare assolutamente.

Leopoldstadt prende il nome da Leopoldo I d’Austria, che nel 1670, su richiesta dei residenti della zona, decise di espellere la comunità ebraica che vi risiedeva. Per questo motivo gli abitanti iniziarono a chiamare la zona Leopoldstadt in “onore” dell’imperatore.

Il quartiere resta comunque strettamente legato agli ebrei, che torneranno a vivere a Leopoldstadt. Non a caso, poco prima dell’invasione tedesca del 1938, il 40% dei residenti era di origine ebraica.

Una particolarità di questo quartiere di Vienna è che si tratta di un’isola urbana. La zona infatti è circondata da una parte dal Danubio, dall’altra invece da un canale del Danubio.

Cosa vedere a Leopoldstadt, Vienna?

Tra le attrazioni principali abbiamo:

  • Prater: lo storico parco divertimenti di Vienna. Venne aperto per la prima volta nel 1897, prima di allora si trattava della riserva di caccia privata dell’imperatore. Tra le attrazioni principali del Prater abbiamo il Riesenrad, la ruota panoramica più antica al mondo. Alta quasi 65 metri, ti permetterà di godere di una vista spettacolare su Vienna. (qui trovi i biglietti)
  • Casa Museo di Johann Strauss (figlio): si tratta della casa dove visse il celebre Strauss che compose “Sul bel Danubio blu”, il valzer più celebre al mondo. Non a caso è stato definito il “Re del Valzer”. La casa ospita tantissimi oggetti realmente appartenuti a Johann Strauss, tra cui mobili, dipinti, fotografie, spartiti e strumenti musicali.
  • Museo di Madame Tussauds: anche Vienna ospita un museo delle cere, se non hai mai avuto modo di visitarne uno, ti consiglio di approfittare di questo viaggio! In questo Madame Tussauds avrai modo di ammirare le statue create con la cera di personaggi famosi del passato e del presente, tra cui Mozart, Sigmund Freud, Marie Antoinette di Francia, l’Imperatrice Maria Teresa d’Austria, Gandhi, Sissi e molti altri. Tutti i personaggi sono inseriti in contesti realistici e a tema, che ti permetteranno di scattare bellissime foto ricordo. (qui trovi i biglietti)

Queste attrazioni sono incluse con il Vienna Pass? Sì TUTTE le attrazioni che ti ho indicato (e moltre altre come il Museo del Prater o il Lilliputbahn) sono incluse con il Vienna Pass (quindi potrai visitarle GRATIS).

Dove acquistarlo? Il Vienna Pass è disponibile online su questo sito.

Come muoversi a Leopoldstadt?

  • Per raggiungere Leopoldstadt puoi usufruire della U-Bahn (metro) linea U1 da Stephanplatz ad esempio, e scendere a praterstern a pochi passi dal Prater.
  • Per muoverti all’interno del quartiere puoi prendere la U-Bahn U2 o il tram 5.

Dove soggiornare a Leopoldstadt?

  • Economico – The Social Hub Vienna: hotel a 4 stelle con un ottimo rapporto qualità-prezzo, e con molti servizi e un ambiente giovanile.  Controlla disponibilità.
  • Fascia media – ALON HOMES Vienna: appartamenti moderni e ben arredati, situati in un’ottima strategica a pochi passi dal Prater e dalla metro. Gli appartamenti includono una cucina con tantissimi elettrodomestici.  Controlla disponibilità.

Vuoi saperne di più sul quartiere del Prater? Ecco la mia guida dettagliata: Cosa vedere a Leopoldstadt + Consigli

Landstrasse, il quartiere del Belvedere e delle case colorate di Vienna

Landstrasse, il quartiere delle case colorate di Vienna

Il prossimo quartiere da visitare a Vienna è Landstrasse, che rappresenta il terzo distretto della città.

Il quartiere un tempo era una zona di campagna, per questo il nome “Landstrasse” vuol dire proprio “strada di campagna”.

Uno degli avvenimenti per cui il quartiere Landstrasse è passato alla storia, è la cattura di Riccardo Cuor di Leone da parte di Leopoldo II, avvenuta dopo l’insuccesso nella Terza Crociata.

Cosa vedere a Landstrasse?

Landstrasse è uno dei quartieri più belli di Vienna, scopriamo il perché grazie alle sue attrazioni:

  • Castello del Belvedere: un complesso di palazzi, di cui i più importanti sono il Belvedere Superiore e il Belvedere Inferiore, fatti costruire all’inizio del XVIII secolo dal Principe Eugenio di Savoia. Oggi il complesso del Belvedere ospita un importantissimo museo che ripercorre 800 anni di storia dell’arte austriaca. L’area più importante, situata nel Belvedere Superiore, raccoglie una collezione di ben 24 dipinti di Gustav Klimt, la collezione più grande al mondo dedicato al celebre artista. Il quadro più famoso? “Il bacio” di Klimt. (qui trovi i biglietti).
  • Hundertwasserhaus: altra attrazione che attira migliaia di visitatori giornalieri a Landstrasse è il complesso di case colorate conosciuto con il nome di Hundertwasserhaus. Si tratta di una palazzina che ospita 52 abitazioni, progettate dall’artista Friedensreich Hundertwasser. L’edificio è famoso per la sua assenza quasi totale di linee rette e per la vivacità delle sue forme e colori e per la vegetazione che ospita e che cresce sopra l’edificio.
  • KunstHauWien: a breve distanza dal Hundertwasserhaus troviamo il museo interamente dedicato alla vita e carriera di Friedensreich Hundertwasser. Un museo da non perdere, per il personaggio che è davvero insolito e fuori dal comune.
  • Heeresgeschichtliches Museum: si tratta del museo di storia militare più grande e antico al mondo. Il museo venne fondato nel 1869 e ospita una collezione che ripercorre la storia militare austriaca dal XVI secolo fino alla Seconda Guerra Mondiale. Il museo è suddiviso in 4 grandi sale, ognuna di queste si incentra su uno dei periodi storici tra guerra dei Trent’anni e le battaglie contro gli Ottomani, le guerre napoleoniche, la prima e la seconda guerra mondiale. (Qui trovi i biglietti)
  • Cimitero di St. Marx: o è meglio dire “ex” cimitero. Oggi è un parco accessibile a tutti, ed è famoso perché ospita le tombe di diversi compositori viennesi, primo tra tutti Wolfgang Amadeus Mozart.

Queste attrazioni sono incluse con il Vienna Pass? Sì TUTTE le attrazioni che ti ho indicato sono incluse con il Vienna Pass (quindi potrai visitarle GRATIS).

Dove acquistarlo? Il Vienna Pass è disponibile online su questo sito.

Come muoversi a Landstrasse?

  • U-Bahn: per raggiungere il Belvedere ti consiglio di prendere le linee U1 e U3 e scendere a Suditroler Platz. Per visitare il complesso delle case colorate ti consiglio invece la fermata Rochusgasse.
  • Tram: la linea 1 è molto utile, effettua una fermata a poca distanza da Hundertwasserhaus.

Dove alloggiare a Landstrasse?

  • Economico – Best Western Plus Amedia Wien: hotel con ottimi prezzi, situato ad appena 4 fermate di metropolitana (10 minuti) dal centro di Vienna.  Controlla disponibilità.
  • Fascia media – Hotel Spiess & Spiess: boutique hotel elegante, con arredamento classico, suite anallergiche e colazioni abbondanti e di ottima qualità. Si trova a poca distanza dalla metro. Controlla disponibilità.
  • Lusso – InterContinental Wien, an IHG Hotel: ottimo hotel a 5 stelle situato nei pressi dello Stadtpark (quindi vicinissimo al centro). Le camere sono molto eleganti e il servizio all’altezza di un 5 stelle. Controlla disponibilità.

Vuoi conoscere meglio il quartiere delle case colorate di Vienna? Ho scritto una guida approfondita al riguardo, eccola: Cosa vedere a Landstrasse + guida e consigli

Neubau e il quartiere dei musei di Vienna e della vita notturna

Neubau e il quartiere dei musei

E adesso parliamo di Neubau, un quartiere situato a brevissima distanza dal centro di Vienna.

Neubau è il settimo distretto municipale della città ed è facilmente raggiungibile utilizzando la Ringstrasse.

Il quartiere nasce intorno al 1850, inizialmente come zona industriale incentrata sulla lavorazione della preziosissima seta.

Oggi invece si tratta di un quartiere “culturale”, che ospita uno dei centri culturali più grandi in Europa, tantissimi musei e diverse zone in cui passare una serata piacevole.

Cosa vedere nel dettaglio a Neubau

Alcune delle attrazioni più interessanti sono:

  • MuseumQuartier: un famoso centro culturale che ospita musei, un teatro e tantissimi locali e bar, che si animano durante i weekend e la primavera/estate. Una particolarità del MQ è che in passato ospitava le stalle reali, con spazio per ben 600 cavalli e più di 200 carrozze.
  • Museo Leopold: si trova nel MQ ed è famoso per ospitare una grande raccolta di opere della secessione viennese. Ospita la più grande collezione di opere di Schiele. Ed è frutto dell’impegno della famiglia Leopold, che ha dedicato oltre 50 anni a cercare, acquistare e mettere insieme questa vasta collezione. (Qui trovi i biglietti).
  • Mumok: si tratta di una importante galleria incentrata sull’arte moderna e contemporanea. Il museo è famoso oltre per la sua vasta collezione anche per la sua architettura. Che nonostante sia moderna, e totalmente diversa dalle strutture barocche del MuseumQuartier, riesce comunque a integrarsi perfettamente nel contesto. (Qui trovi i biglietti).
  • Museo di Storia Naturale, per me una delle visite più interessanti da fare a Vienna. Ospita una sorprendente collezione di reperti appartenuti in passato agli Asburgo e che illustra la storia delle scienze naturali e delle specie che hanno vissuto sul nostro pianeta. Ospita la Venere di Willendorf. Una statuetta risalente a 29.500 anni fa!
  • L’acquario Haus des Meeres: un acquario e zoo situato in una ex torre difensiva della Seconda Guerra Mondiale.

Queste attrazioni sono incluse con il Vienna Pass? Sì anche le attrazioni del quartiere Neubau sono incluse con il Vienna Pass (quindi potrai visitarle GRATIS). L’unica esclusa è Haus des Meeres.

Come muoversi nel quartiere Neubau a Vienna

  • U-Bahn: prendi la linea U3 per poi scendere a Volkstheater o MuseumQuartier, a pochi passi dal MuseumQuartier. Oppure scendi alla fermata Neubaugasse per raggiungere l’acquario Haus des Meeres.
  • Tram: se ti trovi in centro puoi utilizzare i tram della Ringstrasse per raggiungere il MuseumQuartier. In particolare ti consiglio le linee 1 o 2. Scendi alla fermata Volkstheater.

Dove alloggiare a Neubau?

  • Economico – Hotel Kaffeemühle: hotel con ottimo rapporto qualità-prezzo situato a poca distanza dal centro. Controlla disponibilità.
  • Fascia media – Hotel Schani Salon: bellissimo boutique hotel a pochi passi dalla celebre via dello shopping conosciuta come Mariahilfer Straße. Le stanze sono molto eleganti e i prezzi ottimi. Controlla disponibilità.
  • Lusso – Hotel Sans Souci Wien: celebre hotel a 5 stelle situato a poca distanza dal Ringstrasse e quindi a poca distanza dal centro di Vienna. Controlla disponibilità.

Vuoi saperne di più su Neubau? Niente paura, ho scritto una guida anche per questo quartiere: Cosa vedere nel quartiere Neubau e guida alla visita

Wieden e Karlsplatz

Karlsplatz e il distretto di Wieden

L’ultimo quartiere di cui voglio parlare è quello che ospita Karlsplatz, la piazza più grande di Vienna. Wieden è il quarto distretto municipale della città e la maggior parte delle sue attrazioni si trova intorno o nelle vicinanze di Karlsplatz.

Prima della fine del 1800, dove oggi sorge questa celebre piazza, vi era un ponte dedicato all’imperatrice Sissi.

Nel 1897 il ponte venne demolito per fare spazio ai progetti dell’architetto Otto Wagner, personaggio che ha avuto un grande impatto sull’architettura della città tra la fine del 1800 e l’inizio del 1900.

Cosa vedere a Wieden?

  • L’attrazione principale è senza dubbio la Karlskirche, un capolavoro di architettura barocca costruito per volere di Carlo VI nel 1713 per mantenere un voto fatto durante la peste che colpì la città in quel periodo.
  • Padiglioni della stazione di Karlsplatz: durante la tua visita a Karlsplatz non potrai fare a meno di notare la meravigliosa stazione in stile Art Nouveau (o Jugendstil) progettata da Otto Wagner. La stazione è formata da due padiglioni, entrambi non più connessi con la rete di trasporto pubblico della città. Una sezione infatti è diventata un cafè, e un’altra ospita un interessante museo interamente dedicato a Otto Wagner.
  • Palazzo della Secessione: capolavoro dell’Art Nouveau viennese, fu costruito nel 1897-1898 da Joseph Maria Olbrich per ospitare le opere degli artisti secessionisti. È famoso per la sua cupola dorata, per l’ingresso che richiama i templi egizi e per ospitare il capolavoro di Gustav Klimt, intitolato “Beethovenfries”, una dedica al celebre compositore tedesco vissuto a Vienna.
  • Il Naschmarkt, fondato nel 1770 a Vienna, è il più grande e famoso food market della città. Originariamente un mercato del latte, si è evoluto negli ultimi cinquant’anni includendo caffè, ristoranti e bancarelle di cibo tradizionale, viennese ed etnico. Oggi è un punto di riferimento per giovani, appassionati di cibo e turisti. Un paradiso per i foodie!
  • Musikverein: Il Musikverein di Vienna, utilizzato come sala da concerto dal 1812, è un celebre tempio della musica classica che ha ospitato artisti come Beethoven e Strauss. Famosa per la sua acustica eccezionale, la Sala Dorata all’interno del Musikverein ospita annualmente il Concerto di Capodanno dell’Orchestra Filarmonica di Vienna. Il teatro comprende cinque sale e un rinomato negozio di pianoforti Bösendorfer. Una delle cose da fare assolutamente è quella di partecipare a un concerto. (Biglietti per il Concerto di Mozart)

Queste attrazioni sono incluse con il Vienna Pass? Solo il padiglione di Karlsplatz è incluso con il Vienna Pass.

Come muoversi a Wieden

Karlsplatz è una delle zone meglio collegate della città. Raggiungerla è abbastanza semplice:

  • U-Bahn: la zona è servita dalle linee U1, U2 E U4.
  • Tram: le linee 1 e 62 effettuano una fermata a Karlsplatz.

Dove alloggiare a Wieden?

  • Economico – Wombat’s City Hostel Vienna Naschmarkt: ostello che offre sia letti in dormitorio condiviso che camere private. Ambiente giovanile, e situato a pochi passi dal celebre Naschmarkt. Controlla disponibilità.
  • Fascia media – Hotel Erzherzog Rainer: hotel storico in attività dal 1913 situato a pochi passi dalla stazione di Karlsplatz. Colazione ottima, stanze pulite e ben arredate e ottimo rapporto qualità-prezzo. Controlla disponibilità.
  • Lusso – Hotel Kaiserhof Wien: hotel storico, elegante e situato in un edificio stupendo a pochi passi dal Teatro dell’Opera. Colazione ottima in stile viennese, stanze con arredamento dal gusto raffinato e servizio di altissimo livello. Controlla disponibilità.

Vuoi saperne di più su Wieden? Niente paura, ecco un articolo in cui parlo del quartiere della celebre Karlsplatz: Cosa vedere a Karlsplatz e Wieden

ASPETTA! HO UN ULTIMO CONSIGLIO PER TE

Hey ciao! Prima di andare volevo dirti che…

Vienna, per quanto riguarda attrazioni e attività, ha tantissimo da offrire. Tra le esperienze più interessanti e accessibili (che costano quasi 0€), non posso fare a meno di consigliarti i free tour della città!

Cos’è un free tour?

Si tratta di una visita guidata che puoi prenotare gratuitamente.

Dopo avervi partecipato, se la visita è stata di tuo gradimento, puoi lasciare una mancia alla guida (la cifra la scegli tu).

Fantastico, no?

Ecco i due migliori free tour a cui ho presto parte a Vienna:

Free Tour del Centro Storico di Vienna (In Italiano)

Il free tour più interessante (e richiesto) di Vienna. Ti porterà alla scoperta di alcune delle attrazioni più iconiche della città, arricchite da numerose chicche e aneddoti, grazie alla guida, Alessandra, che è tanto simpatica quanto preparata.

Questo free tour è prenotabile solo online su questo sito.


Free Tour Serale di Vienna (In Inglese)

Preferisci ammirare la città durante la sera? Nessun problema! Questo free tour ti porterà alla scoperta del centro di Vienna in uno dei suoi momenti più magici, quando il sole tramonta e le luci della città cominciano a illuminare gli splendidi edifici del centro storico.

Anche questo free tour è prenotabile solo online su questo sito.


Articoli simili

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.