Cosa vedere a Vienna in 4 giorni
·

Cosa Vedere a Vienna in 4 Giorni: Itinerario + Mappa 2024

Vuoi sapere cosa vedere a Vienna in 4 giorni?

Cerchi una guida completa, scritta da chi conosce molto bene la città?

In questo articolo, che ho scritto dopo aver vissuto nella capitale austriaca, ed essere tornato più volte in questi anni, trovi un itinerario completo, dettagliato e pratico, che ti aiuterà a pianificare al meglio la tua visita.

Ecco alcune delle informazioni racchiuse in questo articolo:

  • Consigli utili per la visita, ad esempio scoprirai qual è la zona migliore per soggiornare a Vienna in base alle tue esigenze.
  • Un itinerario suddiviso in 4 giorni. Ogni giorno un itinerario dettagliato con mappa.
  • Per ogni attrazione menzionata trovi: una descrizione di cosa si tratta, cosa vedere all’interno, prezzi, orari, e links per l’acquisto dei biglietti online.

E tante, tante, tante chicche, curiosità e consigli utili. Sei pronta/o a scoprire il meglio di Vienna con me? Iniziamo!

Prima di iniziare…

ECCO I LINK UTILI PER IL TUO VIAGGIO A VIENNA

  • Vienna Pass: la card che ti permette di accedere GRATIS in quasi tutte le attrazioni della città e di risparmiare un sacco di soldi.

Biglietti per le attrazioni più famose

Migliori visite guidate e free tour in italiano

Dove alloggiare a Vienna

Consigli per Visitare Vienna in 4 Giorni

Dove Alloggiare a Vienna in 4 Giorni

Non hai ancora scelto dove alloggiare? In questa sezione ti suggerisco le migliori aree da considerare, fornendoti una breve descrizione di ciascuna:

Innere Stadt:

È il centro storico di Vienna e rappresenta la scelta ideale per chi visita la città per la prima volta, soprattutto se si ha un particolare interesse per musei e monumenti. L’unico svantaggio? Non è la zona più economica.

Dove alloggiare? Ecco le soluzioni consigliate:

Landstrasse:

Un quartiere tranquillo ed elegante, ricco di attrazioni e spazi verdi. È perfetto per famiglie con bambini. Anche se meno costoso rispetto al centro, rimane più caro rispetto ad altre aree della città.

Dove alloggiare? Ti consiglio le seguenti soluzioni:

Leopoldstadt:

Se cerchi un buon rapporto qualità-prezzo (e comunque un alloggio economico), Leopoldstadt è la scelta giusta per te. Si trova vicino al centro ed è ben collegata ad esso. L’unico svantaggio? Oltre al Prater, offre poche altre attrazioni turistiche.

Ecco dove ti consiglio di alloggiare:

Leggi anche: Dove dormire a Vienna: le zone migliori

Come raggiungere Vienna dall’aeroporto

Raggiungere Vienna dall'aeroporto

Vuoi sapere qual è il modo migliore per raggiungere la città dall’aeroporto?

Vienna è collegata con il suo aeroporto grazie a diversi mezzi di trasporto. Uno dei più gettonati è il CAT, che io invece sconsiglio. Si tratta di un treno pensato per i turisti, ti porta in città in appena 16 minuti, ma costa (secondo me) uno sproposito. Ben 14,90€!

La soluzione migliore? Il treno suburbano della S-bahn, e in particolare la linea S7. Ti porta in centro in circa 20-25 minuti e costa appena 4,40€.

Non ti interessa spendere di più e preferisci la soluzione più comoda possibile? Ti consiglio il transfer privato (che di tanto in tanto utilizzo anche io). Funziona in questo modo:

  • Prenota il transfer online.
  • Attendi la conferma.
  • Il giorno del tuo arrivo troverai un autista ad attenderti, il quale ti accompagnerà fino al tuo hotel.

Dove prenotarlo? Puoi farlo online su questo sito.

Cosa vedere a Vienna in 4 giorni: Itinerario giorno per giorno

Giorno 1: Hofburg, Stephansplatz e Ringstrasse

In questo primo giorno visiteremo la parte più celebre del centro storico di Vienna. Partiremo dal cuore del centro, fino ad arrivare all’iconico viale conosciuto come Ringstrasse.

Ecco una mappa dell’itinerario del primo giorno e una lista delle attrazioni:

  • Café Central
  • Graben e Kohlmarkt
  • Duomo di Vienna
  • Ankeruhr
  • Hofburg
  • Giro panoramico sulla Ringstrasse
  • Spettacolo di musica classica

Free tour del centro di Vienna:

Uno dei modi migliori per avere una panoramica completa su Vienna è partecipare a questo interessantissimo free tour in italiano (che puoi prenotare gratuitamente).

Il tour in questione ti porterà alla scoperta del centro di Vienna e delle sue attrazioni più iconiche. Non mancano tantissime chicche e tantissime informazioni utili.

Come partecipare? Clicca qui per prenotare il tuo posto gratuitamente.

Café Central

Cafe Central, da visitare a Vienna in 4 giorni

Iniziamo il nostro tour di 4 giorni a Vienna con una dolce sosta al caffè più celebre della città: il Café Central. Fondato nel 1876 all’interno dello storico Palazzo Ferstel, noto anche come la Borsa di Vienna, questo caffè ha da sempre rappresentato un punto d’incontro prediletto dagli intellettuali viennesi.

Alcuni dei nomi illustri che frequentavano il locale includono Sigmund Freud, Alfred Adler, Leone Trotsky.

Consigli utili:

  • Vista la sua popolarità, preparati a fare un po’ di fila. Potresti aspettare anche oltre 30 minuti, ma l’esperienza vale l’attesa!
  • Una volta all’interno, evita l’espresso. Sarebbe un peccato non assaporare un vero caffè viennese! Ordina un melange e gustalo con una fetta di torta, proprio come farebbe un viennese.

Graben e Kohlmarkt

Kohlmarkt, itinerario per vedere Vienna in 4 giorni

Proseguiamo il nostro itinerario percorrendo gli eleganti viali del centro di Vienna. Le nostre prossime tappe sono Graben e Kohlmarkt, due famosi viali dedicati allo shopping.

Graben, un tempo luogo di un mercato ortofrutticolo fino al XVIII secolo, si è trasformata in uno dei viali più raffinati della città, ospitando oggi alcuni dei ristoranti più prestigiosi dell’Austria e negozi di alta classe.

Kohlmarkt, situata al termine di Michaelerplatz, nasce come mercato del carbone (da cui prende il nome). Ora, invece, è conosciuta come la via dello shopping più esclusiva di Vienna. Marchi di lusso come Tiffany, Dolce e Gabbana, Ferragamo, Gucci e Breitling hanno qui le loro eleganti boutique.

Ti lascio la posizione esatta su Google Maps.

Duomo di Vienna (Cattedrale di Santo Stefano)

Cattedrale di Santo Stefano, da vedere a Vienna in 4 giorni

Attrazione inclusa con il Vienna Pass? ​✅​ Con il Vienna Pass è incluso l’ingresso al Dom Museum, ma non alle altre aree del Duomo.

Attraversato tutto il viale del Graben, ti ritroverai a Stephansplatz, il cuore del centro storico, e sede della monumentale chiesa gotica: la Stephansdom (Duomo di Vienna).

Quindi cosa fare a Vienna in 4 giorni? La nostra prossima tappa è proprio il Duomo di Vienna, il tempio religioso più importante della capitale austriaca.

Le origini della chiesa risalgono al 1137, ma la maestosa struttura gotica che ammiriamo oggi ha iniziato a prendere forma nel XIV secolo, proseguendo nel XV. Un esempio del suo splendore è la torre sud, conosciuta come “Steffl”, completata nel 1433 e che si distingue come uno dei tratti architettonici più emblematici della cattedrale.

Ecco alcuni “highlights” di cosa potrai vedere all’interno di quest’attrazione:

  1. La Torre Sud (Steffl): con i suoi 136,44 metri di altezza, è il punto più alto del centro storico e offre una vista panoramica spettacolare su Vienna.
  2. La Torre Nord: non è alta come la Torre Sud, ma ospita il famoso Pummerin, una delle campane più grandi d’Europa.
  3. Le Catacombe: un labirinto sotterraneo che contiene le tombe di molti arcivescovi e personalità di Vienna. Le visite guidate offrono uno sguardo affascinante su questa parte nascosta della cattedrale.
  4. Gli interni: le cose da vedere all’interno sono molte, oltre alle catacombe potrai ammirare la bellissima navata centrale in stile gotico, le magnifiche vetrate e l’altare barocco. Le tantissime cappelle (se non sbaglio sono oltre 20) in diversi stili, dal gotico al barocco.

Importante: per accedere a tutte queste aree dovrai pagare, il biglietto cumulativo costa circa 25€, ma puoi anche decidere di visitare ad esempio solo la Torre Sud o la Torre Nord e acquistare gli ingressi separatamente.

Ecco tutte le informazioni utili per la visita:

  • Biglietti: il biglietto per tutte le aree costa 25€ e include le 2 torri, una visita guidata alle catacombe, il Dom Museum e l’audioguida. Il biglietto è acquistabile online su questo sito.
  • Orari: dal lunedì al sabato dalle 9:00 alle 11:30 e dalle 13:00 alle 16:30. Domenica e festivi dalle 13:00 alle 16:30.
  • Dove si trova: Stephansplatz 3. Posizione su Maps.

Ankeruhr

Ankeruhr, Vienna

Il nostro tour nel centro storico di Vienna prosegue: la prossima tappa è l’Ankeruhr, situato vicino a Hoher Markt. Questo affascinante orologio in stile liberty fu creato nel 1914 da Franz Matsch, rinomato pittore e scultore dell’epoca.

Oltre alla sua bellezza intrinseca, ogni ora l’orologio offre un piccolo spettacolo: al suo interno sono presenti 12 figure storiche legate all’Austria e a Vienna, e ogni ora una di esse emerge e sfila davanti allo stemma reale, accompagnato da una melodia.

Tra queste figure, spiccano Marco Aurelio, imperatore deceduto nella Vienna romana, Vindobona, e Joseph Haydn, il rinomato compositore e innovatore della sinfonia e del quartetto d’archi.

Consiglio del Guru: Se desideri assistere a uno spettacolo veramente unico, recati davanti all’orologio poco prima di mezzogiorno. Alle 12, infatti, tutte le figure emergono in successione, con tanto di musica. Lo spettacolo dura circa 15 minuti.

Ti lascio la posizione esatta su Maps.

Hofburg, la residenza invernale degli Asburgo

Hofburg, in un itinerario di 4 giorni a Vienna

Attrazione inclusa con il Vienna Pass? ​✅​ Sì l’Hofburg e il Museo di Sissi sono inclusi (accesso gratuito) con il Vienna Pass.

Proseguiamo il nostro itinerario di 4 giorni a Vienna verso il palazzo imperiale Hofburg.

Il palazzo, o forse è meglio dire il complesso di palazzi, è stato per ben 6 secoli la residenza invernale dei potentissimi Asburgo.

Se hai seguito il mio itinerario fin qui, ti ritroverai in michaelerplatz, piazza da cui potrai accedere ai diversi edifici del complesso, ognuno di quali ospita un’attrazione diversa.

Le attrazioni sono:

  • Museo di Sissi e gli appartamenti imperiali: sicuramente l’attrazione principale. Il museo ripercorre la vita di Sissi, ospita gli Appartamenti Imperiali dove ha vissuto, e l’Argenteria Imperiale, con posate, utensili da cucina e decorazioni da tavola, tutti risalenti agli Asburgo.
  • il Tesoro Imperiale: ospita l’enorme tesoro degli Asburgo, raccolto durante i loro secoli di dominio. Il tesoro si divide in due aree, una dedicata ai tesori religiosi, e un’altra a quelli secolari. Include opere d’arte, gioielli, pietre preziose e importanti reliquie.
  • la Scuola di Equitazione Spagnola: è una antica istituzione equestre fondata nel XVI secolo, conosciuta per la formazione e le esibizioni con i famosi cavalli Lipizzani. Tutt’oggi i cavalli vengono addestrati seguendo i metodi tradizionali. Potrai decidere se assistere all’addestramento (noioso) oppure a una visita guidata (interessante).

Ti tutte le info utili per visitare il Museo di Sissi:

  • Biglietti: i biglietti costano 19,50€ per gli adulti e 12€ per i bambini da 6 a 17 anni.
  • Orari: tutti i giorni dalle 8:00 alle 18:00.
  • Dove si trova: Michaelerplatz.

Giro panoramico sulla Ringstrasse

Giro in tram sulla Ringstrasse

A questo punto dovrebbe essere quasi sera, approfittiamo delle ultime luci del giorno, per fare un giro panoramico sulla Ringstrasse in tram.

Di cosa si tratta?

Ringstrasse è un ampio viale costruito per sostituire le mura cittadine che vennero abbattute tra il 1858 e il 1865.

La cosa che rende il viale un’attrazione è il fatto che su di esso si affacciano alcuni degli edifici più iconici di Vienna.

Tra questi abbiamo:

  • il Museo di Storia Naturale (Naturhistorisches Museum)
  • l’Opera di Vienna (Wiener Staatsoper)
  • il Museo delle Belle Arti (Kunsthistorisches Museum)
  • e l’Università di Vienna (Universitat Wien)

Consigli del Guru:

  • La Ringstrasse circonda il centro storico ed è lunga 5,5 km. Tuttavia la parte più interessante è quella che va dalla fermata Oper alla fermata Schottentor.
  • Prendi i tram 1, 71 o D per percorrere il tragitto che ti ho consigliato.
  • Evita assolutamente il tram giallo dedicato ai turisti. Percorre tutta la Ringstrasse, ma il prezzo è “da trappola per turisti”.

Spettacolo in uno dei teatri rinomati di Vienna

Musikverein

infine, per concludere in bellezza questa prima giornata, ti consiglio assolutamente uno spettacolo di musica classica, in uno dei principali palcoscenici di Vienna.

Come forse saprai, Vienna è considerata la capitale mondiale della musica classica.

Questo per via della sua storia musicale, che è costellata di nomi altisonanti e di compositori che hanno fatto la storia. Mozart, Strauss, Schubert, Haydn, sono tutti viennesi!

Lo spettacolo più bello a cui ho avuto modo di assistere è quello dedicato a Mozart (con alcuni valzer di Strauss). E si svolge sia al Teatro dell’Opera di Vienna, che all’ancora più prestigioso Musikverein (nella sua Goldener Saal, sala dalla bellezza unica, rinomata in tutto il mondo).

Quale scegliere? Personalmente consiglio il Musikverein se vuoi vivere un’esperienza indimenticabile in quella che è considerata la sala concerti più prestigiosa ed elegante al mondo. Ti lascio i link per lo spettacolo a cui ho preso parte io:

Concerto di Mozart al Musikverein

Powered by GetYourGuide

Giorno 2: Musei del centro e MuseumQuartier

Il secondo giorno lo dedicheremo ai musei del centro e del vicino quartiere di Neubau. Visiteremo il museo più importante di Vienna, e un interessantissimo centro culturale situato a Neubau.

Ecco la mappa delle attrazioni di oggi:

  • Rathausplatz
  • Kunsthistorisches Museum
  • Museo della Musica
  • MuseumQuartier
  • Serata a Spittelberg

Rathausplatz e il Municipio di Vienna

Rathausplatz e Municipio di Vienna

Iniziamo l’itinerario di queste secondo giorno a Vienna, con la visita a Rathausplatz o Piazza del Municipio.

L’attrazione principale è il bellissimo edificio che ospita il Municipio di Vienna, costruito tra il 1872 e il 1883 grazie alla maestria dell’architetto Friedrich von Schmidt.

Lo stile principale utilizzato è il neogotico, con una imponente torre centrale che tocca quasi i 100 metri (97,9 per la precisione) e la figura dell’Uomo di Ferro del Municipio, una statua che aggiunge alla torre altri 6 metri.

Tips del Guru: a novembre la piazza si trasforma in un grande mercatino di natale, da gennaio a marzo invece diventa una spettacolare pista di pattinaggio su ghiaccio.

Ti lascio la posizione su Google Maps.

Kunsthistorisches Museum

Kunsthistorisches Museum, in un itinerario di 4 giorni a Vienna

Attrazione inclusa con il Vienna Pass? ​✅​ Sì, il Museo di Storia dell’Arte è incluso (accesso gratuito) con il Vienna Pass.

Come ti ho anticipato, la giornata odierna è quasi interamente dedicata alla visita dei musei. Il primo tra questi è il Museo di Storia dell’Arte (o Kunsthistorisches Museum).

Un museo ospita una quantità spropositata di opere, che vanno dal mondo antico al XVIII secolo.

Per questo, la visita occuperà praticamente tutta la mattinata.

Cosa vedere all’interno?

Il museo come ho detto è molto grande, e probabilmente le 3-4 ore che abbiamo a disposizione al mattino non saranno sufficienti per vedere tutto.

Le aree più importanti sono:

  • La Pinacoteca: area che espone opere d’arte europea, come i quadri della scuola italiana, spagnola e francese.
  • Collezione Egizia e Arte Antica: 2 aree che ospitano manufatti risalenti a diverse civiltà tra cui quella Romana e quella Egizia.
  • La Kunstkammer: che ospita circa 2000 oggetti curiosi e piccole opere d’arte, collezionati dagli Asburgo nel corso dei secoli. Tra questi la più importante è la Saliera creata da Benvenuto Cellini.

Ti lascio tutte le informazioni per programmare la tua visita:

  • Biglietti: 21€ per gli adulti, 18€ per gli studenti universitari con tessera e gli over 65, gratis per i minori di 18 anni. Il biglietto è acquistabile online su questo sito.
  • Orari: tutti i giorni dalle 10:00 alle 18:00.
  • Ubicazione: Maria-Theresien-Platz. Se segui l’itinerario che ti sto proponendo, potrai raggiungere l’attrazione a piedi dal Sissi Museum in appena 8 minuti. Ecco l’ubicazione esatta.

Museo della Musica

Attrazione inclusa con il Vienna Pass? ​✅​ Sì, il Museo della Musica (Haus der Musik) è incluso (accesso gratuito) con il Vienna Pass.

Durante il mio soggiorno a Vienna, uno dei musei che mi ha colpito maggiormente è stato quello dedicato alla musica (Haus der Musik), un centro culturale dedicato all’illustre eredità musicale della città.

Vienna infatti, viene spesso definita la capitale della musica classica, questo perché ha dato i natali a un numero straordinario di compositori, tra cui icone come Mozart, Schubert, Strauss (figlio) e Haydn.

Più che un museo, definirei Haus der Musik una vera e proprio esperienza interattiva e immersiva.

Oltre a scoprire la ricca storia musicale viennese e i suoi strumenti, potrai provare le diverse installazioni interattive.

Una delle più memorabili per me è stata “The Opera Brain”, situata all’ultimo piano. L’esperienza consiste nel dirigere l’orchestra sinfonica. Per qualche istante, mi sono sentito un vero e proprio direttore d’orchestra, dirigendo l’Orchestra Filarmonica di Vienna nel Goldener Saal del Wiener Musikverein, modulando dinamica, ritmo e accenti. Un’esperienza coinvolgente e simpatica, ideale sia per gli adulti che per i bambini.

  • Biglietti: il biglietto costa 17€ per gli adulti, 13€ da 12 a 17 anni e 7€ per i bambini da 3 a 11 anni. Il biglietto è acquistabile online su questo sito.
  • Orari: tutti i giorni dalle 10:00 alle 22:00.
  • Dove si trova: Seilerstätte 30. Posizione su Maps

MuseumQuartier

Attrazione inclusa con il Vienna Pass? ​✅​ Sì, tutti i musei del MuseumQuartier sono inclusi con accesso gratuito grazie al Vienna Pass.

Per la prossima tappa ci spostiamo nel quartiere Neubau (vicinissimo al centro). MuseumQuartier è uno dei centri culturali più grandi in Europa.

Il complesso che ospita il MQ, venne costruito alla fine del ‘800 per ospitare le scuderie di corte, con spazio per ben 200 carrozze e oltre 600 cavalli.

Nel 2001 venne trasformato in un enorme centro culturale, che occupa un’area di ben 60.000 m².

Cosa troverai all’interno del MQ?

Innanzitutto musei. Questi sono i principali:

  • Museo Leopold, che espone opere di artisti austriaci, in particolare Schiele (qui trovi i biglietti salta la fila).
  • Museum Moderner Kunst Stiftung Ludwig Wien (MUMOK), un importante museo di arte moderna e contemporanea (qui trovi i biglietti salta la fila).
  • Kunsthalle Wien, galleria d’arte incentrata sul secolo precedente.
  • Architekturzentrum Wien: un museo incentrato sull’architettura austriaca e sul design.
  • ZOOM Kindermuseum, museo interamente dedicato ai bambini con tante attività interessanti e coinvolgenti.

Consigli del Guru: MuseumQuartier oltre ad ospitare musei, è sede di diversi ristoranti, caffè e bar, che durante la bella stagione si popolano di giovani e trasformano il centro culturale in una sorta di zona della vita notturna.

Quale museo visitare?

Ti consiglio di vistare almeno un museo, prima di concludere questa giornata con la nostra prossima tappa. Il mio che ti consiglio io? Il Leopold Museum, la mostra di Klimt e Schiele è notevole! Ti lascio il link per acquistare il biglietto online:

Serata a Spittelberg

Dove uscire la sera a Vienna in questi 4 giorni?

Le zone delle vita notturna sono sparpagliate in diverse aree della città. Ma visto che il nostro itinerario si concentra sulla parte sud del centro e sul distretto di Neubau, una zona nei dintorni che ti consiglio è Spittelberg, zona che ospita il MuseumQuartier, famosa per le sue stradine acciottolate ed eleganti, e i romantici cortili.

Oggi il quartiere ospita un grande concentrazione di bar e locali, molto frequentati dai viennesi e dagli studenti della vicina università.

Consiglio del Guru: a partire da novembre a Spittelberg viene allestito uno dei mercatini di Natale più famosi e suggestivi di Vienna. Da non perdere!

Ecco la posizione di Spittelberg su Maps.

Giorno 3: Landstrasse e Wieden

Oggi visiteremo due quartieri super interessanti. Landstrasse, quartiere elegante e ricco di spazi verdi, e Wieden, il quartiere che ospita la piazza più grande di Vienna.

Ecco la mappa dell’itinerario di oggi e una lista delle attrazioni:

  • Hundertwasserhaus
  • Kunst Haus Wien
  • Castello del Belvedere
  • Karlskirche
  • Naschmarkt e discoteca Club U

Hundertwasserhaus

Hundertwasserhaus, in un itinerario di 4 giorni a Vienna

Iniziamo il terzo giorno di questo tour di 4 giorni a Vienna con l’elegante quartiere di Landstrasse, e la visita di una delle sue attrazioni più affascinanti.

Hundertwasserhaus, una edificio composto da 52 case popolari, è frutto dell’ingegno dell’artista Friedensreich Hundertwasser, che ha creato un edificio incredibile.

Un vivace mosaico di colori, forme e vegetazione, privo di linee rette, angoli o spigoli.

Purtroppo non è possibile visitare l’interno dell’edificio, perché si tratta di una struttura residenziale.

Tuttavia proprio davanti all’eclettica struttura, troviamo un’altrettanto interessante opera progettata dall’artista, il Hundertwasser Village.

Si tratta di una fabbrica di gomme, convertita da Hundertwasser in un mini centro commerciale dalle caratteristiche simili al complesso di case popolari.

Ecco la posizione esatta della Hundertwasserhaus.

Kunst Haus Wien

Attrazione inclusa con il Vienna Pass? Sì il Kunst Haus Wien è incluso con accesso gratuito se possiedi Vienna Pass.

Continuiamo il nostro itinerario sulla Untere (la via che ospita il Village) per ritrovarci davanti al Kunst Haus Wien, un ex fabbrica di mobili che è stata trasformata in un museo interamente dedicato alla singolare figura di Friedensreich Hundertwasser.

All’interno potrai conoscere la storia di questo personaggio, le sue opere, dipinti, disegni e la sua filosofia di vita (che ha molto a che fare con cambiamenti climatici e sostenibilità).

Il museo è suddiviso in due piani, e ospita una mostra permanente incentrata su Hundertwasser, un caffè-ristorante, un negozio e un’area per le mostre temporanee di fotografia.

Ecco tutte le informazioni utili per pianificare la visita:

Castello del Belvedere

Castello del Belvedere

Attrazione inclusa con il Vienna Pass? ​✅​ Sì il Belvedere è incluso con accesso gratuito se possiedi Vienna Pass.

Cosa vedere a Vienna in 4 giorni? Continuiamo il nostro itinerario all’interno del quartiere Landstrasse, con la visita dell’attrazione più importante, il Castello del Belvedere.

Si tratta di una tenuta principesca, che include 2 edifici barocchi e un elegante giardino. L’opera venne commissionata dal Principe Eugenio di Savoia e progettata dall’architetto barocco Johann Lucas von Hildebrandt.

I due edifici da visitare sono:

  • Belvedere Superiore: ospita la mostra più importante, e ripercorre ben 800 anni di storia dell’arte austriaca. L’opera più famosa è “Il bacio” di Gustav Klimt.
  • Belvedere Inferiore: ospita una mostra di arte barocca e mostre temporanee.

Per accedere ai due edifici bisognerà pagare due biglietti separati. Se il tempo non te lo permette, ti consiglio di visitare solo il Belvedere Superiore, che ospita la mostra più importante.

Ecco le info per la visita:

  • Biglietti per il Belvedere superiore: i biglietti costano 17,50€ per gli adulti, e 14,10 per gli over 65. Puoi acquistare i biglietti comodamente online.
  • Biglietti per il Belvedere inferiore: la visita alle mostre temporanee e al Belvedere inferiore costa 14,60€ per gli adulti e 10,90€ per gli studenti con tessera e gli over 65. I biglietti sono acquistabili online su questo sito.
  • Orari: tutti i giorni dalle 9:00 alle 18:00.
  • Ubicazione: Prinz-Eugen-Straße 27. Facilmente raggiungibile con il tram D, fermata Schloss Belvedere.
Powered by GetYourGuide

Karlskirche, la chiesa barocca di Karlsplatz

Karlskirche, una bellissima chiesa barocca a Vienna

Cosa visitare a Vienna in 4 giorni?

Per la seconda parte di questo itinerario dirigiamoci verso il quartiere Wieden, facilmente raggiungibile tramite la metro (stazione Karlsplatz).

A questo punto ti troverai davanti alla piazza più grande di Vienna, Karlsplatz. Non potrai non notare la maestosa chiesa barocca dedicata a San Carlo Borromeo, la Karlskirche.

La chiesa venne edificata al termine della pesto del ‘700, che colpì la capitale austriaca. La costruzione avvenne per un voto fatto da Carlo VI, e la chiesa oggi è considerata un importantissimo esempio di barocco austriaco.

La facciata, imponente, è caratterizzata da una grande cupola ellittica che domina la figura dall’alto, e si erge per ben 72 metri di altezza. Ai lati potrai notare due grandi colonne, molto simili a quella di Traiano (Roma).

L’interno è un trionfo di arte decorativa, con stucchi in marmo, rilievi, statue, e spruzzi d’oro ovunque.

La parte interna della cupola è decorata con una affresco di una bellezza che lascia senza parole. C’è anche la possibilità di salire per vedere la cupola più da vicino, e poi ritrovarsi davanti a un panorama spettacolare sul centro di Vienna.

Consiglio: se visiti la Karlskirche la sera, avrai la possibilità di partecipare ad un interessante concerto di musica classica dedicato a Vivaldi (o Mozart), a un costo molto contenuto.

  • Biglietti: l’ingresso costa 9,50€ ed è acquistabile all’ingresso.
  • Orari: tutti i giorni tranne la domenica dalle 9:00 alle 18:00. Domenica dalle 11:00 alle 19:00.
  • Ubicazione: Karlskirche, Karlsplatz 10. Posizione su Maps

Naschmarkt e discoteca Club U

Naschmarkt, il mercato del cibo

Per concludere la giornata all’insegno del buon cibo, ti consiglio di dirigerti verso il food market più grande e popolare di Vienna.

Il Naschmarkt, ha origini molto antiche. Si pensa che in questa zona vi era un mercato già a partire dal 1500. Anche se le prime testimonianze di un mercato stabile arrivano solo a partire dalla seconda metà del ‘700.

All’inizio era un semplice mercato del latte, successivamente divenne un mercato per latte, frutta e verdura, e a partire dal 1950 iniziò ad assumere l’aspetto attuale. Decine e decine di ristoranti, botteghe tradizionali e stand che vendono di tutto, dal fast food, ai prodotti locali, fino ad arrivare al cibo etnico.

Uno dei posti in cui mi sono trovato meglio è il ristorante turco/orientale Naschmarkt Deli (posizione su Maps).

Cosa fare dopo?

Se sei alla ricerca di una serata movimentata, torna a Karlsplatz, davanti alla vecchia stazione (ora diventata un monumento), sorge la discoteca Club U. Posizione su Maps

Giorno 4: Schonbrunn, Haus des Meeres e Prater

Oggi ti porterò alla scoperto di Schönbrunn, l’attrazione più visitata dell’Austria, cosa che occuperà tutta la mattina.

Poi torneremo a Neubau per visitare un acquario dalle caratteristiche alquanto bizzarre e infine visiteremo il Prater, il celebre luna park vintage di Vienna. Per la sera ho in serbo per te una sorpresina.

Ecco la mappa e una lista delle attrazioni dell’itinerario di oggi:

  • Castello di Schönbrunn
  • Haus des Meeres
  • Prater e Riesenrad
  • Bermuda Dreieck

Castello di Schönbrunn

Castello di Schönbrunn, in un itinerario di 4 giorni a Vienna

Attrazione inclusa con il Vienna Pass? ​✅​ Sì il Castello/Palazzo di Schönbrunn è incluso con accesso gratuito se possiedi il Vienna Pass.

Cosa vedere a Vienna in 4 giorni?

Iniziamo il quarto giorno con la visita al maestoso Castello di Schönbrunn, uno dei principali simboli di Vienna, e grazie ai suoi 8 milioni di visitatori l’anno, l’attrazione più visitata della nazione.

Ma cos’è esattamente? Quali sono le sue origini?

La struttura subì diverse trasformazioni nel corso degli anni, ma raggiunse la sua massima magnificenza sotto la regina Maria Teresa d’Austria nella metà del XVIII secolo.

Fu sotto il suo regno che Schönbrunn divenne la residenza estiva ufficiale degli Asburgo, e luogo di rappresentanza, ospitando numerosi banchetti, balli e incontri politici.

Durante la visita potrai ammirare i lussuosi interni (il tour più completo include 44 stanze), affreschi e arredamenti di epoca, oltre a conoscere la storia del castello e dei sovrani che hanno avuto un impatto maggiore su di esso.

Una delle principali attrattive del palazzo è la vasta area verde che lo circonda. I Giardini di Schönbrunn sono infatti tra i più belli d’Europa, e si estendono per un’area di 1,2 chilometri quadrati.

All’interno, si trovano numerose fontane, statue, un labirinto e il rinomato zoo di Schönbrunn, il più antico ancora in funzione al mondo.

Un altro elemento distintivo del complesso è la Gloriette, un elegante padiglione situato su una collina che offre una vista panoramica mozzafiato sulla città di Vienna e sul palazzo stesso.

Curiosità su Schonbrunn:

  • Il castello è di dimensioni mastodontiche. Ospita ben 1441 stanze. Anche se quelle visitabili sono appena 44.
  • L’imperatore Francesco Giuseppe I (Franz) nacque a Schonbrunn nel 1830. Famoso per essere stato il marito di Sissi oltre ad essere uno dei monarchi più longevi di sempre. Governò infatti per ben 68 anni.
  • La Zoo di Schönbrunn, come ti ho anticipato, è il più antico al mondo. Nacque nel lontano 1752.

Vuoi conoscere tutti i segreti del Palazzo di Schönbrunn?

Uno dei modi migliori per visitare il magnifico palazzo reale di Schönbrunn è quello di partecipare a una visita guidata.

In questo modo oltre ad avere l’accesso prioritario potrai conoscere fatti, curiosità e chicche sulla residenza estiva degli Asburgo. La visita guidata a cui abbiamo preso parte noi è questa qui che puoi prenotare online.

Haus des Meeres

Attrazione inclusa con il Vienna Pass? ⛔​ No​, Haus des Meeres non è incluso con il Vienna Pass.

Dopo una visita impegnativa come quella di Schönbrunn, consiglio di passare a qualcosa di ben più leggero, come Haus des Meeres, un acquario dalle caratteristiche uniche.

Di cosa sto parlando? Della struttura che lo ospita; un ex-torre antiaerea costruita dai tedeschi durante la Seconda Guerra Mondiale e situata all’interno del parco Esterhazy.

All’interno ospita centinaia di specie tra pesci, rettili, uccelli, anfibi e mammiferi. La visita è tutta in verticale, si parte dal basso e si sale incontrano nuovi ambienti e vasche ad ogni piano.

Una delle aree che mi ha colpito maggiormente è quella che riproduce l’ecosistema di una foresta tropicale, con tanto di animali liberi, scimmie, uccelli e persino un ponte sospeso fatto di legno e liane.

Non mancano ovviamente squali, razze, murene e altre specie tipiche degli acquari.

Consiglio del Guru: mi raccomando, completata la visita prosegui fino alla terrazza panoramica situata in cima. La vista sulla città è a dir poco spettacolare!

  • Biglietti: i biglietti costano 21,90€ per gli adulti, 9,80€ per i bambini da 6 a 15 anni e 6,50€ dai 3 ai 5 anni.
  • Orari: tutti i giorni dalle 9:00 alle 20:00.
  • Ubicazione: Fritz-Grünbaum-Platz 1. Prendi la U-Bahn U3 e scendi alla fermata Neubaugasse.

Prater e Riesenrad

Riesenrad, tra le cose da fare a Vienna in 4 giorni

Attrazione inclusa con il Vienna Pass? Sì la ruota panoramica (e altre attrazioni del Prater) sono incluse con il Vienna Pass.

Dalla stazione di Neubaugasse, prendi la metro fino alla stazione di Praterstern, a pochi passi dalla nostra prossima meta; il Prater.

Si tratta di un luna park inaugurato nel 1897, cosa che lo rende uno dei più antichi antichi al mondo ancora in funzione. L’entrata è gratuita, e puoi decidere se passeggiare nell’area verde o avventurarti nel luna park le cui attrazioni sono ovviamente a pagamento.

Tips del Guru: inizia la tua avventura con un giro sul trenino Lilliputbahn. Un simpatico mezzo di trasporto che ti permetterà di fare un giro completo del parco in 20 minuti.

Successivamente fermati davanti al luna park e fai un giro su una delle attrazioni più iconiche che sono:

  • Riesenrad: la ruota panoramica più antica al mondo. Comparsa in moltissimi film “cult” come “007 Zona Pericolo”.
  • Praterturm: Un’emozionante corsa sui seggiolini volanti a un’altezza di ben 117 metri.
  • Hochschaubahn: un viaggio avvincente sulle montagne russe tra paesaggi montani, tunnel e cascate.

L’attrazione più importante? Il Riesenrad. La ruota panoramica è il simbolo del Prater, e a mio modesto parere, farci un giro è una cose da fare assolutamente a Vienna. Ti lascio il link per acquistare il biglietto salta la fila alla biglietteria ➡️​ Biglietti per la ruota panoramica di Vienna.

Powered by GetYourGuide

Bermuda Dreieck

Infine, se vuoi avere un’altro assaggio della vita notturna viennese, ti porto alla scoperta di una delle zone più celebri. Viene chiamata “Bermuda Dreieck” che vuol dire appunto Triangolo delle Bermuda. Chiamata così perché è un labirinto di viuzze storiche, su cui si affacciano decine e decine di bar, discobar, pub irlandesi e cocktail bar.

Per raggiungere il Bermuda Dreieck dovrai arrivare a Schwedenplatz con la metropolitana linea U1 oppure U4. Successivamente dovrai dirigerti verso una di queste vie: la Seitenstettengasse, la Sterngasse e la Rabensteig. Ti lascio la posizione su Maps.

Domande frequenti

Quanti giorni bastano per vedere Vienna?

Per visitare Vienna servono almeno 3 giorni. Che sono il minimo per ammirare le principali attrazioni. Per una visita più tranquilla consiglio di prenotare per almeno 4 giorni.

Cosa vedere a Vienna a piedi?

L’area visitabile a piedi a Vienna è il centro storico. Delimitato dalla Ringstrasse, che lo circonda completamente. Il centro storico di Vienna si estende per appena 3 chilometri quadrati, per questo motivo è totalmente visitabile a piedi.

Vuoi approfondire? Leggi la mia guida per visitare Vienna camminando: Itinerari per visitare Vienna a piedi

Cosa si mangia a Vienna?

Vienna ha una ricca tradizione culinaria. Ecco alcune delle specialità tipiche:

  • Wiener Schnitzel: una cotoletta di vitello impanata e fritta, simile alla cotoletta alla milanese.
  • Sacher-Torte: una torta al cioccolato con marmellata d’albicocca, celebre in tutto il mondo. Per assaggiare l’originale visita l’Hotel Sacher.
  • Apfelstrudel: strudel di mele, spesso servito con una pallina di gelato alla vaniglia.
  • Gulasch: uno stufato speziato a base di manzo.
  • Würstel: salsicce servite con senape e pane.
  • Kaiserschmarrn: un dessert spezzettato, simile a pancake dolci con uvetta e zucchero a velo.

Altri itinerario per visitare Vienna? Eccoli:

ASPETTA! HO UN ULTIMO CONSIGLIO PER TE

Hey ciao! Prima di andare volevo dirti che…

Vienna, per quanto riguarda attrazioni e attività, ha tantissimo da offrire. Tra le esperienze più interessanti e accessibili (che costano quasi 0€), non posso fare a meno di consigliarti i free tour della città!

Cos’è un free tour?

Si tratta di una visita guidata che puoi prenotare gratuitamente.

Dopo avervi partecipato, se la visita è stata di tuo gradimento, puoi lasciare una mancia alla guida (la cifra la scegli tu).

Fantastico, no?

Ecco i due migliori free tour a cui ho presto parte a Vienna:

Free Tour del Centro Storico di Vienna (In Italiano)

Il free tour più interessante (e richiesto) di Vienna. Ti porterà alla scoperta di alcune delle attrazioni più iconiche della città, arricchite da numerose chicche e aneddoti, grazie alla guida, Alessandra, che è tanto simpatica quanto preparata.

Questo free tour è prenotabile solo online su questo sito.


Free Tour Serale di Vienna (In Inglese)

Preferisci ammirare la città durante la sera? Nessun problema! Questo free tour ti porterà alla scoperta del centro di Vienna in uno dei suoi momenti più magici, quando il sole tramonta e le luci della città cominciano a illuminare gli splendidi edifici del centro storico.

Anche questo free tour è prenotabile solo online su questo sito.


Articoli simili

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.