Vienna a febbraio
·

Vienna a febbraio: Cosa Fare, Come Vestirsi ed Eventi 2024

Stai pensando di visitare a Vienna a febbraio?

Vuoi comprendere come sono le temperature e cosa fare?

Niente paura, perché in questo articolo (che ho redatto dopo aver vissuto nella capitale austriaca e essere tornato più volte negli ultimi anni) troverai una guida completa alla visita di questa città durante il freddo mese di febbraio.

Ecco alcune delle domande a cui risponderò:

  • Il meteo e le temperature del mese.
  • Cosa fare a Vienna a febbraio e quali sono gli eventi principali.
  • Le migliori attività da fare a Vienna a febbraio con bambini.

Sei pronto/a? Iniziamo!

Prima di iniziare…

ECCO I LINK UTILI PER IL TUO VIAGGIO A VIENNA

  • Vienna Pass: la card che ti permette di accedere GRATIS in quasi tutte le attrazioni della città e di risparmiare un sacco di soldi.

Biglietti per le attrazioni più famose

Migliori visite guidate e free tour in italiano

Dove alloggiare a Vienna

Vienna a febbraio: meteo e come vestirsi

Temperature e meteo a Vienna a febbraio

temperature a Vienna a febbraio

Iniziamo parlando delle temperature a Vienna a febbraio.

La città è caratterizzata da un clima freddo continentale durante l’inverno. Motivo per cui le temperature tendono ad essere molto basse, e le nevicate non sono rare.

Le temperature medie oscillano tra 1° di minima e 6° di massima. Ovviamente, parliamo di temperature medie, quindi in realtà la sera e nei giorni più freddi le temperature possono scendere tranquillamente sotto lo 0°.

La neve? La percentuale giornaliera di probabilità di caduta è del 38%. Quindi diciamo che nevica 1 giorno su 3. In un viaggio di 2-3 giorni è molto probabile incontrare una nevicata.

Anche le piogge sono abbastanza comuni, anche se meno frequenti delle nevicate, con una media di 7 giorni di pioggia in tutto il mese.

Quindi, alla domanda, “fa freddo a Vienna a febbraio?” ti risponderei dicendoti che:

Vienna nel mese di febbraio è particolarmente fredda, con temperature serali intorno allo 0°, oltre a nevicate e piogge molto frequenti.

Come vestirsi a Vienna a febbraio

Cosa mettere in valigia per Vienna a febbraio

Parliamo adesso di cosa portare in valigia a Vienna a febbraio.

Le condizioni sono simili a quelle del mese di gennaio. Pertanto, consiglio di portare accessori che aiutino ad affrontare il freddo in maniera adeguata.

Un ombrello da viaggio è d’obbligo, visto che le piogge sono abbastanza frequenti.

Altri accessori imprescindibili sono un berretto di lana, guanti adeguati, e uno scaldacollo o una sciarpa.

A livello di vestiario, ovviamente non può mancare un cappotto pesante o un bel parka, e scarpe adatte a neve e pioggia, come ad esempio stivaletti oppure scarpe da trekking.

Questi sono gli essenziali; ovviamente, la regola principale da seguire è quella di vestirsi a strati. Inizia con uno strato aderente che permetta di trattenere il calore del corpo, per poi aggiungerne altri 2-3 fino ad arrivare al cappotto.

Consiglio: a Vienna l’acqua costa tanto. Tuttavia l’acqua del rubinetto è una delle migliori in Europa. In centro e in diverse aree della città trovi delle fontanelle da cui bere. Il mio consiglio è quello di portare con te una borraccia tipo questa.

Ecco una lista riassuntiva delle cose essenziali da portare a Vienna:

  • Ombrello da viaggio come questo qui.
  • Guanti.
  • Un berretto di lana oppure un berretto con paraorecchie.
  • Sciarpa o scaldacollo.
  • Parka o cappotto pesante.
  • Borraccia per non pagare l’acqua (che è carissima a Vienna) come questa qui.
  • Stivaletti invernali oppure scarpe da trekking.

Dove alloggiare a febbraio

Non hai ancora prenotato il tuo alloggio? In questa sezione ti dò alcuni consigli sulle zone migliori da tenere in considerazione.

Per prima cosa come ti ho anticipato, febbraio è un mese abbastanza freddo. Per questo motivo non potrai muoverti molto a piedi. Questo per dirti che è fondamentale soggiornare in zone ben collegate.

Le migliori sono:

Centro di Vienna

Questa ovviamente è la zona migliore, specialmente per chi visita la città per la prima volta. Qui si concentrano buona parte delle attrazioni, ed è ricca di ristoranti e locali notturni. Oltre ad essere collegata con tutta la città.

Alloggi consigliati:

Leopoldstadt

Altra ottima zona, che consiglio a chi vuole risparmiare. Si trova a breve distanza dal centro e ospita il celebre Prater, uno dei luna park più antichi in Europa.

Alloggi consigliati:

Landstrasse

Questa è la zona maggiormente consigliata per le famiglie. Si tratta di un quartiere elegante, tranquillo e situato a breve distanza dal centro. Ospita diversi parchi e attrazioni adatte ai bambini.

Alloggi consigliati:

Non sei sicura/o di voler viaggiare in questo mese? Ecco altri articoli che possono fare al caso tuo: Vienna a gennaio oppure Vienna a marzo

Eventi e cosa fare a Vienna a febbraio: 10 attività da non perdere

Vai a pattinare a Rathausplatz

Pattinare a Rathausplatz

Cosa fare a Vienna a febbraio? Iniziamo con una delle attività più interessanti, da fare nonostante il freddo.

A Rathausplatz, a partire da metà gennaio fino all’inizio di marzo (quindi anche a febbraio), viene istituita la Wiener Eistraum, una pista di pattinaggio su ghiaccio; per essere precisa, la più grande in Austria e una delle più grandi in Europa.

La pista è addirittura disposta su 2 livelli, con una rampa superiore di ben 120 metri chiamata Sky Rink e un piano inferiore enorme. In totale, la pista misura ben 8.500 m², ma a renderla davvero suggestiva è la cornice in cui è inserita. Infatti, Rathausplatz è una delle piazze più belle di Vienna, grazie anche alle decorazioni della piazza e del parco, oltre alla suggestiva sagoma del Municipio (Rathaus).

Ovviamente, non si tratta dell’unica pista di pattinaggio a Vienna; soluzioni alternative sono la Wiener Eislauf-Verein, la Steffl Arena oppure Eisring Sud.

Ti lascio tutti i dettagli su come funziona la Wiener Eistraum:

  • Prezzo: un voucher per 4 ore costa 8€ per gli adulti e 6€ per i bambini.
  • Orari: tutti i giorni dalle 10:00 alle 22:00.
  • Dove: a Rathausplatz, davanti al Municipio. Posizione su Maps

Assisti a un concerto di musica classica

Concerto di musica classica al Musikverein

Vienna è famosa per molte cose. Una di queste è senza dubbio la sua lunga e acclamata storia musicale.

La città è stata per secoli la principale meta dei migliori compositori della storia.

Basta pensare a Beethoven (tedesco) oppure a Mozart (austriaco di Salisburgo), giusto per citarne un paio, ma la lista di nomi altisonanti è veramente lunga.

Molti sono austriaci o viennesi, altri invece provenienti da altre nazioni, attratti dalla ricca scena culturale e musicale della Vienna imperiale.

Questa lunga tradizione continua ancora oggi, per questo motivo una delle cose da fare assolutamente (specie con il freddo) è quella di passare qualche ora assistendo a un concerto di musica classica.

Dove andare?

I teatri e le sale sono tantissimi; il concerto che ti suggerisco io (e che ci ha lasciato letteralmente a bocca aperta per le sue 2 ore di durata) è stato quello di Mozart, interpretato all’interno della prestigiosissima Sala Dorata del Musikverein (per darti una idea, si tratta di una delle sale più importanti al mondo, vi si svolge ad esempio il concerto di Capodanno, che viene trasmesso in tutto il mondo).

Come prenotare il concerto? Puoi farlo comodamente online su questo sito.

Consiglio del Guru: preferisci un’alternativa meno prestigiosa ma più economica? Niente paura. La Karlskirche organizza ottimi concerti a un prezzo molto più accessibile. Ti lascio il link per maggiori informazioni e per prenotare.

Partecipa alla stagione dei balli

Cosa vedere a Vienna a febbraio?

Un’altra popolare attività, collegata all’illustre passato musicale di Vienna, è rappresentata dai balli di gruppo.

La tradizione ha radici nel 1700, e la stagione inizia ufficialmente a novembre, per poi concludersi con la fine del carnevale a febbraio.

In totale si svolgono più di 450 balli in diverse sale sparse per la città.

Ma quello più importante è il Ballo dell’Opera che si tiene nella magnifica Staatsoper (l’Opera di Stato) e vede la partecipazione di dignitari, celebrità e appassionati di danza da tutto il mondo. Con una serata inaugurale spettacolare e performance di artisti di fama mondiale, rappresenta il culmine della stagione dei balli di Vienna.

Come partecipare? Bisogna acquistare l’ingresso online; ciascun ballo ha in genere un sito ad esso dedicato. Ad esempio, questo è il sito per acquistare i biglietti per il Ballo dell’Opera (costa un bel po’).

Visita la Kunst Haus Wien

Kunst Haus Wien, da visitare a Vienna a febbraio

Cosa fare a Vienna a febbraio? Parliamo di musei.

Una visita da non perdere riguarda la riapertura del Kunst Haus Wien, un museo interamente dedicato alla figura di Friedensreich Hundertwasser, il creatore del celebre Hundertwasserhaus e di diverse altre opere che simbolizzano l’armonia tra l’uomo e la natura, e sono un grande esempio di architettura ecosostenibile.

Anche il museo è stato progettato dallo stesso Hundertwasser, ed è un luogo in cui l’architettura si fonde con l’arte e l’ecologia, rispecchiando l’approccio unico e visionario dell’artista.

L’esterno del Kunst Haus Wien è un vero e proprio spettacolo per gli occhi, grazie alla sua facciata ondulata e priva di qualsiasi tipo di linea retta e ogni angolo e curva del museo sembra danzare, creando un senso di movimento e vitalità.

Il motivo? Hundertwasser credeva che angoli e linee rette fossero “contro natura”.

L’interno del museo è altrettanto affascinante. Le sale espositive ospitano una vasta collezione delle opere di Hundertwasser al primo piano, incluse pitture, grafiche e modelli architettonici.

Al secondo piano, invece, troviamo una o più mostre temporanee. Al piano terra trovi un bar dove bere qualcosa a fine visita.

  • Biglietti: 12€ per gli adulti e 5€ per i bambini.
  • Orari: tutti i giorni dalle 10:00 alle 18:00.
  • Ubicazione: Untere Weißgerberstraße 13. Posizione su Maps

Visita i migliori musei di Vienna

Restando in tema di musei, ti dico subito che Vienna è una delle città più ricche di arte e cultura in Europa. Ragion per cui non mancano i musei di fama mondiale.

Cosa c’è di meglio da fare in una fredda giornata a Vienna se non passare qualche ora ammirando i capolavori dei maestri del passato?

Ecco i musei che ti consiglio a febbraio:

  1. Museo del Belvedere: diviso tra Belvedere Superiore e Belvedere Inferiore, questo complesso di musei ospita una collezione impressionante di arte austriaca, tra cui il famoso quadro “Il Bacio” di Gustav Klimt. I biglietti per le due aree sono separati. Se puoi visitarne solo uno, ti consiglio il Belvedere Superiore, che ospita la mostra permanente. (Puoi acquistare i biglietti qui).
  2. Museo di Storia dell’Arte (Kunsthistorisches Museum): Una delle più grandi collezioni d’arte al mondo, con opere che vanno dal mondo antico al XVII secolo, tra cui dipinti di Tiziano, Vermeer e Rubens. Senza dubbio il museo più importante dell’Austria. (Puoi acquistare i biglietti qui).
  3. Museo Albertina: Famoso per le sue collezioni di grafica e disegni, l’Albertina ospita anche fotografie e dipinti. La collezione Dürer, con il famoso “Coniglio Giovane”, è un must-see. Oltre a questo, il museo ospita la celebre collezione Batliner, che ripercorre 150 anni di storia a partire dall’impressionismo francese. (Puoi acquistare i biglietti qui).
  4. Museo Leopold: Situato nel quartiere dei musei, il Museo Leopold offre una panoramica unica sull’arte moderna austriaca, con un’enfasi su Egon Schiele e Gustav Klimt. (Puoi acquistare i biglietti qui).
  5. Museo d’Arte Moderna (MUMOK): Per gli amanti dell’arte contemporanea, il MUMOK è il luogo ideale per esplorare le correnti artistiche del 20° e 21° secolo, con mostre temporanee di altissimo livello. (Puoi acquistare i biglietti qui).

Consiglio del Guru: tutte le attrazioni che ho menzionato sopra sono incluse con il Vienna Pass. Una card all-inclusive che ti permette di:

  • accedere GRATIS in oltre 70 attrazioni (sono incluse praticamente tutte le principali, e molte altre).
  • accedere con il servizio fast track, evitando fastidiose attese in biglietteria.
  • utilizzare gratis gli autobus turistici hop-on hop-off.

Come fare il Vienna Pass? Lo trovi in diversi. formati (1, 2, 3 o 6 giorni). Il mio consiglio è quello di acquistare il Pass solo se ti fermi per almeno 2 giorni. Il pass è acquistabile online su questo sito (a Vienna potrai ritirare poi quello fisico).

Partecipa all’International Orchid Show

International Orchid Show, Vienna

L’International Orchid Show è uno degli eventi più attesi e spettacolari dedicati agli amanti di questa bellissima pianta.

La manifestazione annuale attira appassionati, giardinieri, botanici e semplici curiosi da ogni parte del mondo, desiderosi di immergersi nella bellezza di una delle famiglie di piante più affascinanti e variegate del regno vegetale.

La fiera si svolge nel Blumengärten Hirschstetten, uno dei giardini tematici più belli di Vienna.

L’evento, oltre a mostrare una varietà enorme di orchidee e di composizioni, ti permetterà anche di tornare a casa con qualche bulbo.

Come funziona l’ingresso? Si paga un biglietto, acquistabile anche in loco, al costo di circa 7€.

Giornata di relax alle terme di Vienna

Terme, tra le cose da fare a Vienna a febbraio

Come sicuramente saprai, l’Austria è famosa per i suoi innumerevoli centri termali. Vienna, in particolare, ospita il complesso termale più grande e moderno del paese.

Therme Wien si trova a pochi chilometri dal centro, nel quartiere di Oberlaa.

Il complesso è veramente gigantesco; copre un’area di ben 75.000 metri quadrati ed è suddiviso in diverse aree tematiche, ben 26 vasche, 25 cabine e oltre 2.000 lettini.

Le aree sono disposte come “pietre” lungo un ruscello. Non a caso si chiamano, ad esempio, pietra della bellezza, pietra della quiete, pietra della sauna ecc.

Una cosa interessante da sapere è che le fonti che servono le Terme di Vienna sono tra le più curative in Europa, grazie ai perfetti livello di sali minerali e zolfo.

La visita è adatta anche ai bambini, e il centro dispone di aree a loro dedicate.

Ti lascio tutti i dettagli per la visita:

  • Prezzi: l’ingresso costa a partire da 57€ a persona.
  • Orari: tutti i giorni dalle 9:00 alle 22:00.
  • Come arrivare: le terme sono facilmente raggiungibili con la metropolitana linea U1. La stazione di arrivo si chiama Oberlaa e si trova davanti al centro termale.

Scaldati in uno dei caffè tradizionali di Vienna

visita i cafè di Vienna a febbraio

Cos’altro fare a Vienna a febbraio?

Vienna, per ciò che riguarda il consumo di caffè, ha una lunghissima tradizione che risale addirittura alla fine del XVII secolo.

Si dice che tutto ebbe inizio quando dei sacchi di caffè furono abbandonati dagli Ottomani dopo l’assedio della città.

Con il tempo sono nate le caffetterie, e in breve sono diventati dei veri e propri salotti sociali, luoghi di discussione, lettura e amicizia.

Quindi, cosa fare a Vienna a febbraio? Una delle cose più tipiche è quella di sedersi in uno dei suoi caffè storici, sorseggiare un caffè tipico (come il melange, evita invece l’espresso) e accompagnare il tutto con uno strudel di mele (apfelstrudel) oppure una fetta di Sachertorte.

Dove andare? Il caffè più celebre è il Cafè Central, inaugurato nel 1876 e diventato nei decenni il principale luogo di ritrovo della comunità intellettuale viennese. Tra gli assidui frequentatori del passato figura, ad esempio, Sigmund Freud.

Partecipa all’Akkordeon Festival

Festival della fisarmonica a Vienna

A febbraio a Vienna si celebra l’Akkordeon Festival, un evento che glorifica l’arte della fisarmonica (che si chiama appunto akkordeon in tedesco).

Questo strumento, con le sue note avvolgenti e il suono caratteristico, è al centro di un festival che attira artisti, musicisti e appassionati da tutto il mondo.

In totale, l’evento si celebra in più di 15 sale sparse per tutta la città e comprende diversi generi musicali che spaziano dal folk al tango.

Per maggiori informazioni, ti lascio il link per il sito ufficiale dell’evento.

Assisti al carnevale viennese

Infine, tra le cose da fare a Vienna a febbraio, non posso non menzionare il carnevale, che nella capitale austriaca è festeggiato in grande stile.

Il tutto inizia con il prestigioso Ballo dell’Opera di Vienna, per poi passare alle parate e alle sfilate. La più importante è quella del Rosenmontag (Lunedì delle Rose), dove carri allegorici, gruppi in costume e musicisti riempiono le strade, distribuendo dolci e sorrisi ai passanti.

Ma il vero protagonista del carnevale viennese è il Krapfen, un dolce tipico del carnevale, una sorta di ciambella fritta e ripiena di marmellata, tradizionalmente di albicocche.

Dove mangiare un ottimo Krapfen a Vienna? Ti consiglio assolutamente il Cafè Demel, che si trova nel centro storico (posizione su Maps).

Vienna a febbraio con bambini: le attività più interessanti

Un’ora divertente al Vienna Time Travel

Vuoi sapere quale potrebbe essere un museo a Vienna che intrattenga, diverta ed arricchisca il bagaglio culturale dei bambini?

Vienna Time Travel è un museo che racconta la storia della città in maniera super interessante. Il museo è suddiviso in 8 aree, e ti porterà alla scoperta della sua storia attraverso un viaggio interattivo nel tempo (motivo per cui si chiama Time Travel).

Il viaggio inizia con Vindobona, l’importante avamposto romano che permetteva all’impero di arginare i continui attacchi da parte dei popoli germanici, e prosegue in 8 diverse aree tematiche fino ad arrivare alle guerre del secolo passato.

L’esperienza dura in totale poco meno di un’ora, che i bambini passeranno divertendosi e imparando nuove nozioni di storia. Non c’è da preoccuparsi per la lingua, perché la visita include l’audioguida in diverse lingue, inclusa quella italiana.

Ecco tutti i dettagli per pianificare la tua visita:

  • Biglietti: 21€ a partire dai 15 anni, 19€ per gli studenti con tessera universitaria, e 17€ fino a 14 anni. Include un’audioguida in italiano. Qui trovi i biglietti.
  • Orari: tutti i giorni dalle 10:00 alle 20:00.
  • Come arrivare: prendi la metropolitana U1 o U3 e scendi alla fermata Stephanplatz, che si trova a 2 minuti di camminata dal museo.

Visita la Haus der Musik con i bambini

Un altro museo interattivo adatto a tutti, specialmente alle famiglie con bambini, è la Haus der Musik, un museo e centro culturale interamente dedicato alla storia musicale di Vienna.

Come ti ho accennato, Vienna è stata per molto tempo al centro della scena musicale europea. Nei secoli, ha dato vita al maggior numero di compositori di fama mondiale. Questo museo ti permetterà di conoscere meglio i grandi compositori viennesi e di fare con tutta la famiglia diverse esperienze immersive nel mondo del suono.

Il museo è suddiviso in diverse aree, che in breve sono:

  • Museo della Filarmonica di Vienna: l’orchestra più importante della città, fondata da Otto Nicolai. In questa sezione, conoscerai la sua storia e ne ammirerai cimeli e strumenti musicali.
  • Sonotopia: un’area molto interessante, dedicata alla “scienza del suono”. I bambini potranno cimentarsi in diverse attività che permetteranno loro di capire come viene prodotto il suono.
  • I Grandi Compositori: al terzo piano troviamo la sezione dedicata ai grandi della scena musicale viennese. Nomi come Johann Strauss, Gustav Mahler, Beethoven e Mozart vengono trattati in questa sezione, che non manca certo di attività interessanti e interattive adatte ai bambini.
  • Il Direttore Virtuale: infine, l’area più interessante. Al quarto piano, avrai la possibilità di vestire i panni di un direttore d’orchestra e dirigere per qualche minuto la Wiener Philharmoniker nella sala più prestigiosa, la sala dorata del Musikverein.

Un museo pieno di attività divertenti e allo stesso tempo istruttive. Ecco i dettagli per visitare la Haus der Musik:

  • Biglietti: 16€ per gli adulti e 7€ dai 3 agli 11 anni. Qui trovi i biglietti.
  • Orari: tutti i giorni dalle 10:00 alle 22:00.
  • Durata della visita: circa 2 ore.
  • Come arrivare: facilmente raggiungibile dai tram della Ringstrasse; scendendo alla fermata Oper, puoi arrivare a piedi in pochi minuti. Posizione su Maps

ASPETTA! HO UN ULTIMO CONSIGLIO PER TE

Hey ciao! Prima di andare volevo dirti che…

Vienna, per quanto riguarda attrazioni e attività, ha tantissimo da offrire. Tra le esperienze più interessanti e accessibili (che costano quasi 0€), non posso fare a meno di consigliarti i free tour della città!

Cos’è un free tour?

Si tratta di una visita guidata che puoi prenotare gratuitamente.

Dopo avervi partecipato, se la visita è stata di tuo gradimento, puoi lasciare una mancia alla guida (la cifra la scegli tu).

Fantastico, no?

Ecco i due migliori free tour a cui ho presto parte a Vienna:

Free Tour del Centro Storico di Vienna (In Italiano)

Il free tour più interessante (e richiesto) di Vienna. Ti porterà alla scoperta di alcune delle attrazioni più iconiche della città, arricchite da numerose chicche e aneddoti, grazie alla guida, Alessandra, che è tanto simpatica quanto preparata.

Questo free tour è prenotabile solo online su questo sito.


Free Tour Serale di Vienna (In Inglese)

Preferisci ammirare la città durante la sera? Nessun problema! Questo free tour ti porterà alla scoperta del centro di Vienna in uno dei suoi momenti più magici, quando il sole tramonta e le luci della città cominciano a illuminare gli splendidi edifici del centro storico.

Anche questo free tour è prenotabile solo online su questo sito.


Articoli simili

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.